CREMA 1908. Incredi-Crema: ufficiale Geremia Dragoni

Il difensore ex capitano del Cavenago Fanfulla neopromosso in Serie D raggiunge l’accordo coi nerobianchi, completando un reparto incredibile

Di Redazione | Venerdì, 24 Giugno 2016 10:04

“Provate a segnarci, se ci riuscite”.

Il messaggio che lancia il Crema 1908 è inequivocabile.

Dopo le ufficialità di Scietti e Davini, la società nerobianca annuncia l’arrivo di un altro leone della difesa: Geremia Dragoni, ex capitano del Cavenago Fanfulla neopromosso in Serie D , rivale e carnefice dei cremini poche settimane fa.

Il difensore classe ’83 completa un reparto incredibile per l’Eccellenza: se le molte reti subite avevano condizionato il rendimento del Crema 1908 nella scorsa stagione dopo l’addio di Baresi, la dirigenza è corsa presto ai ripari ingaggiando dei veri e propri top player del reparto.

Alzato il muro difensivo, con gli ottimi giocatori rimasti in rosa dalla cinta in avanti e altri attesi nuovi arrivi, questo Crema 1908 assomiglia sempre di più a una squadra già pronta per la Serie D.

 

IL COMUNICATO UFFICIALE A.C. CREMA 1908 

L’associazione sportiva A.C. Crema 1908 comunica di aver raggiunto l’accordo con il difensore Geremia Dragoni, nato a Lodi il 29/07/1983, per la stagione sportiva 2016/2017.

Fresco di promozione in Serie D, dopo aver vinto da capitano i play-off  con il Cavenago Fanfulla nella stagione appena conclusa, Dragoni sceglie i colori nerobianchi del Crema 1908.

La sua carriera lo vede entrare nelle giovanili del Fanfulla, dove resta per quasi vent’anni, si allontana solo per tre stagioni, prima con il Fiorenzuola, poi con il Real Casale e infine con il San Colombano.

Queste le sue dichiarazioni: «Sono molto contento di essere arrivato al Crema 1908, un’associazione sportiva ambiziosa e seria. È con orgoglio che indosso questi colori, non solo per la storia del club, ma anche per il progetto di una squadra che punta a far bene. Al di là del calcio mercato che catalizza il periodo calcistico, in questa associazione sportiva c’è qualcosa di più, il settore giovanile, ad esempio sta lavorando in maniera proficua. La mia esperienza, inoltre, mi porta a riconoscere in questo team alcune caratteristiche fondamentali, come l’umiltà e la caparbietà che sono necessarie».

 

Tiramisù