PALLA IN RETE! Tutti i risultati e i marcatori delle Cremasche!

Ecco il racconto della domenica delle cremasche! Le cronache da tutti i campi, a tempo di record! Scopri chi ha segnato e cosa è successo sui campi del Cremasco

Di Redazione | Sabato, 26 Settembre 2015 16:27

 

 

 

SERIE D – Girone B

 


Pergolettese – Ciliverghe   0 - 1

 

Incubo gialloblu: la Pergolettese è beffata a pochi minuti dal triplice fischio e cade nuovamente al "Voltini". Poco emozionante il primo tempo, in cui il predominio territoriale dei cremaschi (all'esordio con la divisa verde) non si concretizza in grandissime opportunità da gol; il Ciliverghe si rivela invece pericoloso quando recupera palla e si propone in avanti. Anche la ripresa non offre grande spettacolo: dopo un brivido al 75', la difesa gialloblu cade all'87', quando Mozzanica sigla il definitivo 0-1 con un'azione personale.

 

 

 

ECCELLENZA – Girone B

 


Casateserogoredo – Crema 1908 1 - 2

Belleri (Cr.), Belleri (Cr.)

 

Remuntada Crema 1908: sotto 1-0 a 15 minuti dal termine, i nerobianchi ribaltano il match con la doppietta di Belleri!

Il primo tempo è molto combattuto, ma senza palle-gol degne di nota: si corre e si lotta, cremini con in mano il pallino del gioco e locali pronti a ripartire, ma si arriva all'intervallo senza grandi sussulti. Nella ripresa l'equilibrio è spezzato dal vantaggio immediato di Conosolazio per la Casateserogoredo, che trova il gol da corner e riesce a mantenere l'1-0 sino al 75'. La reazione del Crema 1908 è immediata: prima il palo colpito da Berishaku, poi sale in cattedra bomber Belleri. L'attaccante firma il pareggio con un colpo di testa sul cross di Dell'Anna e all'85' insacca anche il gol dell'1-2 con un pregevole colpo sotto, innescato da una grande intuizione di Pagano. I tre punti rilanciano il Crema 1908 ai vertici della classifica.

 

 

 

PROMOZIONE – Girone E

 


Offanenghese – Luisiana 0 - 0

 

Derby non all'altezza delle promesse di spettacolo della vigilia: la Luisiana fatica a imporre il proprio gioco con costanza e l'Offanenghese copre bene il campo, ottenendo un punto importante.

La partita è molto frammentata dal direttore di gara, che adotta un metro di giudizio piuttosto severo per contrasti e falli: l'economia del gioco ne risente, così cime le emozioni. Fino al 90' si segnalano solamente: nel primo tempo un'opportunità di Chiapella; nella ripresa un colpo di testa dello stesso attaccante "salvato" da Dognini che era sulla traiettoria e un lancio di Fornaroli per Elhaddad che non trova il pallone per una questione di centimetri.

In pieno recupero occasionissima Luisiana: al 93' magia di Dognini, che stoppa di petto, si gira in un fazzoletto e conclude con precisione ed eleganza, ma il pallone sbatte sulla traversa piena; Rizzetti mette di testa in angolo e l'arbitro sancisce la fine delle ostilità.

 


Castelleone – Melegnano   3 - 1

Sangiovanni rig. (C), Viviani (C), Sacchi (C)

 

Castelleone in grande spolvero di fronte al pubblico di casa! La prima frazione è piuttosto equilibrata e decisa da due calci di rigore: Sangiovanni porta in vantaggio i gialloblu dagli undici metri, prima che gli ospiti pareggino i conti, sempre grazie a un penalty che fissa il punteggio sull'1-1.

Nella ripresa, però, sale in cattedra il Castelleone, che domina letteralmente il match: due bellissime azioni corali portano ai gol di Viviani e Sacchi, che esaltano il lavoro di mister Miglioli e valgono tre punti importantissimi per la classifica.

 

 

Soresinese – R.C. Codogno   2 - 1

Vaccari (S), Cadenazzi (S)

 

Cuore Soresinese! I rossoblù rimontano e vincono un match difficilissimo contro l'ottimo Real Codogno, che ai punti avrebbe forse meritato qualcosa di più degli zero punti. Gli ospiti passano in vantaggio al 25' del primo tempo: sul lancio di Mazzucchi, l'attaccante Da Silva controlla e si invola verso la porta per firmare lo 0-1. Il pareggio dei soresinesi arriva giusto giusto allo scadere del primo tempo: a un instante dall'intervallo, la punizione di Vaccari toglie ancora le castagne dal fuoco per i rossoblù.

Nella ripresa mister Tassiero cambia faccia alla squadra: l'ingresso di Ghidelli si rivelerà decisivo. Grande impatto sul match, che porterà anche al gol-partita: al 75' il suo cross trova il bel colpo di testa di Cadenazzi per il 2-1. Nel finale lodigiani ancora all'assalto della porta di Buonaiuto, di nuovo protagonista con grandi parate; al 90' Delledonne stampa in pieno la traversa, che salva la Soresinese e regala ai rossoblù tre punti importantissimi.

 

 

Rivoltana – Or. Senna Lod.   4 - 0

Sala rig. (R), Sala (R), Pervishi (R), Sala (R)

 

Bomber Sala miete l'ennesima vittima: l'attaccante stende i lodigiani con una tripletta d'autore, al termine di un match non scontato. Il primo tempo è infatti equilibrato: il predomino territoriale e di gioco dei rivieraschi non si concretizza in gol e si rientra negli spogliatoi sul parziale di 0-0.

Nella ripresa ci pensa l'attaccante della Rivoltana a segnare la svolta: al 5' Sala trasforma il penalty dell'1-0 e al 10' trova già il raddoppio che chiude i conti. Gli ospiti sono costretti a sbilanciarsi, peccato capitale da non commettere contro i ragazzi di mister Sgrò, che affondano il colpo con Pervishi e con il poker calato da Sala.

 

 

 

PRIMA CATEGORIA – Girone I

 


Chieve – Salvirola 1 - 2

Guerini Rocco (S), Bergamaschini (S), Irgoli (C)

 

Derby con polemiche a Chieve, dove i locali recriminano a gran voce contro la doppia espulsione a Bonetti e Mellino, costato un secondo tempo in 9 vs 11.

Il primo tempo è complessivamente equilibrato: Salvirola vicino al gol con Pandini, fermato solamente da un paratone di Ogliari; il Chieve ci prova con un paio di azioni manovrate, ma senza successo. I ragazzi di mister Sali confermano la maggior verve, con il neoentrato Guerini Rocco (che aveva rilevato Nava, out per infortunio muscolare), che prima centra il palo e poi insacca lo 0-1 sul bellissimo filtrante di Bonizzoni. I locali reagiscono prontamente: la punizione di Gipponi esce di poco a lato del palo; Degli Agosti centra il palo interno con un velenoso tiro-cross.

In avvio di ripresa gli episodi che segneranno il match: dopo soli due minuti, Bonetti rimedia il secondo giallo per un contrasto spalla-a-spalla (restano dubbi anche solo sul fallo) e nell'occasione capitan Mellino viene ammonito per presunte proteste; giallo che si rivelerà pesantissimo perché poco dopo lo stesso Mellino rimedia anche lui la seconda (giusta) ammonizione e lascia il Chieve in doppia inferiorità numerica.

In 9 vs 11 il Chieve si sbilancia in avanti, ma è punito sugli sviluppi di un corner: Bergamaschini stoppa e segna lo 0-2 all'interno dell'area piccola. Il Salvirola prova a gestire il doppio doppio vantaggio (nel punteggio e negli uomini), ma il Chieve ha una grande reazione d'orgoglio: un disimpegno sbagliato costa la palla recuperata da Usberghi che serve Irgoli per l'1-2, ma è troppo tardi per la rimonta e il Salvirola centra un successo che vale oro.

 

 

Romanengo – Lodivecchio 0 - 1

 

Sconfitta interna per il Romanengo, che stavolta deve recitare mea culpa per la peggior prova dall'inizio della stagione. Il gol-partita del Lodivecchio arriva al 15' del primo tempo: Polesel non trattiene un pallone in presa, con la sfera che diventa preda di un attaccante ospite per lo 0-1. Ci sarebbe tutto il tempo per rimettersi in sesto e provare la rimonta, ma i giallorossi non riescono a dar seguito alle buone prove delle scorse domeniche: nel resto del match i ragazzi di mister Scarpellini collezionano solamente un paio di opportunità con Lucini e Ogliari.

Non resta che archiviare questa brutta sconfitta e provare a recuperare la manovra apprezzata nelle scorse domeniche.

 

 

Sant’Angelo – Real Pizzighettone 3 - 0

 

Il "Chiesa" di Sant'Angelo Lodigiano si conferma campo proibitivo per le avversarie e anche il Real Pizzighettone cade nella tana dei rossoneri.

In una sfida dagli echi di Serie C1, i lodigiani passano in vantaggio dopo soli 5 secondi: corner dalla sinistra per Marchesi che insacca l'immediato 1-0. Il gol è accusato dai rivierachi, che al 13' incassano anche il raddoppio sull'incursione personale di Luca Ferrrari. Nella seconda parte del primo tempo e per lunghi tratti della ripresa, però, i ragazzi di mister Spizzi prendono il comando delle operazioni, alla ricerca del gol (buone opportunità per Ilea e Ghidelli. Il penalty trasformato da Tolomeo al 70' chiude definitivamente il match, che lascia grandi rimpianti ai biancocelesti per i due errori iniziali.

 

 

S. Biagio – Pieranica 2 - 1

Ferrari (P)

 

Ancora una volta il Pieranica è colpito e affondato in pieno recupero: biancoverdi beffati e ko al 92'. Sconfitta che brucia, soprattutto perché arrivata dopo una prestazione molto positiva, per lunghi tratti in inferiorità numerica.

Il match si apre con l'eurogol di Ferrari già al 3': il difensore pieranichese, nei pressi di centrocampo, si lancia in scivolata per anticipare l'attaccante del San Biagio, ma ne esce una potente e beffarda traiettoria diretta verso lo specchio della porta lodigiana, il cui portiere classe '98 è sorpreso fuori posizione per lo 0-1. Dopo il vantaggio, però, ecco la reazione locale, con Facchinetti che compie un fallo in chiara occasione da rete, rimediando il rosso e regalando il penalty del pareggio al San Biagio.

Paradossalmente, però, il Pieranica torna a macinare gioco in 10 vs 11: prima dell'intervallo Ferrari centra la traversa su calcio di punizione; nella ripresa bomber Allevi spreca incredibilmente due occasioni, la prima calciando a lato, poi cercando un contatto col portiere, anziché calciare, e rimediando il giallo per simulazione.

Il San Biagio gioca duro per arginare i biancoverdi, rimediando molte ammonizioni e anche l'espulsione che ristabilisce la parità numerica. In 10 vs 10, però, il Pieranica si spegne nuovamente; il match scorre verso l'1-1, ma al 92' ecco il patatrac: Formenti non rinvia e lascia scorrere il pallone verso il portiere Aiolfi, che svirgola il rinvio, con la palla che arriva all'attaccante lodigiano per il gol del 2-1.

 

 

 

SECONDA CATEGORIA – Girone I



Agnadello – Issese   0 - 2

 

Bergamasche, croce e delizia: i gialloneri passano dal colpaccio a Fontanella al ko interno con l'Issese. Lo 0-2 matura tutto nel primo tempo, in cui i gialloneri sono protagonisti di una prova negativa e puniti da due gol fotocopia: entrambe le reti arrivano da calcio d'angolo, con la difesa locale immobile e le torri ospiti brave a insaccare di testa.

Nella ripresa l'Agnadello prova a cambiare marcia con alcuni cambi e, complice il calo degli ospiti, gioca meglio, ma conferma la difficoltà nell'andare a segno, riuscendo solamente a costruire una buona opportunità in area, in cui il direttore di gara non concede ai locali il penalty reclamato a gran voce

 

 

Calcense – Fontanella   3 - 1

Zappella (C), aut. Pinetti (C), Crotta (C)

 

 

Doverese – Ripaltese 4 - 1

Cicchillitti (D), Ivan Frisoli (D), Cavallanti (R), Vigorelli (D), Cicchillitti (D)

 

Vittoria Doverese meno scontata di quanto non dica il punteggio: il primo tempo è molto equilibrato, con un'occasione a testa per le due squadre da calcio di punizione. A pochi minuti dall'intervallo l'espulsione di Pedrini per somma di ammonizioni sembra favorire la Ripaltese, ma non sarà così-

In avvio di ripresa, infatti, il gol di Cicchillitti (partito in posizione di probabile offside, su stessa ammissione dei locali) firma l'1-0 che rompe l'equilibrio, mentre la gran conclusione al volo di Ivan Frisoli vale un incredibile 2-0. La Ripaltese rientra in partita con il gol di Cavallanti e protesta a gran voce per un gol annullato a Giavaldi.

Con i rossoverdi sbilanciatissimi in avanti, la beffa è dietro l'angolo: due ripartenze letali costano ai ragazzi di mister Fusari il terzo gol di Vigorelli (che finalizza il contropiede e l'assist di Cicchillitti) e il poker calato dallo stesso Cicchillitti.

 


Excelsior Vaiano – CSO Offanengo 1 - 5

Sperolini rig. (V), Di Pietro (C), Ferla (C), Stringhi (C), Romano (C), Stringhi (C)

 

Continua la magia del CSO Offanengo, che prosegue il percorso netto (4 vittorie su 4) a suon di manite: dopo la Doverese, anche l'Excelsior Vaiano incappa nella furia biancoblu!

La partita sembra inizialmente mettersi in discesa per gli uomini di mister Bomber Patrini, ma il penalty trasformato da Sperolini regala ai gialloblu nuova linfa, con i locali vicini al raddoppio con lo stesso Sperolini, con Tartaglia che vince l'uno-contro-uno con l'attaccante.

I ragazzi di Offanengo sono però carichi a molla e viaggiano a ritmi fuori dal comune: Di Pietro ristabilisce la parità con una conclusione da fuori, Ferla trova il gol dell'ex con una punizione che sorprende il portiere vaianese; la doppietta di Stringhi è inframezzata dall'eurogol di Romano, bomba da fuori e capolavoro assoluto. Da segnalare nel finale il rigore parato da Tartaglia a Cozzolino (sul parziale di 3-1) e l'espulsione di Bellandi

Prosegue il momento negativo dei vaianesi, continua la favola CSO Offanengo!

 

 

Montodinese – Palazzo Pignano 3 - 0

Nigrotti (M), Braguti (M), Mariniello (M)

 

La Montodinese stende il Palazzo Pignano con una mezz'ora da urlo: i biancorossi dominano l'avvio di gara trovando i tre gol decisivi. Maltagliati mette dalla destra un bellissimo cross che pesca Nigrotti per l'1-0; davanti al portiere, Braguti non fallisce l'appuntamento con il 2-0; sugli sviluppi di un'azione da corner Mariniello insacca il 3-0. Per il resto del match c'è poco spazio per le emozioni: il Palazzo Pignano prova a reagire, ma la Montodinese è brava ad amministrare e condurre in porto il successo.

 


Or. Sabbioni – Ombriano Aurora 1 - 1

Bussi (S), Fabio Pascuzzi (A)

 

Dopo un primo tempo equilibrato, la partita si accende all'improvviso nella ripresa: Cirak spreca due ghiotte opportunità per portare in vantaggio l'Aurora ed ecco che la legge non scritta del calcio torna a farsi puntualmente rispettare. Sul capovolgimento di fronte i Sabbioni passano in vantaggio con Bussi, che insacca con un bel diagonale di precisione. L'Ombriano è bravo però a non demordere e continuare a mantenere il predominio della manovra, organizzata e pericolosa. Il pareggio arriva, più che meritato, nel finale: Bocca mette al centro un bel cross per il neoentrato Fabio Pascuzzi, che si inventa una rovesciata a dir poco incredibile. Gesto tecnico e atletico da manuale per l'attaccante, cuore ombrianese, che insacca il definitivo 1-1.

 

 

Scannabuese – Monte Cremasco 1 - 1

Familari (S), Cerri (M)

 

Match equilibrato a Scannabue, dove i locali impattano contro i muccesi di mister Magrini. Partita globalmente equilibrata, senza che nessuna delle due squadre in campo mantenga il predominio del gioco. I gol arrivano entrambi nella ripresa: su un calcio d'angolo, Familari è il più lesto di tutti a impattare di testa e insaccare l'1-0 sul primo palo; a pochi minuti dallo scadere un bel lancio da centrocampo pesca Cerri, che sorprende i due difensori centrali biancoverdi e beffa il portiere locale in uscita firmando l'1-1 finale.

 


Spinese Or. – Castelnuovo 1 - 0

Villa (S)

 

Vittoria importante per la Spinese, che spegne gli entusiasmi dei biancoverdi del Castelnuovo. La partenza a razzo dei locali risulterà decisiva: già al 3' Villa calcia di un soffio a lato, ma al 5' lo stesso attaccante sarà bravo a farsi trovare al posto giusto nel momento giusto per il tap-in vincente dopo una conclusione di Giavari respinta. L'1-0 sveglia il Castenuovo, che ci prova con Fausto Barbaglio, ma la palla finisce alta sopra la traversa.

Nella ripresa i ragazzi di mister Avanzi sono abili nell'abbassare i ritmi di gioco e amministrare il vantaggio, per provare, quando possibile a cercare il raddoppio: Villa si conferma il più pericoloso dei locali, ma il suo tentativo da circa 10 metri è deviato in corner.

 

 

SECONDA CATEGORIA – Girone F

 


San Paolo Soncino – Lograto   1 - 0

Lanzi (S)

 

Successo pesantissimo del San Paolo Soncino, che vince uno dei possibili scontri diretti per le posizioni di vertice! Nonostante l'emergenza, i biancorossi di mister Vezzoli compiono l'ennesimo capolavoro: il successo 1-0 è firmato dal Kito Lanzi al primo minuto della ripresa e vale tre punti dal peso specifico elevatissimo per la classifica e per il morale.

Da segnalare le emozioni del primo tempo, con tre occasioni per parte, e l'inferiorità numerica degli ospiti nel finale, con Marco Gipponi che non chiude i conti per un soffio. Il Lograto è squadra tosta e impone ai biancorossi un finale thrilling, nonostante la seconda espulsione (ospiti in 9 vs 11): ci vuole una parata strepitosa di Mensi per salvare il risultato e far continuare il sogno del San Paolo Soncino.

Da segnalare l'ennesimo infortunio in casa soncinese: frattura alla mano per Goisa.

 

 

TERZA CATEGORIA – Girone A

 


Casale Cremasco – Bagnolo 1 - 0

Scaravaggi (C)

 

Resta a punteggio pieno il Casale Cremasco, che si aggiudica il big match di giornata con il Bagnolo, ben diverso dall'antipasto di Coppa di giovedì sera.

La prima frazione è globalmente equilibrata: la manovra del Casale è ragionata e fluida, ma sono poche le occasioni da gol costruite dai ragazzi di mister Tomella, che si spengono negli ultimi sedici metri; i bagnolesi tengono botta, ma paiono un po' in difficoltà nella ricerca di azioni offensive. Nel finale di primo tempo e nella ripresa, però, il Casale Cremasco cambia marcia e mantiene con più costanza il pallino del gioco, alzando il baricentro alla ricerca del vantaggio: il gol arriva al 75' con Scaravaggi, che viene servito in posizione defilata da Danieli, si libera di un difensore e con un gran diagonale firma il gol partita. Nel finale ghiotta occasione per gli ospiti: Tedoldi lascia scorrere un pallone verso il portiere Guerini Rocco, ma non si accorge dell'attaccante ospite Fusaro, che non riesce però a gonfiare la rete.

Gialloverdi al terzo successo in tre gare e pronti al derby di alta classifica.

 

 

Sergnanese - Or. Castelleone 1 - 1

Mazzolari (C), Tarenghi (S)

 

Buona prova dell'Oratorio Castelleone, che ingabbia una brutta Sergnanese, forse con la testa già al derby di domenica.

L'avvio sorride ai ragazzi di mister Uggè, decisamente più intraprendenti e determinati a fare il risultato: la conclusione da fuori di Mazzolari vale lo 0-1 al 20' del primo tempo. Nella ripresa i biancorossi provano a ribaltare il risultato, ma la manovra è meno fluida del solito. Dopo un'occasione sprecata da Mandelli (ben innescato dal lancio di Bergamaschi), la Sergnanese agguanta il pareggio con Tarenghi, bravo a sfruttare l'azione personale e l'assist di Galvagni. Nel finale Oratorio Castelleone vicino al colpaccio, ma la parata di Tassetto salva i biancorossi dal ko interno.

 

 

Madignanese – Casaletto Ceredano 0 - 0

 

Ancora un pareggio per la Madignanese di mister Piacentini, che si conferma avversaria ostica anche per il tostissimo Casaletto Ceredano.

Durante il primo tempo si gioca soprattutto all'altezza della linea mediana: ritmi globalmente elevati per tutto il match, con i biancorossi forse più lucidi in fase di manovra. Nella ripresa è invece il Casaletto Ceredano è a essere più pericoloso, soprattutto nel finale, in cui i locali sono in affanno.

Queste le occasioni più significative del match, tutte nel finale: al 70', sugli sviluppi di un corner, Marchesi si contorce di testa e alza sopra la traversa; al 76' Cassano si esalta sulla conclusione di Barbaro, deviata da Zucchi, ma il portiere locale sfoggia un gran colpo di reni sulla palombella; all'80' occasionissima per il Casaletto, con Cassano che respinge una conclusione e Barbaro che si avventa sul pallone, calciando a botta sicura con il portiere a terra, ma stampa il palo, con la sfera che attraversa tutto lo specchio ed esce dal lato opposto.


 

Or. Frassati – Gilbertina 1 - 0

Stefani (F)

 

I giallorossi inanellano il secondo successo consecutivo in campionato al termine di un match con una formazione spigolosa come la Gilbertina ha dimostrato di essere. Il gol-partita è firmato da Cecca Stefani, che al 35' trasforma magistralmente un calcio di punizione: prodezza balistica che appartiene all'importante bagaglio tecnico di questo giocatore. Anche nella ripresa il match prosegue all'insegna dell'equilibrio: i locali avrebbero le chances del raddoppio (da segnalare un'occasione di Marchetti), ma il punteggio non cambierà più.

 


Paderno Calcio – Trescore 3 - 2

Poiaghi (T), Gandelli (T)

 

Cade ancora il Trescore, sconfitto sul campo del Paderno, che resta così a punteggio pieno. Il vantaggio cremonese è immediatamente recuperato dal pareggio Poiaghi. I locali si riportano in vantaggio prima della fine dell'intervallo. Il Trescore resta comunque assolutamente in partita: dopo un gol annullato, ecco il 2-2 firmato da Gandelli in avvio di ripresa e il forcing gialloblu alla ricerca del colpo da tre punti. Nel miglior momento dei cremaschi, però, il Paderno trova un gol in mischia che spegne le spreanze del Trescore.

 


Pianenghese – Calcio Crema 3 - 1

Arciero (P), Denti (P), Meta (P), Carriero (C)

 

Vince ancora la Pianenghese dei giovanotti di mister Verdelli, anche se il Calcio Crema non è assolutamente quello della versione 0-10 di settimana scorsa. I nerobianchi arginano bene la manovra Orange con una trappola del fuorigioco precisa ed efficace, ma alla mezz'ora una bella palla filtrante pesca Arciero per l'1-0 della Pianenghese. Gli ospiti accusano il colpo e soli 5 minuti dopo incassano il raddoppio con il fortunoso tiro-cross di Denti.

Nella ripresa e nel finale i nerobianchi si sbilanciano alla ricerca del pareggio, ma sono trafitti in contropiede dal terzo gol locale di Meta; di Carriero la rete del Calcio Crema, ormai a tempo scaduto.

 


Villaclarense – San Carlo Crema 2 - 0

 

Partita molto equilibrata, in cui il San Carlo avrebbe meritato molto di più. I ragazzi di mister Pasquini partono forte e collezionano due grandi opportunità nei primi venti minuti: Cadregari prima è murato due volte dal portiere locale; poi l'estremo difensore locale si conferma e salva sulla conclusione di Brindani, ben servito dal cross di Manzoni. Alla mezz'ora il penalty locale che sblocca il punteggio: Piva Intrieri esce in presa alta e blocca il pallone, ma impatta con un attaccante sullo slancio in discesa, con il direttore di gara che concede il calcio di rigore costato l'1-0.

Anche nella ripresa il San Carlo gioca bene, andando vicinissimo al pareggio: prima con Pandini, lanciato in profondità sulla destra, che non riesce per un centimetro a trovare il pallonetto; poi sugli sviluppi di una mischia in area, nata da un calcio di punizione, in cui i tentativi di Brunetti e Cadregari sono respinti dai difensori a due metri dalla porta.

A metà ripresa la beffa: un pallone rimbalzante dai trenta metri è spedito sotto la traversa per il 2-0 locale. Bravi i verdiblu a non demordere e guadagnarsi un calcio di rigore al 75'. Cadregari spiazza il portiere, ma calcia piuttosto centralmente, con il numero uno locale che si esalta neutralizzando la conclusione con la deviazione di piede.

Il penalty fallito ha un brutto contraccolpo psciologico sui cremaschi, che nel finale non creano altre grosse cooccasioni, ma escono dal campo a testa altissima.



TERZA CATEGORIA – LODI – Girone A

 


Crespiatica – Milan Paullo   4 - 2

Grazioli (C), Marrone 2 (C), Ricco (C)

 

I gialloblu vincono ancora e fanno proprio anche lo scontro diretto per il primato contro un'avversaria temibile! Terzo successo in tre gare e un chiaro messaggio lanciato a tutte le rivali!

Battaglia epica e spettacolare a Crespiatica, dopo soli cinque minuti gli ospiti trovano il vantaggio, ma lo 0-1 non fa demordere il Crespiatica, che reagisce da grande squadra. I locali prima trovano il pareggio con il guizzo di Grazioli e poi ribaltano addirittura il punteggio: Gatti ispira, Marrone finalizza con un diagonale perfetto il 2-1 che chiude il primo tempo.

In avvio di ripresa Marrone è imprendibile e sigla in velocità il 3-1. La partita sembra chiusa, ma all'85' il Paullo trova il gol del 3-2 e riapre il match. Il Crespiatica annaspa ed è in difficoltà, ma al 90' ha l'opportunità di distendersi in contropiede e Ricco firma un gol capolavoro da fuoriarea che esalta il Crespiatica e tutti i suoi tifosi: che vittoria!

 

 

 

SERIE C FEMMINILE – Girone A

 


Academy Fanfulla – Doverese Femminile 0 - 1

Arianna Amatulli (D)

 

Supervittoria della Doverese che vince l'atteso derby grazie a un secondo tempo da incorniciare.

Nel primo tempo l'equilibrio regna sovrano: le giallonere faticano a costruire occasioni da rete, con le lodigiane vicinissime al gol. Il portiere Chiesa è fuori causa e la sfera sembra destinata alla rete, ma il prodigioso recupero di capitan Sales vale un gol, con la leader giallonera che spazza con una fantastica rovesciata appena prima che il pallone superi la linea.

Nella ripresa la Doverese cambia marcia e colleziona moltissime opportunità: giallonere vicinissime alla rete con Inzoli, prima, e la traversa di Pagliari, poi. Il gol nell'aria e arriva, meritatissimo, a pochi minuti dal termine: il bel tiro da fuori area di Arianna Amatulli spiazza il portiere lodigiano e vale tre punti, ma soprattutto l'immensa gioia di un derby vinto.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 


Tiramisù