TERZA. Stangata per Zecchini: cinque giornate di squalifiche e stagione finita

Pesante squalifica per il calciatore della Sergnanese, reo di frasi offensive e di una spinta all'arbitro. In casa biancorossa l'entità della sanzione pare estremamente sproporzionata rispetto a quanto accaduto

Di Redazione | Venerdì, 18 Marzo 2016 08:10

Dal Comunicato Ufficiale n°36 del 17 marzo 2016 – Delegazione di Cremona

SQUALIFICA PER CINQUE GARA/E EFFETTIVA/E

ZECCHINI GIUSEPPE (Sergnanese)

Dopo essere stato ammonito, proferiva frase offensiva nei confronti dell'arbitro. Alla vista del cartellino rosso appoggiava una mano sul petto del direttore di gara facendo leggera pressione, senza provocare dolore e rivolgendogli nuovamente frase offensiva. Prima di uscire tentava di riavvicinarsi all'arbitro ma veniva allontanato da tre suoi compagni di squadra.

 

Tanto lo stupore della Sergnanese nel leggere il comunicato ufficiale, figuratevi quello di Giuseppe Zecchini, laterale classe '83 biancorosso, espulso domenica.

L’espulsione ai suoi danni ha indirizzato il match verso la Villaclarense, vittoriosa proprio allo scadere. Con questi tre punti la Sergnanese ha visto complicarsi parecchio il proprio cammino verso i playoff, anche se non in maniera definitiva.

Compromessa, invece, la stagione di Zecchini: la squalifica di cinque giornate gli impedirà di tornare in campo prima del campionato 2016/2017, a meno che la formazione di mister Daccò non riesca nell’impresa di conquistare i playoff in rimonta.

L’EPISODIO DELL’ESPULSIONE

Zecchini stava cercando di battere un calcio di punizione velocemente, per iniziare rapidamente l’azione, fermata dalla vicinanza di un avversario, prontamente rimpallato. Il gioco era ripreso, senza che il direttore di gara prendesse provvedimenti e Zecchini aveva quindi protestato con il direttore di gara, Sig. Riccardo Porro Bellini, reclamando il cartellino giallo per l’avversario.

Valutata come eccessiva l’enfasi nella protesta e passibile di ammonizione, Zecchini, già ammonito, rimedia secondo il giallo, cui farà seguito il cartellino rosso per altre proteste.

Emergono versioni discordanti circa il fatto che Zecchini abbia effettivamente toccato o meno il direttore di gara, ma l'entità della sanzione pare estremamente sproporzionata rispetto alla gravità di quanto accaduto.

Oltre alla rabbia, però, resta anche la squalifica: difficile che la Sergnanese presenti ricorso, anche se la valutazione definitiva sarà effettuata nelle prossime ore.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

Tiramisù