PALLA IN RETE! SPECIALE PLAYOFF e PLAYOUT. Risultati, marcatori e cronache flash!

Oggi in campo dalla Prima alla Terza Categoria: le squadre impegnate nella post season si giocano il tutto per tutto! Ecco il racconto della domenica da brividi

Di Redazione | Domenica, 15 Maggio 2016 13:31

 

SABATO 14 MAGGIO 2016

 

PROMOZIONE – Girone E

 

2° TURNO PLAYOFF

RIVOLTANA – CASTELLEONE 1 - 1 

 

DOMENICA 15 MAGGIO 2016

 

PRIMA CATEGORIA – Girone I

 

2° TURNO PLAYOFF

*** ROMANENGO QUALIFICATO AL 3° TURNO PLAYOFF ***

San Biagio – ROMANENGO 0 - 1
70' Ogliari (R)

Delirio Romanengo!
Impresa super dei giallorossi di mister Scarpellini, che sbancano il campo del San Biagio a Codogno. Prestazione maiuscola quella del Romanengo nel primo tempo, con i giallorossi padroni del campo e solo sfortunati nel non trovare il gol. Nella ripresa dalla panchina locale richiamano lo spauracchio Groppelli, mentre dalla tribuna, mister Scarpellini (dalla tribuna) getta nella mischia Nolli e Severgnini. Al 70' un cambio di fronte (leggi: cross lungo) di Rexho è raccolto sul secondo palo da Mussi, che poi crossa per Ogliari, bravo a centro area nella deviazione di testa. È 0-1 Romanengo e la curva giallorossa esplode! 
Sterile il forcing del San Biagio, comunque pericoloso all'ultimo respiro da palla inattiva: ci vuole un super riflesso di Polesel per salvare il risultato. Il Romanengo vola al 3° turno e compie un altro passo verso la Promozione!

 

RITORNO PLAYOUT

*** CHIEVE e PIERANICA RETROCEDONO IN SECONDA CATEGORIA ***

Casalpusterlengo – CHIEVE 0 - 0 (andata 1-0)

A differenza della gara d'andata, il Chieve disputa una buonissima gara. Come però accaduto numerose volte in stagione, i ragazzi di mister Severgnini si spengono negli ultimi sedici metri: buone le trame di gioco chievesi per tutto il primo tempo, ma il portiere locale è chiamato a sole parate di ordinaria amministrazione. Il Casalpusterlengo punta naturalmente solo a difendersi, sfruttando gli ampi spazi di un campo che permette di rallentare il gioco. Il Chieve si rende pericoloso con una punizione di Fargnoli, alta di una spanna sopra la traversa, prima che l'attaccante rimedi uno strappo muscolare e sia costretto al cambio. Buone chances anche per Cannatà e Piccolini, che calcia alto dal dischetto del rigore, ma il punteggio non cambia.
Il Chieve retrocede in Seconda Categoria.

Lodivecchio  – PIERANICA 1 - 1 (andata 0-0)
92' Langone (P)

Nel primo tempo il Lodivecchio rallenta i ritmi, visto il pareggio favorevole, e il Pieranica non riesce a graffiare: si rientra negli spogliatoi sullo 0-0. Nella ripresa locali pericolosi da corner, ma la partita è segnata dall'espulsione di Angurencei per proteste. Il rosso infiamma la gara: Formenti chiama il portiere locale a una super parata sugli sviluppi di un corner, ma il Pieranica resta addirittura in doppia inferiorità numerica per la seconda espulsione, rimediata da Codegoni, reo di aver inveito contro un avversario a terra per perdita di tempo.
Con due giocatori in più, il Lodivecchio prima sfiora il gol, ma spreca una clamorosa occasione a porta sguarnita, poi lo trova in contropiede.
Gettando il cuore oltre l'ostacolo, il Pieranica pareggia subito sugli sviluppi di un corner con capitan Langone, ma i locali riescono ancora a perdere tempo. I biancoverdi ci provano anche con l'ultimo corner della disperazione: la difesa lodigiana libera e il portiere pieranichese Aiolfi, salito alla disperata, è costretto a un placcaggio per fermare l'attaccante locale lanciato a rete, rimediando il terzo cartellino rosso. 
Il Pieranica chiude addirittura in 8 contro 11, ma strappa applausi ai molti tifosi al seguito, che celebrano la squadra con un grande applauso.

 

 

SECONDA CATEGORIA – Girone I

 

2° TURNO PLAYOFF

*** SPINESE QUALIFICATA AL 3° TURNO PLAYOFF ***

MONTODINESE – SPINESE OR. 0 - 1
17' Longaretti (S)

Partita incredibile a Montodine, dove la Spinese Oratorio vince ancora e vola al 3° turno playoff!
Dopo pochi minuti le sliding doors della partita si chiudono in faccia alla Montodinese, mentre si spalancano per la Spinese: al 7' Miccoli para un calcio di rigore a Nigrotti e l'inerzia della partita si rovescia. La Spinese macina gioco e arriva al gol con Longaretti, che al 17' firma la rete dello 0-1. Il vantaggio permette alla Spinese Oratorio di giocare di rimessa, ma la Montodinese non riesce a sfondare, né prima, né dopo l'intervallo.
Partita accesa e combattuta fino all'ultimo minuto, quando la Montodinese si morde le mani per una clamorosa occasione fallita.
È l'ultima emozione del match: vince la Spinese e vola al 3° turno playoff! Eliminata la Montodinese.

 

RITORNO PLAYOUT

*** SALVEZZA PER IL PALAZZO PIGNANO - IL CASTELNUOVO RETROCEDE IN TERZA CATEGORIA ***

PALAZZO PIGNANO – CASTELNUOVO 1 - 1 (andata 1-1)
8' Denti (C), 75' Malusardi rig. (P)

Grande reazione del Palazzo, che in inferiorità numerica conquista la salvezza a discapito del Castelnuovo, retrocesso in Terza Categoria.
Partenza sprint dei biancoverdi di mister Bergami, che trovano presto il gol del vantaggio: all'8' Somenzi pesca Denti con un bellissimo filtrante, trasformato in gol con la conclusione che finalizza una grande azione di squadra. L'ago della salvezza pende verso il Castelnuovo, che già al 10' potrebbe anche raddoppiare: la botta di Somenzi impatta sulla parte inferiore della traversa e rimbalza sulla linea, prima di uscire. Altro caso di gol-fantasma, non convalidato dal direttore di gara. Prima dell'intervallo il Palazzo Pignano non riesce a imbastire una vera reazione, che invece arriva nel secondo tempo.
Colombo evita il pareggio con un'uscita provvidenziale su Giuliano, lanciato a rete, prima che accada il punto di svolta della partita. Barbieri alto.
Il Palazzo Pignano resta in dieci: Bollati rimedia un rosso diretto (eccessivo, anche a detta stessa degli ospiti); inviperito il portiere biancoblu Silvestro esce dalla porta e punta deciso l'arbitro, protestando e toccandolo anche per richiamare la sua attenzione. Gesto sciagurato, che causa la seconda espulsione (stavolta sacrosanta) per il Palazzo.
Il Castelnuovo in undici contro nove ha subito il match-point salvezza: Somenzi evita in dribbling il portiere, ma si defila troppo ed è costretto a servire un passaggio rasoterra all'indietro verso Cicognani, che però temporeggia troppo e vede la sua conclusione murata sulla linea.
Gol sbagliato, gol subito: al 75' il direttore di gara opta per la compensazione dell'eccessivo primo rosso mostrato al Palazzo, concedendo un rigore (generoso, anche a detta stessa dei locali al Palazzo). Proteste inviperite di Giana, che rimedia il rosso e lascia il Castelnuovo in dieci. Dal dischetto Malusardi trasforma alle spalle di Colombo: è l'1-1 che vale la salvezza.
I biancoverdi provano il forcing finale della disperazione, ma l'occasionissima di Fausto Barbaglio è salvata sulla linea da un difensore.
Al triplice fischio dell'arbitro scatta la festa biancoblu per la salvezza. Amarezza Castelnuovo, retrocesso con due pareggi nei playout.

 

TERZA CATEGORIA – Girone A

 

2° TURNO PLAYOFF

*** BAGNOLO PROMOSSO IN SECONDA CATEGORIA ***

BAGNOLO – Villaclarense 0 - 0

Dolce pareggio per il Bagnolo, che vola in Seconda Categoria grazie al pareggio con la Villaclarense!
In campo ci sono la 2^ e la 3^ forza del torneo, ma la tensione della gara gioca un brutto scherzo ai locali, protagonisti di una gara estremamente negativa. 
Carichissimi invece i bresciani della Villaclarense, che partono con il piede sull'acceleratore e già al 10' si vedono annullare un gol per fuorigioco a Magli; decisione che lascia più di qualche dubbio. Il Bagnolo supera pochissime volte la metà campo e colleziona una sola opportunità: sull'uscita incerta del portiere ospite, Lombino prova a deviare di testa, ma non riesce a trovare lo specchio, non aspettandosi l'errore. Gli ospiti attaccano a testa bassa per tutto il match, mantengono un dominio totale del possesso palla, il Bagnolo è schiacciato, anche se i bresciani non riescono a costruire nitidissime occasioni da rete.
All'85' la rete di Migliorati sembra spezzare il sogno bagnolese: anche questa marcatura viene però annullata, tra l'incredulità generale e le proteste della Villaclarense, che lamenta a gran voce una direzione di gara a senso unico.
Al triplice fischio dell'arbitro, però, il pareggio fa scattare la grande festa gialloblu: il Bagnolo torna in Seconda Categoria! 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù