FEMMINILE. Gran Doverese: ko col Cortefranca, ma a testa alta! Ko Castelleone e Crema 1908

Le giallonere passano in vantaggio con il Cortefranca (miglior attacco e miglior difesa), ma le ospiti ribaltano il punteggio nella ripresa: finisce 1-2. Gialloblù e cremine sconfitte 4-0

Di Fabio Faciocchi | Domenica, 19 Febbraio 2017 19:15

 

SERIE C FEMMINILE - Girone A


DOVERESE - CORTEFRANCA 1 - 2
Cagliani (D)

È una grande Doverese quella del 2017, nonostante la sconfitta, le ragazze di mister Rocco Sales sfoggiano una prestazione superlativa con il Cortefranca.
Al "Felice Arpini" le ospiti, che vantano miglior attacco e miglior difesa del torneo, partono forte e collezionano due occasioni da rete: in una delle due circostanze si esalta Chiesa, che para da campionessa e salva la porta doverese.

Le giallonere sono però assolutametne in partita e al 20' trovano il vantaggio: bellissima azione sviluppata sulla destra, palla filtrante per Cagliani, che controlla al vertice dell'area e lascia partire un gran tiro per l'1-0 delle locali.
La Doverese vola sulle ali dell'entusiasmo: occasionissima per il raddoppio sui piedi di Laura Bianchi, che però non riesce a imprimere forza al pallone e la chance non viene capitalizzata.
Le padroni di casa sono brave nel gestire il risultato, senza concedere altre opportunità alle ospiti.

La gara resta equilibrata anche nella ripresa, ma il Cortefranca può contare su individualità notevoli: al 60' le ospiti trovano l'1-1 con una magistrale punizione, calciata all'incrocio da posizione defilata. Un gran gol!
Il match si accende: la Doverese si riversa in avanti alla ricerca del nuovo vantaggio e subito pericolosissima.
Zoppetti arriva con tempismo perfetto su un pallone, all'altezza del dischetto del rigore: avrebbe tutto il tempo per stoppare e concludere a rete, ma sceglie la più complicata conclusione volante, con il pallone che si spegne sul fondo.
Errore che peserà: sul ribaltamento di fronte, al 75', le ospiti trovano il gol-partita. L'attaccante del Cortefranca scatta sul filo del fuorigioco (anzi, forse oltre) e si presenta a tu-per-tu con Chiesa: la numero uno giallonera riesce a deviare il pallone, ma la sfera rotola lentamente verso la porta per il definitivo 1-2.
Nel finale, infatti, la Doverese non riuscirà a capitalizzare le occasioni per il pareggio con Bianchi e Amatulli: termina 1-2, ma giallonere in formissima.


PRO LISSONE - CASTELLEONE 4 - 0

Arriva ancora un ko per il Castelleone di mister Copini, punito però oltre i propri demeriti.
Certo, le gialloblù faticano terribilmente a incidere in zona gol e a capitalizzare le proprie buone manovre, ma il parziale di 4-0 matura per tre quarti allo scadere della prima frazione.

Dopo oltre mezz'ora di buone trame del Castelleone, il Pro Lissone passa in vantaggio al 35', con una deviazione vincente a centro area.
Il gol ha l'effetto di far cadere le ospiti in black-out: al 40' le locali raddoppiano sugli sviluppi di un corner e al 41' arriva il 3-0 con cui si rientra negli spogliatoi.
Nella ripresa il Castelleone si affida alla top player Martina Mapelli per provare a riaprire il match, ma nel secondo tempo il Pro Lissone aspetta le ospiti e gioca di rimessa.
Proprio in occasione di un contropiede arriva il definitivo 4-0.

 

SERIE D FEMMINILE - Girone B


CREMA 1908 - REAL FLERO 0 - 4

Nerobianche sconfitte dal Flero con un netto 0-4.
Crema 1908 un po' sottotono e in emergenza: al San Luigi mister Ginelli può contare solo sulle undici titolari e due ragazze aggregate.
In avvio di gara le cremine se la giocano alla pari, ma al 15' le ospiti passano in vantaggio: Piras in spaccata anticipa Uggè con la punta per lo 0-1.
Le padroni di casa provano a imbastire una reazione, ma al 20' arriva il raddoppio del Flero: Zonaro conclude con un super tiro, a spiovere, ma dopo aver controllato il pallone con la mano senza che l'arbitro sanzionasse l'intervento.
Le locali recriminano anche in occasione del tris ospite, arrivato al 40', con il rigore di Signorelli e concesso per un presunto intervento falloso ai danni di Piras, in realtà caduta dopo aver perso il pallone.
Nella sfida dagli undici metri, Uggè aveva anche deviato la conclusione di Signorelli sul palo e poi entrata in rete.
Nella ripresa regna l'equilibrio, con le ospiti che arrotondano il punteggio con Poinelli, liberissima sugli sviluppi di un corner, per il definitivo 0-4.

 

 

 

Tiramisù