PERGO. Carnevale do Brasil: Bodini e Dimas lanciano i gialloblù

Convincente vittoria dei cremaschi per 0-2 sul campo dell'Olginatese: decidono i due brasiliani, entrambi a segno nei primi dieci minuti della ripresa. Applausi per la bellissima Martina Bovini

Di Redazione | Lunedì, 27 Febbraio 2017 09:10

SERIE D - Girone B

CLICCA QUI per LA CLASSIFICA

OLGINATESE - PERGOLETTESE 0 - 2
47' Bodini (P), 54' Dimas (P)

OLGINATESE: Celeste, Menegazzo, Cestagalli, Mara (83' Rebecchi), Narducci, Tarasco, Laribi (68' Recino), Bazzani, Ferrari (12's.t.Rigamonti), Rossi, Brognoli
A disposizione: Corbetta, Corti, Sperandio, Nasatti, Tremolada, Marinoni
Allenatore: Corti Fabio

PERGOLETTESE: Leoni, Alborghetti, Riceputi, Piras, Arpini, Ghidini, Boschetti, Tonon (79' Maietti), Dimas, Rossi (85' Pedrabissi), Bodini (75' Baggi).
A disposizione: Calvaruso, Brero, Xamin, Ibe.
Allenatore: Curti Pierpaolo

Arbitro: Sig. Rutella Daniele della sez. di Enna
Assistenti: Sig. Grasso Isidoro della Sez. di Acireale e Sig.ra Bovini Martina della Sez. di Ragusa
Ammoniti: Menegazzo, Tarasco
Note: giornata parzialmente coperta, terreno in brutte condizioni, angoli 6-6, spettatori 300 circa, recupero 0+5


Grande Pergo sul campo dell'Olginatese, che gli scorsi anni aveva creato non pochi grattacapi ai gialloblù.
La prova di domenica, invece, non ha lasciato spazio a dubbi: convincente vittoria della compagine cremasca, che danza al ritmo di samba con il Carnevale do Brasil.

I tre punti gialloblù, infatti, portano le firme della premiata ditta brasiliana BodiniDimas: autori di due reti nei primi dieci minuti del secondo tempo, per un letale 0-2 che permette alla Pergolettese di espugnare per la prima volta l’ostico campo di Olginate e riscattarsi dal mezzo passo falso di domenica scorsa contro la Virtus Bergamo.
Vittoria importante, con cui i gialloblù consolidano il 2° posto in classifica: a conti fatti, un primo posto tra i torneo degli umani, al netto del Monza dominatore.

Prova convincente per il Pergo, in partita sin dal fischio d’inizio: i ragazzi di mister Curti hanno presto assunto l’iniziativa del gioco, cercando con insistenza e caparbietà la via della rete.
Dopo soli 4 minuti, Rossi ha scaldato le mani del portiere con un bella conclusione e poco più tardi Dimas ha calciato una punizione magistrale dai 25 metri, con la traiettoria fermata solamente dal palo. Due ghiotte opportunità in meno di dieci minuti, che hanno fatto capire quanto il Pergo fosse determinato ad agguantare questa vittoria.
Nella fase centrale del primo tempo, però, le intenzioni bellicose dei gialloblù sono state meglio contenute dall’Olginatese, brava a riordinarsi dopo la partenza sprint dei giallblù e a contrastare con maggior ordine le manovre degli ospiti.
Certo, il Pergo è stato penalizzato ancora una volta da un terreno gibboso, che faceva fare strani rimbalzi al pallone, mentre i locali andavano in difficoltà mentre tentavano di abbozzare manovre per impensierire la linea difensiva gialloblù, ben orchestrata da Ghidini.
In qualsiasi caso si è trattata di una fase di gioco equilibrata, accesa prima dell'intervallo da due episodi dubbi, uno per parte con rispettivi reclami.
Proteste cremasche per una vistosa trattenuta su Bodini, con caduta in area, e proteste dell'Olginatese per una spinta di Riceputi su Brognoli, ma in entrambi i casi il direttore di gara ha lasciato correre.

 

 

Dagli spogliatoi esce una Pergolettese più determinata che mai a risolvere in proprio favore un match in cui si era già riscontrata la superiorità gialloblù, solo da tradurre in gol.
E non è un caso che le due marcature che hanno deciso l’incontro siano arrivate con un letale uno-due a inizio ripresa.
Al 47’ lo 0-1 porta la firma di Bodini, con un colpo classico del suo repertorio: palla lavorata al limite, tiro rasoterra e palla in buca d'angolo, spedita alla destra del portiere con un gran gol.
Ospiti in affanno e Pergo sulle ali dell'entusiasmo: il raddoppio arriva già 54’, con Dimas che devia in rete un pallone arrivatogli grazie all'assist di Alborghetti dal fondo. Una bellissima azione corale, ben finalizzata con il colpo dello 0-2 della sicurezza.
Gialloblù incontenibili e prontamente vicini al tris con un gran tiro dalla distanza di Dimas, ancora lui, scatenato, che sorvola di poco la traversa.

Dopo il blitz cremasco in avvio di secondo tempo, i ragazzi di mister Curti hanno ben gestito i ritmi della gara, controllando al meglio la timida reazione dell’Olginatese, in grado di procurare un unico brivido ai cremaschi con la girata in area di Laribi, parata da Leoni, ben piazzato.
Nonostante gli innesti nel finale di Recino e Rebecchi, la porta difesa da Leoni non ha corso nessun pericolo e al triplice fischio del direttore di gara è scattata la festa gialloblù.

Menzione speciale per i festeggiamenti sugli spalti a cura degli encomiabili tifosi gialloblù, sempre presenti e lodevoli nei cori all'indirizzo della bellissima assistente di linea Martina Bovini di Ragusa (vedi foto sopra), punta di diamante della terna arbitrale siciliana.

A fine gara felicità per la vittoria, ma testa già a domenica prossima per la gara casalinga contro il Ciserano, che nell’andata fece uno sgambetto, non ancora digerito, all’allora capolista gialloblù.
Un'occasione importante per ritrovare la continuità e consolidare ulteriormente il 2° posto in classifica.

Tiramisù