FEMMINILE. Domenica esaltante: il Castelleone sbanca la Dossenina! Doverese bella e vincente

Vittorie pesantissime in chiave salvezza per gialloblù e giallonere. Festeggia anche il Crema 1908: buon punto nel 2-2 col Boltiere

Di Fabio Faciocchi | Domenica, 12 Marzo 2017 18:49

SERIE C FEMMINILE - Girone A


CAVENAGO FANFULLA - CASTELLEONE 0 - 1

Serrao (C)

Nella domenica più importante, in una delle sfide più sentite, il Castelleone centra una vittoria a dir poco fondamentale in chiave salvezza.
Le leonesse gialloblù sono state rigenerate dall'arrivo di mister Gigi Locatelli e dall'intervento della società, che ha riorganizzato lo staff e riportato il sereno per puntare alla salvezza in Serie C.
Sul campo delle lodigiane si gioca un derby avvincente e combattuto.
Il Castelleone imposta una gara inizialmente di attesa e contropiedi, ma le gialloblù riescono anche a manovrare con buone trame di gioco non appena ne hanno l'occasione.
Dopo diverse occasioni, si rientra negli spogliatoi sul parziale di 0-0, con il Castelleone che impreca per la traversa colpita da Franzosi con un gran calcio di punizione.

Nella ripresa l'ottima prova delle gialloblù è coronata dal gol-partita: cross dalla sinistra dopo una buona trama, con la palla che arriva in area, dove Serrao anticipa tutte e insacca il pregevole 0-1 con il piattone.
Nel finale il Castelleone difende con ordine il vantaggio e si porta a casa tre punti vitali.
Grazie a questi tre punti, le gialloblù scavalcano il Cavenago Fanfulla e salgono al quartultimo posto, in coabitazione con il Villa Cortese.
Con questa crescita e con questo carattere, dopo un periodo difficile, sarà possibile puntare alla salvezza con più convinzione.

 

DREAMERS - DOVERESE 0 - 1
Zoppetti (D)

Dopo il ko per 5-0 nel recupero infrasettimanale sul campo della capolista FiammaMonza, squadra di categoria superiore, le giallonere rialzano la testa e centrano una grande vittoria esterna sul campo delle Dreamers.

Nel primo tempo si è assistito a un autentico monologo giallonero: Arianna Amatulli e Sara Cagliani vanno vicinissime al gol, che è comunque nell'aria.
Il vantaggio giallonero non tarda ad arrivare: al 20' palla per Beatrice Zoppetti, che dal limite dell'area insacca il gran gol dello 0-1.
Dopo la rete, la Doverese non allenta il forcing e continua ad attaccare sino al termine della frazione, ma il portiere locale nega alle ospiti la gioia del raddoppio.

Nella ripresa mister Rocco Sales manda in campo forze fresche: minutaggi importanti per Inzoli, Veronica Sales e Casorati, che portano nuova linfa alla manovra giallonera, ancora pericolosa.
Inzoli per due volte e Cagliani sfiorano il gol della sicurezza: il punteggio resta così in bilico e le locali alzano i ritmi nel finale.
Ultimi dieci minuti di sofferenza per la Doverese: le Dreamers alzano il baricentro alla ricerca del pareggio, centrano una traversa con la gran punizione di Longo (top player locale) e collezionano tre corner pericolosi.
All'85' sale in cattedra Andena, che sfoggia una parata prodigiosa su una conclusione in mischia da distanza ravvicinata: tiro potente e angolato, fermato dalla parata salvarisultato della numero uno giallonera. Parata pazzesca!

Con questi tre punti la Doverese scala ancora la classifica: giallonere al 7° posto e con molte squadre a separarle dalla zona delle quattro retrocessioni dirette, nonostante il quartultimo posto sia solo a 6 lunghezze; vietati quindi cali di tensione, ma con questo spirito la salvezza è possibile.

 

SERIE D - Girone B


BOLTIERE - CREMA 1908 2 -2
Nanì (C), Nanì (C)

Buon punto del Crema 1908, che muove la classifica nonostante una prestazione a due facce.
Il primo tempo inizia con le locali che schiacciano un timido Crema 1908 nella propria trequarti, ma non riescono ad essere incisive negli ultimi metri, grazie anche ad una difesa cremina attenta e che concede poco.
Le nerobianche, però, non rinunciano ad attaccare e al 13' collezionano la prima vera palla gol dell'incontro: Schiavini, imbeccata da Valenti, sfiora il vantaggio con un colpo sotto di destro; la palla di poco fuori grazia le locali.
Il Boltiere ricomincia a mettere sotto pressione le ospiti, che però ripartono e al 25' trovano il vantaggio: Nanì di punta fulmina il portiere locale, sfruttando un'indecisione della difesa su assist di Duran Larrea.
Le padrone di casa accusano il colpo e il Crema 1908 ne approfitta 4 minuti più tardi ancora con la numero 10 Nanì, che trova il sette dopo aver saltato secca la diretta avversaria in area per la doppietta personale.
La partita rimane equilibrata, il Boltiere prova a riorganizzarsi, ma le ragazze cremine hanno preso fiducia e collezionano altre occasioni: due bei tiri da fuori di De Stefani che sfiora il gol. Al 44' Duran Larrea prova il destro dopo una percussione centrale di Schiavini, chiusa all'ultimo, ma l'estremo difensore locale devia con i pugni tenendo in partita le sue.

La seconda frazione inizia invece con un Crema 1908 spento, che si offre al pressing delle ragazze di casa, in avanti per cercare di riaprire la gara.
Le ragazze cremine non riescono più a ripartire e subiscono l'iniziativa ospite, coronata dal gol della speranza al 27': Ardemagni riapre la gara in tap-in su una respinta di Uggè, dopo l'azione personale di Sessantini.
Il Crema accusa il colpo e si schiaccia troppo: al 29' Brugali da fuori trova il colpo vincente per battere Uggè.
Il 2-2 risveglia la squadra nerobianca e la partita si rimette in bilico, fioccano occasioni da una parte e dall'altra: le padrone di casa ci provano con Ardemagni e poi con Sessantini, ma il Crema 1908 riparte e sfiora il gol prima con Schiavini e poi ancora con Nanì.
La partita è accesa e fino all'ultimo sembra poter pendere da una parte o dall'altra. Ci prova di nuovo Brugali dal limite, ma non trova lo specchio, sul ribaltamento di fronte Duran Larrea trova una risposta coi pugni di Ghisalberti: la gara termina sul 2 a 2.

 

 

Tiramisù