CREMA 1908. Che battaglia a Sondrio: Marrazzo firma il pari dal dischetto

Grande prova dei locali, che fanno soffrire il Crema 1908 e trovano il vantaggio nella ripresa, ma Carminator si procura e trasforma il penalty dell'1-1

Di Redazione | Lunedì, 13 Marzo 2017 16:28

Foto Giordano per Crema 1908

ECCELLENZA - Girone B

CLICCA QUI per LA CLASSIFICA

SONDRIO - CREMA 1908 1 - 1
65' Balzo (S), 74' Marrazzo rig. (C)

SONDRIO: Amadori, Jamal, Speziale, Ronzoni, Fiorina, Balzo, Pontiggia (Palmieri), Fascendini, Lapadula, Della Cristina, Mattaboni. 
A disposizione: Foppoli, Fognini, Valsecchi, Rivaletto, Jacoub, Valli.
Allenatore: Paolo Bertani.

CREMA 1908: Alvigini, Donida, Gibeni, Capelloni (10' st Dell'Anna), Scietti, Tognassi, Pagano, Donnarumma (14' st Magnoni), Marrazzo (32' st Zenga), Gestra, Gomez.
A disposizione: Tazzi, Davini, Chagas, Roncalli.
Allenatore: Sergio Porrini.

Arbitro: Sig. Michele Bracconi di Brescia
Assistenti di Linea: Riccardo Marra di Milano e Sig. Lorenzo Benfatto di Milano.
Ammoniti: Balzo, Pontiggia (S), Scietti, Donnarumma (C)


Lo si sapeva la vigilia, lo ha confermato il campo.
Partita dura per il Crema 1908, che sul difficile campo di Sondrio riesce a strappare con i denti un pareggio per 1-1, maturato interamente nel secondo tempo.
Se il pareggio ottenuto sul campo del Luciano Manara ha avuto sette giorni fa il sapore di una grave beffa, il punto ottenuto ieri con il Sondrio è assolutamente molto positivo, considerando l'inerzia della gara e la grande prova dei locali.
Il pareggio consente ai nerobianchi di rimanere in testa alla classifica, anche se si riduce il vantaggio rispetto alla maggiore inseguitrice: la CasateseRogoredo ha infatti vince 4-2 con il Brugherio e si porta a -5 punti dai cremini.

 

 

Primo tempo alquanto scialbo a Sondrio, con le due squadre che si sono perfettamente bilanciate sul terreno di gioco.
È stato in ogni caso il Sondrio a far intravedere un principio di supremazia: al 16' il numero 10 Della Cristina ha servito Pontiggia, reattivo nel puntare verso la porta ospite e lasciar partire un bel tiro dal limite dell'area, mancando di poco il bersaglio: pallone alla destra della porta difesa da Alvigini.
Altra chance locale al 36': rapida incursione di Mattaboni, che entra in area e gira il pallone verso la porta nerobianca, ma ancora una volta la sfera scivola oltre la linea di fondo.
Scatto di orgoglio del Crema 1908 al 40' con Tognassi che da centrocampo prova l'eurogol: conclusione a lunga gittata verso la porta locale, facendo correre un grande pericolo al portiere Amadori, ma la palla termina di poco sopra la traversa.

La seconda frazione di gioco prende avvio con un Sondrio particolarmente motivato e pronto a colpire: al 3' Mattaboni si incarica di battere una punizione al limite dell'area, con una gran conclusione: la palla si stampa contro la traversa e rimbalza al centro dell'area, dove viene intercettato dalla difesa nerobianca, che riesce a liberare.
Al 5' è Pontiggia a farsi pericoloso, mentre al 19' tocca ad Emanuele Balzo insidiare ancora la porta difesa da Alvigini.
Sarà lo stesso Balzo che pochi minuti dopo sigla la rete che porta in vantaggio il Sondrio, girando in rete un calcio d'angolo battuto da Pontiggia al 65'.

Doccia fredda per il Crema 1908, che però non si perde d'animo e inizia a pressare gli avversari nella fascia di centrocampo.
Al 28' Marrazzo si lancia in un'incursione nell'area avversaria, trattiene tra i piedi il pallone, dribbla i difensori e poi viene messo a terra: l'arbitro Bracconi fischia il calcio di rigore in mezzo alle proteste dei giocatori e dei tifosi biancoazzurrri.
Cinico come sempre, Carminator insacca l'1-1 e permette al Crema di agguantare il pareggio.

Da qui in avanti sarà un continuo cambio di fronte, con le due squadre che si contendono il dominio del centrocampo, ma senza trovare la via della rete: dopo 4 minuti di recupero arriva il fischio finale dell'arbitro.

 

 

Tiramisù