CREMA 1908. Superiorità nerobianca: netto 4-1 al NibionnOggiono - FOTOGALLERY

Dopo due pareggi consecutivi, i cremini tornano al successo e allungano a +7 sulla CasateseRogoredo. Dopo 10 minuti è già 2-0; sussulto ospite, ma nella ripresa il Crema 1908 chiude i conti

Di Redazione | Lunedì, 20 Marzo 2017 11:29

Foto Giordano per A.C. Crema 1908

ECCELLENZA - Girone B

CLICCA QUI per LA CLASSIFICA

CREMA 1908 – NIBIONNOGGIONO 4 - 1
3' Tognassi (C), 9' autorete Parisi (C), 43' Sulis (N), 57' Gomez (C), 87' Nardi (C)

CREMA 1908: Alvigini, Donida, Gibeni, Pedrocca, Davini, Tognassi, Pagano, Gomez, Marrazzo (80' Zenga), Dell'Anna (82' Capelloni), Bressanelli (75' Nardi).
A disposizione: Tazzi, Donnarumma, Chagas, Magnoni.
Allenatore: Sergio Porrini.

NIBIONNOGGIONO: Ripamonti, Verderio, Parisi, Prato (14' Bonacina), Scaccabarozzi, Frigerio, Legnani (61' Colombo), Ricci, Mariani (85' Baggioli), Isella, Sulis.
A disposizione: Dosoli, Fumagalli, Nicolosi, Roda.
Allenatore: Massimiliano Mason.

Arbitro: Sig. Andrea Zambetti di Lovere
Assistenti: Sig. Giovanni R. Dioretico di Seregno e Sig. Andrea Mazzeo di Busto Arsizio
Ammoniti: Bressanelli, Pagano, Verderio.


Tanta la voglia di tornare al successo, dopo due pareggi consecutivi lontano da casa, seppur molto diversi l'uno dall'altro.
Grande prova sul campo del Luciano Manara, che ha riacciuffato il pareggio in extremis; battaglia durissima nella trasfertona di Sondrio, in cui il punto è stato invece molto positivo.

Il NibionnOggiono, 5^ forza del campionato, non prometteva certamente una partita facile, ma il Crema 1908 ha affrontato il match con grande grinta e attenzione fin dal primo minuto.
E quando i nerobianchi scendono in campo con concentrazione e determinazione, la superiorità della corazzata cremina non lascia spazio a dubbi, contro nessuna avversaria.

È così che è maturata la netta vittoria per 4-1 contro una formazione pur insidiosa: mister Porrini aveva messo in guardia i suoi sull'importanza della sfida, e i giocatori hanno perfettamente risposto alle richieste dell'allenatore.
Vittoria importante anche in chiave classifica: la Casateserogoredo viene fermata sull'1-1 in casa con il Sondrio, che riserva ai biancorossi lo stesso belligerante trattamento riservato al Crema 1908.
Con il successo nerobianco, la CasateseRogoredo torna a -7 e le gare al termine del campionato sono sempre di meno.

Al "Voltini" il Crema 1908 è rimaneggiato da alcune defezioni, ma la profondità della rosa nerobianca è pazzesca e permette che i nuovi titolari sono Pedrocca, Davini e Dell'Anna in campo dal primo minuto.

 

 

I padroni di casa partono subito alla grande: piede sull'acceleratore a tavoletta ed è subito 2-0.
Già al 3' è Tognassi gonfia la rete con il gol del vantaggio casalingo: gran tiro al volo da fuori area.
Passano pochi minuti e arriva il raddoppio: al 9' grande triangolazione tra Dell'Anna e Marrazzo, con quest'ultimo che serve un perfetto cross al centro per Pedrocca, anticipato dall'intervento di Parisi, che devia il pallone in rete per lo sfortunato autogol del 2-0 cremino.

Il Crema 1908, forte del doppio vantaggio, può manovrare con tranquillità, ma cercando sempre il tris: Marrazzo ci prova su punizione al 19', ma il tiro è di poco alto; bella conclusione di Bressanelli al 30', ma il tentativo da fuori area non ha fortuna. Al 43' arriva, un po' a sorpresa, la rete del NibionnOggiono: Sulis che accorcia le distanze proprio allo scadere con un 2-1 che potrebbe lasciare spazio a un secondo tempo più equilibrato.

Non sarà così, invece, perché nella ripresa il Crema 1908 prende di nuovo subito le redini del match (non che le abbia mollate per un istante) e trova presto il gol del 3-1.
Al 57' quando Louie «Papu» Gomez colpisce perfettamente di testa su un calcio d'angolo crossato al centro da Dell'Anna, con il sigillo della nuova tranquillità cremina.

 

 

Al 65' ci provano gli ospiti, ma Alvigini si mette in mostra con una bella parata a respingere un tiro di Bonacina.
Il Crema 1908 è però padrone del campo: al 70' Marrazzo si libera sulla linea di metà campo e ha davanti una prateria libera per andare verso la porta avversaria, ma viene platealmente atterrato da Verderio: giallo per lui.
Il forcing nerobianco non si placa e stavolta è il reparto aereo a provarci: due occasioni di testa al 37' e al 38', rispettivamente con Pagano (pallone viene deviato sopra la traversa dal portiere) e con Zenga, entrato al posto di Marrazzo (palla sull'esterno della rete).

Il poker è nell'aria e arriva, puntuale, all'87': il 4-1 è un'autentica perla di Nardi, entrato da pochi minuti al posto di Bressanelli.
Il classe '95 recupera il pallone a metà campo, cavalca in solitaria fino all'area avversaria, si libera di due giocatori e mette in rete un gol capolavoro che manda in visibilio il "Voltini".

Al 48' c'è tempo ancora per una grande parata di Alvigini su tiro di Baggioli, ma la partita finisce sul 4-1 dopo 4 minuti di recupero: grande Crema 1908, grande vittoria, grande primato.

 

 

Tiramisù