PROMOZIONE. Castelleone, you have a dream! 4° posto playoff

I gialloblù vincono 0-1 a Codogno con il colpo di testa di De Goes, che vale 3 punti d'oro: scavalcata la Paullese, due punti rosicchiati alla Luisiana e agganciato il 4° posto del Sant'Angelo, prossimo avversario al "Dosso"

Di Redazione | Martedì, 21 Marzo 2017 14:58

A cura di Luca Bozzetti


PROMOZIONE - Girone E

CLICCA QUI per LA CLASSIFICA


CODOGNO - CASTELLEONE 0 - 1

De Goes (Cast.)


Grazie ad un colpo di testa di capitan De Goes i gialloblù espugnano Codogno: partita strepitosa quella del Castelleone, giocata con intensità massimale e resistendo per 30 minuti con un uomo in meno.
I tre punti conquistati in territorio lodigiano permettono di scavalcare la Paullese e agganciare addirittura il quarto posto del Sant'Angelo. E la 2^ posizione della Luisiana è più vicina.
Domenica prossima c'è proprio lo scontro diretto coi Barasini al “Dosso”: un'altra supersfida per continuare a inseguire il sogno playoff.

Sfortuna nera per i padroni di casa, che si confermano avversario insidioso: i lodigiani colpiscono un legno e devono fare i conti con la prova superlativa della retroguardia avversaria.


LA CRONACA DELLA PARTITA

I padroni di casa partono fortissimo: al 3', da un calcio di punizione dalla trequarti, la palla scodellata da Visigalli arriva ad Olivieri che colpisce di testa, trovando però una grande opposizione da parte di Saltarelli.
Il Castelleone, dopo una fase di difficoltà, si fa vedere al minuto 10: cross di Sangiovanni da sinistra, pallone per Gorlani che da posizione defilata calcia al volo, ma Marseglia mette in corner.
Nonostante l'occasione concessa sono sempre i padroni di casa a tenere in mano il pallino del gioco: i lodigiani sono caricati e spinti da un pubblico numeroso e caloroso.

Diversi i pericoli per la porta gialloblù: al 14' azione fotocopia, con cross dalla sinistra di Visigalli, inserimento di Olivieri, che riesce a liberarsi di due avversari e stavolta batte Saltarelli, ma vede il suo tiro schiantarsi sul palo.
Dopo questa occasione, i padroni di casa non riusciranno a mantenere i forsennati ritmi dell'avvio e calano di intensità, mentre il Castelleone cresce progressivamente con il passare dei minuti e si fa sempre più propositivo.
Al 36' Gorlani prende palla a sinistra salta un uomo, per poi calciare cercando di sorprendere sul suo palo l'attento numero 1 di casa: il portiere non si fida della presa e si rifugia in corner.
Incertezza che sarà pagata a caro prezzo: dalla bandierina Sacchi crossa il pallone sulla testa di Diego De Goes, che impatta alla grande e batte Marseglia per lo 0-1.
Gol importante a livello personale per il numero 5 brasiliano, che in questa stagione è stato per qualche tempo ai box, ma rientra nel momento cruciale e segna una rete pesantissima che avvicina la squadra alla zona play-off.

Cinque minuti dopo gli ospiti hanno l'occasione per raddoppiare: Zega Gorlani si traveste da uomo assist e mette un pallone al bacio sulla testa del compagno di reparto Sanogo, che da ottima posizione spreca calciando alto.
Il primo tempo che finisce tra gli applausi del pubblico: match frizzante e gradevole.

La seconda frazione di gioco si apre con tanti cambi, ma l'episodio che rischia di cambiare l'inerzia della gara è un'espulsione: al 58' il Castelleone rimane in inferiorità numerica perché Bolzoni, già ammonito nella prima fazione, rimedia il secondo giallo.
Ingenuità del giovane gialloblù, punito per aver allontanato intenzionalmente il pallone: gesto che gli costa la doccia anticipata e obbliga i compagni a mezz'ora col coltello tra i denti.

Comincia infatti un secondo tempo di sofferenza per gli ospiti: lodevole l'impegno del giovane Sanogo, che capisce il momento di difficoltà e si mette a servizio della squadra.
I padroni di casa provano a recuperare il risultato, ma nonostante il possesso palla creano poche nitide occasioni da rete e troppo tardi: al minuto 88 infatti sul cross del solito Olivieri, il giovane Touai colpisce di testa, ma non imprime forza al pallone, preda facile di Saltarelli.
I gialloblù ripartono in contropiede un minuto dopo col neo-entrato Viviani: ingresso in area dalla sinistra, diagonale velenoso, ma fuori di poco.
L'ultimo pericolo del match lo crea il Codogno, anzi... De Goes, quando al 91' serve involontariamente Soffientini, il cui colpo di testa è però ancora bloccato dal numero 1 ospite.
Finisce così 0-1: il sogno gialloblù continua!

Tiramisù