FEMMINILE. Castelleone: punti d'oro per la salvezza! Pari Doverse, Crema scoppiettante

Gialloblù corsare 0-6 sul campo del Tabiago: gran rientro di Spagnoli e goleada salvezza! Giallonere spente con il Groppello: 1-1 difficile. Tripletta di Nanì, ma cremine rimontante nel finale al San Luigi: ko 3-4

Di Fabio Faciocchi | Domenica, 26 Marzo 2017 19:50

 

SERIE C FEMMINILE - Girone B


DOVERESE - GROPPELLO SAN GIORGIO 1 - 1

Cagliani (D)

Partita insolitamente sottotono per la Doverese: il punto conquistato con il Groppello San Giorgio, determinato nella ricerca di punti salvezza, vale tantissimo, perché le ospiti avrebbero meritato la vittoria ai punti.

Il primo tempo si chiude con il parziale di 0-0, ma sono le ospiti a collezionare le migliori occasioni da rete e a impensierire più volte la retroguardia locale.
Nonostante un match difficile, la partita si sblocca in favore della Doverese nella ripresa: al 65', una buona azione libera Cagliani al tiro dal limite dell'area; stoccata vincente e 1-0 per le giallonere.
Veemente, immediata ed efficace la reazione delle ospiti, che non ci stanno a farsi togliere quanto seminato e trovano l'1-1 al 70': il pareggio, per quanto meritato, è viziato da una posizione non ravvisata di fuorigioco dell'attaccante ospite; la difesa giallonera, tuttavia, si fa sorprendere colpevolmente ferma, intenta a protestare, e incassa l'1-1.
Nel finale ancora meglio le ospiti, ma la Doverese strappa un punto importante.

 
TABIAGO - CASTELLEONE 0 - 6
Scala (C), Mapelli (C), Scala (C), Lambertini (C), Basciu (C), Ferrari (C)

Il Castelleone non manca l'appuntamento con la vittoria sul campo di Nibionno, dove si impone sulle locali del Tabiago con una netta vittoria per 0-6.
I tre punti erano fondamentali, ma ancor di più ritrovare la compattezza di gruppo e alcune infortunate: oltre ai tre punti e alla gran vittoria, festa grande per il rientro di Valentina Spagnoli, in campo brillantemente per 90 minuti.

Le leonesse gialloblù ruggiscono nel primo tempo, chiuso 0-1 grazie al gol di Scala in avvio: pressing alto di Scala, Franzosi e Mapelli, con Scala brava a intercettare un passaggio, entrare in area e insaccare in rete il gol di vantaggio portato negli spogliatoi.
Il Castelleone, poi, dilaga nella ripresa: pennellata di Franzosi da corner e gol di testa di Mapelli sul primo palo per lo 0-2; tris a cura di Scala, che corona in rete una grande azione di squadra e l'assist di Franzosi, liberata con un dolce scavetto, mentre Scala appoggia in rete lo 0-3 col piattone.
Lo 0-4 vede ancora un assist di Franzosi, stavolta a beneficio di Lambertini: tempismo perfetto per l'inserimento della giovane gialloblù, difensore tostissima e celebrata per il primo gol.
Festa grande anche per lo 0-5 di Basciu, pure lei al primo gol; chiude i conti con il definitivo 0-6 il gol di Ferrari, che sul prima palo, buca letteralmente la rete.
Dopo un attimo di esitazione, però, l'arbitro assegna il gol al Castelleone: 0-6 e tre punti d'oro!

Unica nota stonata della giornata è l'infortunio occorso a Cavallotti, nella speranza che non si tratti di uno stop significativo.

 

SERIE D FEMMINILE - Girone B


CREMA 1908 - Globo Calcio 3 - 4

Nanì (C), Nanì (C), Nanì (C)

Succede veramente di tutto al San Luigi, dove le ragazze nerobianche escono sconfitte da una vera e propria battaglia, pagando solamente un pizzico di inesperienza data la giovane età: è anche attraverso gare come queste che si cresce e si migliora.

Già al 9', ospiti invantaggio: Sulo si incunea in area di rigore imbeccata da Zisa e fulmina Uggè in uscita per lo 0-1.
Immediata ed efficace la reazione cremina, che porta subito all'1-1: al 10' Nanì si invola da sola, fa secche due avversarie calciando sul primo palo, ma incocciando il montante; sulla ribattuta, però, la stessa numero 10 cremina insacca il pareggio.

Nella ripresa Globo nuovamente avanti (Quartieri su angolo colpisce liberissima sul secondo palo), ma il Crema 1908 pareggia ancora: al 37' Nanì, servita da De Stefani, punta la diretta avversaria, la salta e fa partire un colpo a giro che si insacca sotto il sette per il 2-2.
La gara, però, riserva un finale sfortunato per le cremine: punizione per il Globo, Libori calcia verso la porta, Uggè viene sorpresa, ma riesce a recuperare la posizione deviando la sfera sulla traversa; la palla però rimane in campo e la più lesta di tutte è Cervini, che insacca il pari.
Sul 3-3, le cremine si spengono, accusando il colpo: il Globo spinge e trova la rete finale con Quartieri, su un rigore dubbio, concesso dal direttore di gara.

Tiramisù