CREMA 1908. Altro passo verso la Serie D: vittoria firmata Super Mario

Ennesima prova di forza della corazzata nerobianca: il netto 0-4 firmato da Scietti (doppietta), Nardi e Zenga mantiene i cremini a +7 sulla CasateseRogoredo. Vendicato l'unico ko stagionale, l'1-3 del "Voltini" all'andata

Di Redazione | Lunedì, 27 Marzo 2017 09:06

Foto Giordano per Crema 1908 - Idea Copertina BalooCalcio

ECCELLENZA - Girone B

CLICCA QUI per LA CLASSIFICA

VERDELLO - CREMA 1908 0 - 4
9' Scietti (C), 80' Scietti (C), 89' Nardi (C), 91' Zenga (C)

VERDELLO: Lazzaroni, Actis, Bonetti (Mangini), Brugali, Gagliardini, Ghisleni, Buelli (Guariglia), Seghezzi, Cooper (Tironi), Spampatti, Tengattini.
A disposizione: Urciuoli, Bestetti, Maffei, Colombi.
Allenatore: Alberto Luzzana.

CREMA 1908: Alvigini, Donida, Gibeni, Pedrocca, Scietti, Tognassi, Pagano, Gomez, Marrazzo (Zenga), Dell’Anna (Nardi), Bressanelli (Gestra).
A disposizione: Tazzi, Davini, Donnarumma, Capelloni.
Allenatore: Sergio Porrini.


Un Crema 1908 arrembante e coriaceo riscatta l’unica sconfitta accusata finora in campionato e piega il Verdello sul campo di casa per 0-4. Vendetta compiuta: i bergamaschi sono stati infatti gli unici a vincere con il Crema 1908, espugnando addirittura il "Voltini" con l'1-3 del girone d'andata.
Si tratta probabilmente dell'allungo decisivo verso la Serie D!
Eroe di giornata è Super-Mario Scietti che sigla due reti, seguito dal contributo ancora una volta decisivo della panchina: nella ripresa entrano in campo Mattia Nardi e Jacopo Zenga, entrambi a bersaglio con i gol dello 0-3 e dello 0-4.

Domenica la Trevigliese, poi nelle ultime tre giornate i cremini dovranno affrontare sfide non facili con Villa d'Almè, Caprino e AlbinoGandino, ma è più che legittimo pensare che i sei punti che separano il Crema 1908 dal titolo siano una pura formalità.
Il Crema 1908, a quattro giornate dal termine della stagione, è a quota 61 punti: un bottino sontuoso, che vede infatti le rivali inseguire a distanza.
Il +7 sulla CasateseRogoredo e il +9 sul Villa d'Almè valgono una buona fetta di titolo: difficile (impossibile) pensare che le inseguitrici colmino il gap con soli 12 punti a disposizione.

Cavalcata doveva essere, cavalcata è stata: la Serie D all'orizzonte per il Crema 1908.

 

 

LA CRONACA

Il Crema 1908 non vedeva l'ora di scendere in campo a Verdello per vendicare l'unico ko stagionale e i nerobianchi partono con il piede sull'acceleratore: al 7’ Marrazzo dialoga splendidamente con Donida, lanciato nell’area avversaria e bravo ad arrivare alla conclusione, ma il pallone scivola alla destra di Lazzarini.
Il forcing cremino non tarda però a portare frutti: già al 9’ arriva il gol nerobianco: mischia nell’area del Verdello, dove Scietti s’impone in mezzo alla difesa dei padroni di casa e scaraventa il pallone in rete di potenza e prepotenza per lo 0-1 Crema 1908.
I bergamaschi, però, sono davvero tosti e Cooper conclude benissimo a rete al 22’, fermato da un ottimo intervento di Alvigini, che si conferma scelta vincente dello staff tecnico a inizio anno. Gara combattuta ed equilibrata, con il Crema 1908 che non ha necessità di forzare i ritmi, ma gestisce da grande squadra e al 44' prova il colpo di coda: Pedrocca serve Marrazzo, il cui tiro lambisce il palo alla destra di Lazzarini; pallone oltre la linea di fondo e si rientra negli spogliatoi sullo 0-1.

In avvio di ripresa il Crema 1908 prova nuovamente una partenza sprint per chiudere i conti: Pagano gira di testa verso la porta di Lazzarini, che viene superato dalla traiettoria del pallone alto, terminato però di poco sopra la traversa.
Brilla quindi un Dell’Anna in grandissima forma (ancora una volta titolare) mettersi in mostra: azione ben orchestrata a beneficio di Marrazzo, che tira in porta, ma senza successo.
La manovra è sempre a tinte nerobianche, guidata dal tandem Dell’Anna-Marrazzo, ancora una volta pericolosissimo, ancora una volta sfortunato al momento della realizzazione.
Dell'Anna ci prova anche da punizione, sfiorando solamente quello che sarebbe stato un gran gol.

 

 

Quando però non chiudi i match, rischi sempre che un episodio costi carissimo: è quello che potrebbe accadere anche a Verdrello, con i locali che sfiorano il pareggio in una delle poche sortite offensive incisive del match.
Al 60’ lo spauracchio Spampatti ha la chance giusta per buttarla dentro, ma viene fermato da un vero miracolo di Alvigini, che salva la porta del Crema 1908.

Mister Porrini capisce che è il momento di mandare in campo forze fresche: dentro Nardi e Zenga per Dell'Anna e Marrazzo, ma è ancora il Verdello a rendersi pericoloso.
Al 70’ Tengattini riesce a sfuggire a Gibeni, comunque ancora protagonista di una prova maiuscola: non è un caso che la prima occasione locale dal suo lato arrivi solo dopo 70 minuti, fermata ancora da Alvigini.
Si entra nella fase più calda del match e la partita si fa sempre più intensa: al 73' Zenga, smarcato da Gomez, si gira e tenta la conclusione, ma senza fortuna. Porrini si gioca anche il terzo cambio: scelta offensiva con Gestra in campo per Bressanelli.
E il Crema 1908 raddoppia: ancora a segno Super-Mario Scietti, che insacca lo 0-2 in diagonale all'80'.

I locali alzano ulteriormente il baricentro, ma il Crema 1908 è letale in velocità: all'83' Nardi a sfiorare la terza rete, stoppato da Lazzaroni e dal palo.
Ribaltamento di fronte e altra occasione per il Verdello: all'84' altro miracolo di Alvigini che impedisce ai padroni di casa di andare in gol dopo un tiro pericolosissimo dal limite dell’area.
Match avvincente e ricco di emozioni, definitivamente chiuso da Nardi: all'89' il classe '95 s’incunea con efficacia sulla fascia sinistra, punta la porta di Lazzarini, guadagna metri preziosi nell’area e scavalca il numero 1 del Verdello con un bel diagonale per lo 0-3 nerobianco.

A mettere il punto esclamativo sul successo cremino ci pensa invece Zenga: al 91' è lui a incaricarsi di una punizione trasformata con qualità nel definitivo 0-4.
Altra goleada, ancora una volta grande Crema 1908.

Tiramisù