PROMOZIONE. Che Stringo! Turbo-Mizzotti e i giallorossi sbancano Tribiano

Tre punti magici quelli raccolti dai ragazzi di mister Scarpellini sul campo di una delle contendenti al titolo: primo tempo sontuoso e raddoppio nella ripresa, con il gol locale arrivato solo nel finale

Di Redazione | Lunedì, 27 Marzo 2017 10:44

 Foto Roberto Airaghi per U.S.D. Tribiano - CLICCA QUI per LA GALLERY

PROMOZIONE - Girone E

CLICCA QUI per LA CLASSIFICA

TRIBIANO - ROMANENGO 1 - 2
Stringo (R), Mizzotti (R)


Non solo Luisiana e Offanenghese.

Il piccolo grande miracolo della nostra Promozione vive anche a Romanengo, dove la squadra di mister Scarpellini non solo sta collezionando punti importantissimi per la salvezza, ma sta anche esibendo un gran calcio e fregiandosi di imprese titaniche.

L'ultima è quella compiuta domenica sul campo del Tribiano, formazione lodigiana costruita per vincere il campionato e costretta a cedere il passo al piccolo grande Romanengo.

Il primo tempo giocato dai giallorossi è un vero capolavoro, fatto di tanta attenzione in fase difensiva, ma anche di grande incisività in attacco. Il Tribiano non trova varchi tra Fusar Poli e capitan Stringo, che al 25' sblocca la partita con una perla da tramandare ai posteri.
Lo Stam del Romanengo si presenta sul pallone con fare deciso, nonostante i 40 metri di distanza dalla porta avversaria. Non tirerà mica?
Sì, invece. Eccome.
Stringo lascia partire un bolide terrificante, che parte dritto per dritto e si infila all'incrocio. Un gol pazzesco!
Roba che quando le prova in allenamento qualcuna finisce in strada, sui tetti delle case vicine o nelle brioches.
Roba che quando prende la porta è una sentenza. Atomico!

Un gol così darebbe la carica a chiunque, figurarsi a una squadra che già stava spingendo con convinzione alla ricerca del gol.
Sulle ali dell'entusiasmo il Romanengo non accenna a diminuire in pericolosità e sfiora il bis: il Tribiano manovra molto bene ed esibisce ottime trame, ma riesce poche volte a rendersi pericoloso, patendo la velocità dei giallorossi.
Un contropiede rapidissimo con la conclusione di Spinelli respinta dal palo esterno: senza il rimbalzo maligno del terreno gibboso staremmo parlando del raddoppio.

Nella ripresa il match sembra proseguire su questi binari, ma ancora una volta a spaccare il match è Turbo-Mizzotti.
L'attaccante giallorosso prende palla, salta tre difensori e arriva davanti al portiere per la conclusione che spiazza il portiere locale e si insacca per lo 0-2 al 60'.
Momento strepitoso per il Mizzo: si tratta del 5° gol nelle ultime 5 gare giocate e di un apporto stellare per punti e prestazioni. He's back!

Il Romanengo sfiora addirittura anche il tris con Prandi (colpo di testa sul palo e gran conclusione parata), ma poi al 78' subisce l'1-2 che riapre il match, firmato da Porcu.
Finale apertissimo, ma le uscite provvidenziali di un Polesel concentrato permettono al Romanengo di centrare una vittoria da urlo!

 

 

Tiramisù