LUISIANA. 52 Sfumature di Dognini: aggancio in vetta!

La punizione di Dognini allo scadere del primo tempo regala ai pandinesi il 1° posto. Nel finale rosso a Bonizzi, mentre Buonaiuto fallisce un penalty della sicurezza, ma la vittoria non sfugge

Di Redazione | Martedì, 28 Marzo 2017 15:46

PROMOZIONE - Girone E

CLICCA QUI per LA CLASSIFICA

LUISIANA - MONTANASO 1 - 0
47' Dognini (L)


Uno-a-zero-Dognini.

Stanno diventando davvero tantissimi i punti che il talento nerazzurro ha portato in questa stagione alla Luisiana.
A segno consecutivamente per 8 giornate nella fase centrale della stagione e ora di nuovo protagonista assoluto.

Cinquanta sfumature di talento e 52 punti da primato.
Tanti, come gli elementi di qualità della rosa di mister Lucchi Tuelli, capace di soffrire in un finale in dieci e di portare a casa un risultato pesantissimo.

La Luisiana si sta mostrando in grado di fare proprie anche gare non facili, in cui gli avversari provano a gettare il cuore oltre l'ostacolo, ma con una difesa così (la migliore del torneo, con soli 20 reti subite in 26 gare) e con le giocate dei talenti nerazzurri, a Pandino possono sognare in grande.

Con i tre punti conquistati col Montanaso, la Luisiana aggancia infatti la vetta dell'Offanenghese:
primo posto in coabitazione e una volata entusiasmante fino all'ultima giornata!


Entusiasmante non è stata però la prova della Luisiana, che tra le mura amiche ha disputato una delle migliori gare stagionali.
I nerazzurri hanno sofferto non poco l'impeto del Montanaso, capace di grandi imprese sul sintetico di casa, ma altrettanto arrembante e battagliero su un campo prima appesantito dalle precipitazioni del weekend, poi migliorato dal clima domenicale.

In avvio, infatti, gli ospiti fanno vedere di che pasta sono fatti e colpiscono un palo con Grego.
Dognini scalda i motori con una giocata delle sue: slalom stellare, concluso con un palo clamoroso, giusto per pareggiare il conto dei legni.
Il Montanaso sfiora il vantaggio con una punizione salvata da Campana sulla riga: gli ospiti gridano al gol-fantasma, ma il direttore di gara non è dello stesso avviso.
Per sbloccare il match ci vuole un episodio. Una punizione, magari.
E la perla vincente porta ancora la firma di Nicholas Dognini: esecuzione perfetta a scavalcare la barriera e punizione trasformata nell'1-0 proprio nel recupero del primo tempo.

Sempre lui, immensamente lui. Giù il cappello, ancora e ancora!

Nella ripresa il match prosegue ancora spigoloso, ma la Luisiana sfiora il bis con Pietra, protagonista di una grande azione personale fermata sul più bello, mentre la Luisiana recrimina anche per un gol annullato.
Proprio quando la Luisiana sembra poter condurre in porto il match, arriva l'episodio che potrebbe cambiare la storia della gara: al 73' Bonizzi rimedia il secondo cartellino giallo e l'espulsione che costringe i pandinesi al finale con l'uomo in meno.

Sono venti minuti non facili per i padroni di casa, ma, nonostante l'inferiorità numerica, Buonaiuto si procura un penalty all'82'.
L'occasione per chiudere i conti e vivere un finale tranquillo, ma l'attaccante classe '95 fallisce il calcio di rigore, fermato da una gran parata del numero uno lodigiano Calvi.

Nel finale si soffre e si lotta, ma il punteggio non cambia più: per la Luisiana è festa grande, perché insieme ai tre punti c'è il ritorno in testa!

Tiramisù