FEMMINILE. Festa Crema 1908: una vittoria da urlo! Ko Doverese e Castelleone

Le nerobianche espugnano la tana del Mario Bettinzoli per 0-1: decide il gol di Nanì nel finale. Giallonere e gialloblù condannate oltre i propri demeriti

Di Fabio Faciocchi | Domenica, 02 Aprile 2017 18:43

SERIE C FEMMINILE - Girone A


DOVERESE - MINERVA MILANO 4 - 1
Pagliari (D)

Mentre settimana scorsa la Doverese aveva ottenuto un punto giocando malissimo, al contrario oggi le ragazze di mister Rocco Sales giocano una gran partita al cospetto del Mierva Milano, ma cadono 4- 1.
Pali, traverse, occasioni e addirittura il vantaggio non bastano alla Doverese, comunque oggi ottimamente in campo.

Il grande approccio al match delle giallonere è premiato dall'immediato gol dello 0-1: gran cross di Inzoli dalla fascia e colpo di testa perfetto di Pagliari sul secondo palo per il vantaggio ospite.
La Doverese potrebbe raddoppiare dopo soli quattro minuti, ma Cagliani non inquadra lo specchio dal dischetto, fallendo un rigore in movimento.
Nella fase centrale della prima frazione, però, il nefasto black-out: la Doverese stacca la spina e le locali fanno tre gol.
Prima una deviazione in anticipo su una punizione dalla trequarti (1-1); poi una conclusione all'incrocio dopo un corner liberato al limite (2-1); quindi un'imbucata in velocità (3-1).
Nonostante il brutto triplo colpo, le giallonere trovano le forze di reagire prima dell'intervallo: vibranti proteste per un fallo di mano non sanzionato in area locale.
Sarebbe stato il penalty giusto per riaprire il match.

La ripresa è invece letteralmente comandata dalla Doverese: le locali aspettano e giocano di rimessa, ma rischiano tantissimo sul forcing costante della Doverese.
Cagliani colpisce la traversa, le locali sfiorano l'autorete con un colpo ti testa (terminato sul palo) e Casorati stampa il palo con una gran conclusione: tre legni!
Dopo altre occasioni non capitalizzate, nel finale ecco la beffa in contropiede: le locali trovano il 4-1 e chiudono i conti.


CASTELLEONE - CORTEFRANCA 1 - 5

Franzosi (C)

Castelleone orgoglioso e di carattere al cospetto di une delle migliori formazioni del torneo: l'1-5 è un passivo davvero troppo pesante per quanto visto in campo, con le ospiti in grado di approfittare di ogni conclusione verso lo specchio della porta giallioblù.

Leonesse costrette a inseguire l'immediato svantaggio, ma in grado di reagire subito con Scala, che si procura un rigore, ma Franzosi non inquadra il bersaglio. Le ospiti confermano la percentuale realizzativa perfetta con lo 0-2 e lo 0-3, ma Fransosi riaccende una speranza con l'1-3.

Nella ripresa si gioca a una porta sola con il Castelleone riversatosi in avanti, ma l'ottimo possesso palla e le occasioni gialloblù non si traducono in gol, mentre le ospiti affondano il colpo.

 

SERIE D FEMMINILE - Girone B


MARIO BETTINZOLI - CREMA 1908 0 - 1

Nanì (C)

La prima volta non si scorda mai, ma anche la seconda non è niente male!
Le nerobianche espugnano la tana bresciana del Mario Bettinzoli, che precede le cremine in classifica e allungano sull'ultima posizione del Solleone Marcolini.
Una vittoria che ripaga le ragazze di mister Ginelli della grande applicazione di un'intera stagione, dell'impegno e della generosità sempre in campo.
Con quelli di oggi sono 7 i punti conquistati nel girone di ritorno... E non è ancora finita! Bravissime!

Partita equilibratissima e di grande agonismo: le due squadre si fronteggiano senza risparmiarsi, ma senza creare grandi occasione per tutta la prima frazione.
Numeri uno sostanzialmente inoperosi, con la sola De Stefani che riesce ad uscire dal guado di centrocampo con una conclusione dal limite, vanificata dal portiere locale.

Nel secondo tempo è il Crema 1908 a provarci con maggior pericolosità: le locali provano a manovrare, ma non trovano varchi nella difesa cremina; le nerobianche mostrano di saper far male con ripartenze veloci, guidate più da Esposito che non da Nanì.
Nel finale, però, è proprio Nanì a insaccare il gol-partita: all'83' l'attaccante nerobianca si avventa su un errato disimpegno della retroguardia locale, salta la diretta avversaria, entra in area e fulmina il portiere con la conclusione imparabile dello 0-1. Che gol!

Negli ultimi dieci minuti le padroni di casa provano con un forcing a ristabilire la parità, ma tutti i tentativi locali si infrangono sui guantoni dell'attentissima Uggè: grande vittoria, grande baldoria!
nn

Tiramisù