LUISIANA. Il cuore non basta: nerazzurri ko 0-1 col Varzi

Nella gara d'andata di semifinale di Coppa Italia Promozione, che mette in palio l'Eccellenza, pandinesi sempre in avanti, ma sconfitti da un gol nella ripresa. Espulso Dognini

Di Redazione | Giovedì, 06 Aprile 2017 10:47

COPPA ITALIA - PROMOZIONE

SEMIFINALE - Gara di Andata

Mercoledì 5 aprile 2017 - Pandino (CR)


LUISIANA - VARZI 0 - 1

62' Dragoni (V)


LUISIANA: Gentili, Pesenti, Fiorentini, Scietti, Nufi, Bonizzi, Abbà (73' Pietra), Margignoni, Bouonaiuto, Dognini, Pedretti (73' Rizzi).
A disposizione:
Allenatore: Lucchi Tuelli

VARZI: Scarzanella, Lorenzo Tagliani, Predko, Giordano, Pezzotti, Lozio, Bardone, Dragoni (78' Gobetto), Farina, Rossi (81' Mandirola), Ialenti.
A disposizione: Anghel, Catenacci, Balas, Gbenou, Leonardo Italiani.
Allenatore: Giacomotti

Arbitro: Sig. Omar Abou El Ella di Milano
Assistenti di Linea: Sig. Carosella di Milano e Sig. Espero di Bergamo
Espulsi: Dognini, per proteste


Il cuore non basta.

La Luisiana esce sconfitta 0-1 dalla gara di andata della semifinale di Coppa Italia di categoria.
Il Varzi si conferma squadra ostica e preparata, sbancando Pandino con il punteggio di 0-1.
Il discorso qualificazione resta ancora aperto, ma nel return match del prossimo mercoledì 19 aprile i nerazzurri dovranno vincere in trasferta con due gol di scarto.

Solo una settimana fa la Luisiana era prima in classifica e pronta ad attaccare l'Eccellenza sia attraverso il campionato, sia attraverso la Coppa.
Ora due sconfitte, il +1 dell'Offanenghese e il punteggio da rimontare al Varzi complicano i piani dei nerazzurri.
Missioni difficili e strade in salita.

 

 

Anche perché la Luisiana aveva approcciato bene al match di Coppa: mister Lucchi Tuelli sceglie una squadra a trazione offensiva, con Fiorentini nelle vesti di terzino e cursore a tuttafascia, senza però rinunciare alle tre punte: Pedretti, Dognini e Buonaiuto, assistite anche dalla qualità di Abbà.
Tra le fila degli avversari spiccano i nomi degli ex Crema 1908, Lozio e Farina, ma anche quelli degli insidiosi Predko, Ialenti e Dragoni.
I nerazzurri ci provano ispirati dalla qualità di Dognini, che smista da una parte e dall'altra, rendendosi pericoloso anche da calcio di punizione.
La Luisana manovra con costanza, ma gli ospiti non si fanno pregare, né quando c'è da interrompere il gioco, né quando c'è da agire in velocità e provare a fare male.

Ne esce una bel primo tempo, con tanti ribaltamenti di fronte e numerose potenziali occasioni, svanite al momento dell'ultimo passaggio o della scelta dribbling-cross negli ultimi sedici metri. I piazzati di Dognini sono sempre una minaccia: Scarzanella respinge bene e copre lo specchio alla ribattuta a rete di un Buonaiuto positivo.

Il copione non cambia neanche nella ripresa, ma la Luisiana viene colpita al 62': una palla persa dalla retroguardia nerazzurra permette a Ialenti di recuperare palla e a Predko di servire l'assist a Dragoni, che conclude a rete lo 0-1 che esalta i tifosi del Varzi accorsi a Pandino.
La Luisiana ci prova con ancor più insistenza, senza però trovare il varco giusto nella difesa ospite.
Per dare peso all'attacco, mister Lucchi Tuelli richiama Abbà e fa entrare Pietra, ma la soluzione non porta al gol.

Nel finale espulso Dognini per proteste: un rosso che pesa, la Luisiana continua ad attaccare anche in inferiorità numerica.
Padroni di casa generosi, alla ricerca di un gol che potrebbe valere moltissimo in ottica qualificazione, ma che non arriva: il match termina 0-1, con non pochi rimpianti.

 

 

Tiramisù