CREMA 1908 CAMPIONE IN ECCELLENZA! Nerobianchi promossi in Serie D

Lo 0-0 sul campo del Villa d'Almè permette ai cremini di laurearsi campioni con due turni d'anticipo. Una cavalcata attesa e compiuta lasciando le briciole alle avversarie: è il trionfo di una squadra da categoria superiore

Di Redazione | Venerdì, 07 Aprile 2017 10:15

*** CREMA 1908 CAMPIONE IN ECCELLENZA! ***

NEROBIANCHI PROMOSSI IN SERIE D


ECCELLENZA - Girone B

CLICCA QUI per LA CLASSIFICA

VILLA D'ALMÈ - CREMA 1908 0 - 0

VILLA D'ALMÈ: Casi, Zambelli, Milesi (44' st Ciani), Mazza, Del Carro, Mapelli, Mosca (85' Zanchi), Tarchini, Dervishi, Sorti (81' Vezzali), Ferrè.
A disposizione: Gotti, Castelli, Genini, Fenaroli.
Allenatore: Marco Brembilla. 

CREMA 1908: Alvigini, Donida, Gibeni, Pedrocca, Scietti, Tognassi, Pagano, Gomez, Marrazzo (78' Zenga), Gestra (74' Dell'Anna), Bressanelli.
A disposizione: Tazzi, Davini, Capelloni, Chagas, Nardi.
Allenatore: Sergio Porrini.

Arbitro: Luca Valsecchi di Lecco,
Assistenti di Linea: Sig. Anotnio Minieri di Lomellina e Sig. Andrea Corvino di Milano.
Ammoniti: Sorti.

 

Crema, 7 aprile 2017 – Una serata che senza subbio entrerà nella storia dell'A.C. Crema 1908: i nerobianchi pareggiano sul campo del Villa D'Almè e guadagnano il punto che significa promozione in Serie D!

Si tratta di un momento atteso da anni in casa cremina: dall'inizio della presidenza Zucchi e da oltre 22 anni dall'ultima apparizione nel campionato Interregionale.

Un obiettivo che i nerobianchi hanno sfiorato per due anni consecutivi nelle ultime stagioni, vedendo sfumare il sogno ai playoff, ma ora il trionfo è arrivato: i cremini si laureano campioni in Eccellenza e conquistano la promozione in Serie D!

In estate i pronostici avevano visto ancora una volta i nerobianchi in pole position, ma le agguerrite avversarie hanno provato a sconfessare le attese e le speranze cremine.
Il mercato faraonico ha visto allestire una squadra stellare, ma che in avvio di stagione ha faticato a carburare: dall'arrivo di mister Porrini, però il Crema 1908 ha messo il turbo, però, la corazzata cremina ha lasciato solo le briciole alle avversarie, confermando sul campo il valore immenso di una rosa stellare.

Portieri forti e di prospettiva come Alvigini e Tassi, difensori insuperabili come Tognassi, Scietti e Davini, l'infaticabile FrecciaRossa Donida, cursori laterali giovani ordinati e propositivi come Gibeni e Donnarumma, un centrocampo che offre qualità e quantità con Pedrocca, Capelloni, Bressanelli; duttilità con Gomez e Chagas, estro e velocità con Nardi, Dell'Anna e Gestra; la fisicità di Zenga, i gol di Carminator Marazzo e quel fenomeno che risponde al nome di Nicolò Pagano.

Loro i campioni di un'annata stratosferica: una squadra da categoria superiore, una squadra... Da Serie D!

 

 

«Si corona un sogno», ha dichiarato il presidente Enrico Zucchi a fine partita, «Tre anni fa, quando ho accettato la presidenza del Crema, ci eravamo fissati l'obiettivo della promozione da raggiungere in tre anni. Ora ce l'abbiamo fatta, e il merito è di tutti: giocatori, società, dirigenza. Un traguardo straordinario, che dedico a una persona straordinaria: Noris Lacchinelli, che da lassù certamente si sta godendo lo spettacolo».

Grande soddisfazione anche per l'allenatore Sergio Porrini: «La vittoria è della società e del gruppo di ragazzi, che è cresciuto in maturità e affiatamento nel corso del campionato. Non si vince se non si è squadra: questi ragazzi sono una squadra, dove ognuno dà il massimo per tutto il gruppo e non per la propria individualità. Ringrazio tutti per questa vittoria per me veramente emozionante, esattamente come una finale di Champions League».

 

 

Il match decisivo si gioca in anticipo e di giovedì, per permettere ai nerobianchi Alvigini e Gibeni di rispondere alla convocazione della Rappresentava Juniores al Torneo delle Regioni.

Sicuramente l'emozione e la tensione hanno rappresentato fattori determinanti, che in parte hanno frenato il Crema 1908, soprattutto nel secondo tempo. In avvio di partita il ritmo è stato invece altissimo: al 7' subito un'occasione d'oro per il Villa D'Almè e un intervento miracoloso di Alvigini, impedisce il vantaggio dei padroni di casa. Ribaltamento di fronte un minuto dopo e grande occasione per Marrazzo, ma il suo tiro viene parato. Ancora Marrazzo ha un'occasione d'oro al 26', quando è bravissimo a saltare due giocatori avversari, per poi trovarsi davanti al portiere, ma la sua conclusione è alta. Ancora un guizzo al 29' per il Villa: colpo di testa di Milesi, ancora parato da Alvigini.

Nel secondo tempo due occasioni per il Crema al 46' e al 55', prima con Marrazzo e poi con Scietti. Poi i brividi per la porta del Crema 1908: salvataggio ancora straordinario di Alvigini al 56', e poi al 58' il palo salva la porta nerobianca. L'ultimo guizzo cremino è di Pagano, al 66'. Poi la tensione sale, iniziano i cambi, e il ritmo della partita si spegne: tutti attendono il fischio finale.

Un triplice fischio che con il pareggio significa promozione per il Crema 1908.
Il triplice fischio dell'arbitro arriva dopo 3 minuti e per il Crema 1908 può iniziare la festa.

 

Tiramisù