FEMMINILE. Castelleone: ko che fa male! Sconfitte anche Doverese e Crema 1908

Le gialloblù cadono in casa con il Pieve 010: leonesse in vantaggio nonostante l'inferiorità numerica, ma rimontate nella ripresa. La salvezza si complica

Di Fabio Faciocchi | Domenica, 23 Aprile 2017 18:51

 

SERIE C FEMMINILE - Girone A


OLIMPIA PAITONE - DOVERESE 2 - 0

Buona prova per la Doverese, che nonostante il ko con la capolista mostra un divario non così netto come quello della classifica.

Locali in vantaggio al 10', con un filtrante in mezzo all'area capitalizzato da Picchi con l'1-0. Il raddoppio arriva invece sugli sviluppi di un rimpallo da corner, ma le giallonere non mollano.
La Doverese si desta e si avvicina al gol con il colpo di testa di Pagliari da corner, salvato dal portiere, nonché con le conclusioni da fuori con Vailati e Casorati, terminate a fil di palo, ma fuori di un soffio.

Nel secondo tempo locali ancora pericolose, ma senza nitide occasioni. Al contrario la Doverese ci prova con insistenza: Arianna Amatulli colleziona due grandi occasioni, la prima con un super tiro al volo da dentro l'area, la seconda con un tiro da fuori, ma la numero uno locale si esalta.
Molto bene anche Chiesa: la numero uno giallonera mostra sicurezza per tutto il match e ci mette una pezza più volte con parate decisive.


CASTELLEONE - PIEVE 010 1 - 3
Mapelli (C)

Una sconfitta che brucia, quella nel derby, e che complica la rincorsa alla salvezza per il Castelleone.
Le gialloblù sono ora alle spalle del Groppello San Giorgio e appaiate alla Nerazzurra, ma con entrambe le avversarie in vantaggio negli scontri diretti: serve una vera impresa, adesso.

Che la partita fosse dura, non era mai stato in dubbio, ma la strada del Castelleone si fa ancora più in salita dal 20', per l'espulsione del portiere Biagi, che costringe le gialloblù in dieci per tutto il match.
Nonostante l'inferiorità numerica, però, le gialloblù passano in vantaggio: Ferrari conquista palla e serve Franzosi, bravissima a calciare seppur marcata da due avversarie; sulla traiettoria si avventa Mapelli, che devia in rete l'1-0 pesantissimo.
Le gialloblù sfiorano il bis, ma incassano il pareggio allo scadere della frazione: uno svarione difensivo costa l'1-1.

Anche nella ripresa le ragazze di mister Gigi Locatelli tengono alla grande il campo, vicinissime al vantaggio con Ferrari, ma arriva la beffa: a sostituzioni esaurite, Mapelli si infortuna ed è costretta a uscire dal campo, con il Castelleone costretto a chiudere il match in 9 contro 11.
La doppia inferiorità numerica si sente eccome su un campo così ampio come il "Dosso" e il Pieve ne approfitta: Tinelli e Nani firmano le reti dell'1-3 che complica i piani salvezza gialloblù.

 

SERIE D FEMMINILE - Girone B


MANTOVA SQ. B - CREMA 1908 4 - 0

Ancora una buona prova per le cremine, che confermano però di dover migliorare in zona gol per capitalizzare il volume di gioco espresso.
Tutte felici, però, le ragazze: il Terzo Tempo organizzato dalle mantovane, con risottata per tutti nell'anticipo del sabato è stato un gesto molto apprezzato.

La gara era iniziata sotto i migliori auspici per le cremine, pericolose più volte con Esposito e Nanì, fermate da imprecisione e rimpalli sfortunati.
Al primo errore nerobianco, però, ecco il vantaggio locale: al 27' svarione difensivo su un lancio lungo, con strada spianata per l'1-0 di Zanardi.
Mantovane subito vicine al bis (palo), Nanì sfiora il pareggio sul ribaltamento di fronte, ma sono le biancorosse a trovare il 2-0: altra incomprensione, stavolta sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti e Ghironda insacca il 2-0 al 40'.

Nella ripresa ancora Crema 1908 in avanti: tante manovre, però, inefficaci negli ultimi sedici metri.
E nel finale il Mantova non perdona: azione in velocità con Ghironda che conclude a rete per il 3-0 in contropiede, preludio al 4-0 finale in pieno recupero, con un tiro dalla distanza.

Tiramisù