PUNTO COPPA. Pergo e Crema vincenti! Bene Spinese, Bagnolo e Palazzo

Ferrario entra e regala il successo ai gialloblù al Voltini, Serafini-Pagano per il colpo dei nerobianchi a Bergamo. Ko Luisiana, Romanengo, Castelleone, Sabbioni e Pice

Di Redazione | Lunedì, 28 Agosto 2017 12:52

SERIE D


PERGOLETTESE - OLTREPOVOGHERA 1 - 0

Ferrario (P)

Buona la prima in Coppa per il Pergo: senza Baggi e Pedrabissi non disponibili, con Ferrario inizialmente in panchina a scopo precauzionali, i gialloblù di casa, con 6 under in formazione iniziale, faticano nella prima frazione di gara. L’Oltrepovoghera, più brioso e volitivo, prova ad andare a bersaglio, ma i due centrali classe ’97 Pizza e Brero se la cavano egregiamente.
Nella ripresa mister Curti cambia molto e ottiene presto i risultati sperati: fuori Pezzi (esausto), Manzoni (non in gran giornata) e Peri, dentro in campo Ferrario, Boschetti e Premoli. Il cambio triplo fa ritrovare alla squadra geometrie e movimenti collaudati, portando al gol-partita: Dragoni recupera palla e serve bomber Ferrario, partito sul filo del fuorigioco, che con facilità infila il portiere Cizza in disperata uscita. Nei minuti di recupero, il forcing dell'Oltrepovoghera porta a tre conclusioni ravvicinate, ma il portiere Ghirlandi abbassa la saracinesca e para alla grande, aiutato in una circostanza anche dal salvataggio sulla linea di Ferrario.


VIRTUS BERGAMO - CREMA 1908 0 - 2
Serafini (C), Pagano (C)

Successo pesantissimo dei nerobianchi, che dopo il successo interno 2-0 sul Derthona, si ripetono anche in casa della Virtus Bergamo: colpo gobbo dei cremini al Pesenti Pigna! I nerobianchi mostrano di essersi calati nella realtà di categoria superiore, esibendo cinismo e opportunismo: dopo una fase di continuo pressing della Virtus Bergamo, Crema 1908 in vantaggio con un gran gol di Serafini, che di testa chiude in rete un calcio di punizione messo da Erpen in mezzo all'area al 24'.
Nella ripresa gli spazi si aprono e i ragazzi di mister Porrini legittimano il vantaggio con un gran gol di Pagano per lo 0-2, ma anche collezionando importanti occasioni con Tomas e Marrazzo. Questi gli ingredienti del secondo tempo, che hanno decretato una vittoria bella e meritata.

 

ECCELLENZA


LUISIANA - VOBARNO 0 - 1

Esordio senza acuti per i giovani nerazzurri, che impattano contro una squadra fisicamente superiore e non riescono a rimontare il gol subito nel finale di frazione da Lucciardello, sugli sviluppi di un piazzato, proprio allo scadere del primo tempo. Partono forte gli ospiti, che costringono la Luisiana sulla difensiva, ma i locali sprecano una ghiotta chance con Marrone, imbeccato da Scietti.
Si tratta di un acuto in mezzo al forcing ospite, che riprende presto: Vavassori e il palo fermano l'attaccante ospite per il raddoppio. Nella ripresa ancora pericoloso Marrone, che ci mette la testa sul cross teso di Marinoni da punizione, ma senza fortuna. Gli ospiti non sono scalfiti e nel finale arrivano tre rossi: prima all'indirizzo di Martignoni (Luisiana in dieci), poi due all'indirizzo degli ospiti, che giocano in 9 gli ultimi istanti. In pieno recupero occasionissima per la Luisiana: Bressani coglie una traversa clamorosa al 95', che nega alla Luisiana un pareggio che sarebbe stato meritato per l'atteggiamento dei ragazzi nerazzurri.

 

PROMOZIONE


PREVALLE - ROMANENGO 1 - 0

Trentacinque minuti di ottimo Romanengo, prima che i dieci giorni in più del Prevalle facciano apprezzare la miglior brillantezza atletica dei locali. I ragazzi di mister Scarpellini partono con il piede sull'acceleratore, trascinati da Mariani, ancora una volta tra i più positivi, e Zega Gorlani, sempre più in crescita e in condizione. Il Prevalle inizia a carburare nei minuti finali della prima frazione, trovando il gol partita prima dell'intervallo, e collezionando alcune occasioni per il raddoppio nella ripresa.
I giallorossi mostrano di avere però le idee chiare e nel finale sfiorano il pareggio con il colpo di testa di Parolini; poco in evidenza gli Under, cui mister Scarpellini siamo sicuri chiederà di più nelle prossime gare.


CASTELLEONE - CALCINATO 0 - 2

Non brilla il Castelleone in Coppa: il Calcinato viola il Dosso con un gol per tempo, sempre circa a metà frazione. Al 30' Tameni infila la difesa e scaraventa sotto la traversa lo 0-1; nella ripresa Paghera entra in area, vince un rimpallo e mette sul secondo palo il pallone dello 0-2.
Gara non entusiasmante per i gialloblù, visibilmente appensantiti dalla preparazione e raramente pericolosi in avanti: unico sussulto castelleonese con Borsa, il cui tiro da fuori viene deviato in corner. Tra i migliori in campo Bellani e Roncalli.

 

PRIMA CATEGORIA


SPINESE ORATORIO - PAGAZZANESE 2 - 2
Corini rig. (S), Franchi (S)

Due volte avanti, due volte rimontata la Spinese, anche se la gara di Coppa fa registrare soprattutto note liete in casa Spinese. Nonostante il gran caldo, i ragazzi di mister Barbieri disegnano buone trame e passano in vantaggio grazie al rigore trasformato da Corini e procurato da Manclossi, atterrato dal portiere ospite dopo il pregevole filtrante di Longaretti.
La Spinese incassa l'1-1 ancora dal dischetto prima dell'intervallo, ma nella ripresa i Blues tornano avanti grazie a Franchi, che gonfia la rete con un delizioso pallonetto: tanta roba il 2-1! La girandola di cambi e la stanchezza nei minuti finali vedono gli ospiti trovare il 2-2 a dieci minuti dal termine, ma il bilancio del match è positivo.


SENNA GLORIA - CHIEVE 2 - 1
Dragoni (C)

Dopo i successi in amichevole, 4-3 al Castelleone e 4-1 al Crema 1908 Juniores, cade alla prima gara ufficiale il Chieve di mister Patrini, ma si tratta di un ko dettato da molti episodi: Vigani viene steso in area di rigore avversaria dopo pochi minuti di gara, l'arbitro non concede il penalty e si infiammano le proteste chievesi. Passano pochi istanti e i padroni di casa confezionano un gol di pregevole fattura, con un tiro che sorprende Tartaglia per l'1-0. Il Chieve reagisce, ma incassa anche il 2-0 al termine di un'azione contestata, per un fallo a centrocampo da cui è scaturita la manovra lodigiana.
I chievesi sono però bravi a non mollare e a tenere botta: Dragoni insacca il 2-1 e riapre il match, anche se non sarà il preludio al pareggio. Per il Drago altre buone occasioni, ma il bis non arriva; nel finale spazio a tanti giovani classe '97 e '98.

 

SECONDA CATEGORIA


BAGNOLO - SPORTING TLC 3 - 3
Barbati (B), Lombino (B), Fusaro (B)

Match a due facce per il Bagnolo: avanti 3-0 all'intervallo, i gialloblù subiscono la rimonta ospite nella ripresa, ma quel che più conta è la qualità messa in campo dalla squadra, finché gli episodi del match abbiano sorriso agli ospiti.
Se il buongiorno si vede dal mattino, sarà un Bagnolo davvero scoppiettante là davanti: due gol in 30' per i locali, avanti con Barbati, bravo a ribadire un tiro di Cavana respinto dal portiere, e abili a raddoppiare con Lombino, anche lui bravo a gonfiare la rete, stavolta sugli sviluppi di un rinvio di Paolo Bastianoni. I gialloblù non sbagliano in difesa e calano il tris con bomber Fusaro, che finalizza con una bella conclusione una pregevole azione per vie centrali.
In avvio di ripresa la gara cambia faccia: i padroni di casa accusano il caldo e la stanchezza più degli avversari dopo l'intervallo. anche se il 3-1 arriva dopo un rimpallo fortunoso. Il gol carica gli ospiti, nuovamente a segno fino al 75' per il 3-2, ma il Bagnolo è determinato a chiuderla, fermato solo dalla sfortuna: Lombino centra il palo, Fusaro e Antonacci sbagliano buone occasioni. Allo scadere si materializza la beffa del 3-3, nel più classico dei batti-e-ribatti, ma le indicazioni per i gialloblù sono molto positive.


PALAZZO PIGNANO - OR. SABBIONI 2 - 0
Rusconi (P), Rusconi (P)

Match dal sapore di campionato tra due formazioni ambiziose:anche senza i rispettivi bomber, Malusardi e Cotelli, ci sono tanti spunti interessanti nella prima uscita ufficiale e tanti motivi di soddisfazione per entrambi i mister.
Il tridente Rusconi-Cavalli-Irgoli si oppone alla forza di Grazioli, alla regia di Bocca e al numero uno Benelli. Gara spettacolare in cui l'organizzazione della manovra giallorossa è contrapposta alle spaventose accelerazioni biancoblù: occasioni da gol in serie per Cavalli e Grazioli, ma a sbloccare il punteggio è Rusconi, che al 35' salta Barca, si accentra e conclude a rete con un tiro velenoso per l'1-0. I Sabbioni reagiscono e sfiorano il pari prima dell'intervallo, ma Manzoni spreca da buonissima posizione.
Nella ripresa squadre più stanche, visto il caldo, ma soprattutto i ritmi forsennati della prima frazione: i cinque cambi visti oggi resteranno anche durante la stagione e potranno essere un fattore. Match vivace e in equilibrio: per i Sabbioni ci prova Cotelli, ma il Palazzo affonda il colpo con una ripartenza orchestrata da Irgoli, bravo ad approfittare dell'incomprensione tra Barca e Mazzola: apertura per Cavalli, assist per Rusconi, che insacca il rigore in movimento del 2-0.


NUOVA ZORLESCO - PIZZIGHETTONE 2 - 1
Tosi (P)

Ottime indicazioni per il Pice di mister Rizzotti, sconfitto solamente nel finale dall'ambiziosa Nuova Zorlesco, che punta dritta alla Prima Categoria. I rivieraschi sono protagonisti di un match molto positivo: a causa di alcuni problemi con il tesseramento, non disponibili gli Under sotto il '95; al loro posto convocati quattro ragazzi del 2001,
I padroni di casa partono subito forte e costringono i biancoazzurri sulla difensiva: la difesa del Pice tiene fino al 20', quando arriva il vantaggio locale. Bravi però i rivieraschi a tenere botta e crescere nella seconda parte del primo tempo: il Pizzighettone alza ritmo e baricentro, esibendo buone trame e sfiorando il gol del pareggio con Zanoni e Brambati, vicini al bersaglio grosso.
La ripresa si apre con un'incomprensione difensiva del Pice, che genera una ghiotta occasione per i locali, ma non capitalizzata. Dopo la sbavatura, però, il Pice torna subito in carreggiata e arriva al pareggio: deliziosa palla in verticale di Croce per il subentrato Tosi, che insacca l'1-1 coronando un prestazione molto positiva. Bene anche i centrali di centrocampo Brichi e Goulart.
Nel finale rosso per Parmesani (somma di ammonizioni) e il gol-partita della Nuova Zorlesco, che comunque non inficia il giudizio positivo sul match, impreziosito dalle presenze dei classe 2001 Palmieri e Nicolas Venturini.

 

Cronaca

Tiramisù