TERZA. Il derby è gialloverde: Casale da solo in testa!

Il gol di Forlani stende una volitiva Sergnanese nello scontro al vertice. Ripaltese e Salvirola in scia, Gilbertina messa ko da bomber Merigo. In zona playoff colpi di Castelleone e Vaiano, vincente anche ieri sera con la Ripaltese

Di Redazione | Giovedì, 26 Ottobre 2017 15:17

Foto A.S.D. Casale Cremasco

A cura di Massimo Silvani


Forlani
! E’ questo il nome che resterà legato al derby di andata, il più affascinante degli ultimi dieci anni. Proprio l’attaccante locale decide una gara che vive sul filo dell’equilibrio e che, come accennato nella nostra MATCH PREVIEW, solo un episodio od un dettaglio può deciderla. Il maggiore tasso d’esperienza dei padroni di casa, altro fattore che avevamo segnalato, incide pesantemente sul match. Come a Trescore una settimana prima, un calcio di punizione battuto con destrezza da Ogliari libera Forlani in area di rigore che insacca una rete che vale il primato solitario. La Sergnanese prova in tutti i modi a riaprire il match guidata da un ispiratissimo Riboli, il centrocampista classe ‘98 sembra un veterano di queste gare, la sua botta da distanza siderale si infrange però sul palo strozzando in gola l’urlo dei tifosi sergnanesi.
L’espulsione di Aiolfi a metà ripresa potrebbe agevolare il compito alla Sergnanese ma il Casale si difende bene, Mister Pasquini prova a buttare nella mischia anche bomber  Cantamessa, al rientro dopo l’infortunio maturato la prima giornata, ma non succede più nulla ed i padroni di casa possono festeggiare una vittoria che vale doppio, derby e primato.

 

 

Sergnanese raggiunta al secondo posto che continua a convincere, 4 a 0 al San Luigi Castelleone grazie ad un attacco superlativo dove, stavolta, ad eccellere è l’esterno Hammar, doppietta per lui. La formazione di Bosi è alla quarta partita senza subire reti, resta inviolata la porta di Sangiovanni, grazie anche alle performance di Oldoni che si toglie anche lo sfizio del gol. Maraffino bissa la rete della scorsa settimana e completa il poker.

Ancora vittoriosa anche la Ripaltese che sta effettuando un vero e proprio miracolo sportivo. Con più giocatori in infermeria che in campo, con alcuni giocatori della formazione amatori in panchina, si afferma nel difficile campo di Agnadello, due giorni dopo il passaggio del turno in Coppa Lombardia contro il San Luigi Pizzighettone. Mister Zucchetti schiera le 4 punte, ottimizzando la rosa a sua disposizione, Cavallanti e Cattaneo sulle fasce sorreggono le due prime punte Bertesago e Lubrino. L’inizio è scoppiettante con la Ripaltese padrona del gioco che passa in vantaggio con Valdameri, centrocampista non nuovo a reti importanti in questo avvio di stagione. Col passare del tempo l’Agnadello prende campo e guidata da un ottimo Sorrenti inizia farsi vedere pericolosamente dalle parti di Cortesi. Gli ospiti però reggono bene l’urto e raddoppiano con Bertesago che chiude il match.

Fondamentale il giocato ieri sera contro l’Excelsior, che vede i gialloblù tornare di prepotenza tra le migliori del torneo: 3-0 firmato dalla doppietta di Diego Pozzi e da Polloni; sfuma per la Ripaltese il sogno di riportarsi a una lunghezza dalla capolista.

Cade dal terzo gradino del podio la Gilbertina, sotto i colpi di un rinato Trescore, ma soprattutto pagando la strepitosa condizione fisica di bomber Paolo Merigo. Era solo una questione psicologica il tabellino vuoto nelle prime cinque giornate, sbloccatosi contro la capolista l’attaccante di Santa Maria si galvanizza e sorregge il peso della manovra offensiva gialloblu siglando due gol d’autore ed abbattuto nel finale, mentre si lancia a rete alla ricerca del terzo gol. Avevamo detto che serviva un Trescore migliore per far decollare questo cannoniere, è avvenuto il contrario, è lui a riportare entusiasmo alla truppa di mister Scorsetti, che cercherà di dar seguito a questo risultato, la prossima settimana contro il Paderno.

 

 

Cremonesi sconfitti nel recupero da un indomito Excelsior, che passa grazie al rigore di Diego Pozzi. Avversario ostico il Paderno, a dispetto della classifica deficitaria, sul piccolo terreno di casa la compagine locale si batte generosamente e non permette agli ospiti di manovrare con fluidità. Sono tante le frecce all’arco di mister Colucci però, ed i giovani Martino e Polloni ripagano la fiducia del tecnico segnando le prime due reti, il Paderno riequilibra il match guidato dal solito intramontabile Barborini. Quando il match sembra incanalato verso il pareggio, l’episodio chiave, che da respiro all’Excelsior, chiamato già in settimana ad un recupero dal peso specifico elevatissimo.

Si rialza anche l’Oratorio Castelleone. Vittima sacrificale la Iuvenes Caperganica, che cade sotto i colpi di Fiori, doppietta per il veloce esterno, Robati e SinelliDe Giuseppe torna ad assaporare il sapore della vittoria dopo la sfortuna delle ultime settimane, tiene il passo playoff ma la prossima gara contro l’Agnadello sembra già un dentro o fuori, le prime viaggiano spedite e alcuni impegni poco probanti delle prossime domeniche, riducono sensibilmente i margini d’errore agli inseguitori.

Vittorie importanti in fondo alla graduatoria. Il San Carlo non interrompe il periodo di crisi e crolla anche contro l’Acquanegra, inutile la rete di Lanzani per i locali. Frassati che invece sembra aver smaltito l’incerto avvio cogliendo la seconda vittoria consecutiva ed abbandonando le ultime posizioni, il centrocampista Serina e la punta Singh permettono agli uomini di Gruppi di sbancare la tana della Madignanese, che non riesce a fermare le montagne russe di questo inizio di torneo.

 

 

Ora uno sguardo a quali possano essere le sorprese del prossimo week-end ed alcuni interessanti pronostici.

Campo principale Vaiano. L’Excelsior attende il Salvirola: rilanciate le ambizioni dei vaianesi, ma i gialloverdi sono ossi duri. Possibile X in vista?

La capolista cercherà di spuntare il suo 2 in Frassati-Casale, ma la tana giallorossa è imprevedibile; allo stesso modo Ripaltese-San Carlo vede i rossoverdi puntare al segno 1, ma le buone possibilità di Over lasciano aperti anche esiti imprevedibili.
Gara da tripla assoluta Oratorio Castelleone-Agnadello: sul sintetico dell’Oratorio Don Ennio Mondini può succedere davvero di tutto. In grande spolvero Sorrenti e Bernabè: andranno a bersaglio?

Sergnanese-Gilbertina è un’altra gara di cartello, i biancorossi proveranno a riscattarsi dopo il ko del derby, i soresinesi dopo il ko con il Trescore. Si sbloccherà Cantamessa? 

Sfida tra bomber in Trescore-Paderno, Barborini contro Merigo, chi la spunterà? Magari un gol a testa e un buon pareggio?

In Acquanegra-Madignanese i biancorossi di mister Mariani dovranno scontrarsi con un fattore campo molto incisivo, mentre i capergnanichesi cercano punti a Pizzighettone: un X in San Luigi-Iuvenes non sarebbe male, ma perché non puntare al colpaccio?

 

 

Tiramisù