VIDEOTON. Domus tua... Victoria mea! Impresa titanica dei rossoblù - FOTOGALLERY

I cremaschi si impongono 2-4 in Brianza: decisivi Maietti con una tripletta, Mastrangelo con parate strepitose e un Tosetti in condizione super. Ora i cremaschi sono secondi in classifica

Di Fabio Faciocchi | Mercoledì, 01 Novembre 2017 13:21

Sabato 4 Novembre 2017
Palazzetto dello Sport - Varano Brianza (MB)

DOMUS BRESSO - VIDEOTON CREMA 2 - 4
(3) Maietti, Tosetti

Se non è un sogno, non svegliate i ragazzi: il Videoton espugna la tana della Doumus Bresso e vola al 2° posto in classifica a solo una lunghezza dalla capolista L84. Cremaschi strepitosi!

È una gara infuocata al Palazzetto dello Sport di Varano Brianza.

Proprio in quel Palazzetto, dopo la sconfitta nella finale playoff 2016 di Serie C1, nacque la voglia di rivalsa dello staff Videoton, che avrebbe portato i rossoblù al trionfo in Serie C1 lo scorso anno e a guardare dritti in faccia gli ostici avversari della Domus Bresso dopo due stagioni.

Una rivalità bollente, che vede gli mister Uccheddu e Villa ora dalla sponda cremasca, mentre i veterani rossoblù ritrovano grandi avversari una categoria più in alto.

Una curiosa coincidenza cromatica e del calendario fa sì che il derby Genoa - Samp di Serie A si giochi in terra brianzola: Videtoton in campo con le nuove divise, metà blu e metà rosse; Domus in campo con divise stile Samp (bel design, rovinato da un abuso del 70° in filigrana).
Il contrasto cromatico lascia però presto spazio alla battaglia in campo, cui non prendono parte gli infortunati Porceddu e Sardi.

 

 

La partita si sblocca subito: Maietti impiega pochissimi istanti per affondare i suoi denti nella difesa locale e gonfiare la rete con il gol dell'immediato 0-1.
Dopo il vantaggio cremasco, la gara decolla: la Domus Bresso cerca di mantenere il controllo del gioco, con tanti passaggi a breve distanza e movimenti incessanti, ma il Videoton tiene botta.

Sono di grande aiuto la fisicità e la spigolosità di Villa, che là davanti garantisce centimetri e bagarre su ogni pallone; mentre i padroni di casa portano con costanza il proprio forcing, infatti, i cremaschi rispondono con ripartenze fulminee: a garantire gli strappi sono Peverini e Pagano, sostenuti da un Tosetti in grande spolvero e in un ottimo momento di forma psico-fisica.
In un match così fisico paga forse un po' dazio Maietti, che dopo il gol non riesce a ricevere palloni giocabili nei pressi dell'area locale: avrà modo di rifarsi, e con gli interessi, nella ripresa.

Con il passare dei minuti nel primo tempo, il Videoton non riesce a dare continuità alle proprie transizioni e la squadra rincula pericolosamente verso il basso: la seconda metà della prima frazione è un assolo della Domus Bresso.
I brianzoli arrivano al tiro senza soluzione di continuità: il Videoton ha il grande merito di non incassare gol, ma si perde davvero il conto delle conclusioni dei padroni di casa.
Super star assoluta diventa quindi Mastrangelo: il portierone cremasco inizialmente si esalta con parate da Big Foot, sventando con il piedone più e più minacce, poi si distende con parate in tuffo decisive, quindi gonfia il petto e disinnesca con il torace le bordate scoccate da distanza ravvicinata.
Non ci sono parole adeguate per rendere omaggio alla strenua resistenza opposta dal portierone agli attacchi ospiti: semplicemente strepitoso!

 

 

La ripresa vede scendere in campo un Videoton di nuovo propositivo: la Domus non lesina sforzi e tentativi di arrivare al pareggio, ma i cremaschi fanno subito vedere che hanno tutta l'intenzione di far male.

Maietti colpisce una traversa con un delizioso colpo sotto a scavalcare il portiere, ma il raddoppio è solo rimandato: palla sull'out di sinistra e accelerazione devastante di Tosetti, che si accentra, si porta sul centrodestra e scaraventa all'angolino basso il gran diagonale dello 0-2. Un break eccezionale, con gli avversari che mangiano la polvere: che rete!

Sembra il momento decisivo del match: la Domus Bresso è costretta a scoprirsi e il Vidi potrebbe affondare il colpo in ripartenza.
Accade invece l'imponderabile: i cremaschi incassano due gol consecutivi da calcio d'angolo.

L'1-2 è un pallone beffardo che passa tra Lopez e Abelini, consentendo ai locali un appoggio da zero metri in gol.
Il 2-2 è uno schema che porta a un tiro ben costruito dalla distanza per la bordata del pareggio.
Dopo mille conclusioni su azione, la Domus trova due gol da corner: sport strano il futsal.

Il Vidi non trova adeguate contromisure da corner e i locali sprecano in maniera a dir poco clamorosa non una, ma altri due appoggi da un metro; veramente, distanza di poco oltre i 100 centimetri.

 

 

Le ripartenze dei rossoblù, però, in questo secondo tempo non mancano mai: Maietti sfiora il vantaggio con una doppia conclusione, ma il 2-3 arriva presto. Accelerazione di Peverini sulla sinistra e botta tesa verso il centro, dove Maietti è appostato perfettamente sul secondo palo. Segna perfino con il petto il Cobra, che non ha paura di metterci il torace per insaccare il sorpasso cremasco.

La Domus incassa il 2-3 e accusa il colpo, ma stavolta è il Videoton a difettare di è lucidità in avanti: a Maietti e Peverini non pare vero di giocarsi un 2-contro-portiere, sprecato malamente; da un'azione di ripartenza (in cui la Domus recrimina giustamente un fallo non sanzionato) Maietti e Tosetti si giocano un altro 2-contro-portiere, ancora sprecato. Incredibile!

Pagano prova allora a piazzare il break decisivo: progressione in diagonale, ma botta sventata dal portiere; ancora un'occasione per Maietti, ma il numero uno locale si esalta mettendo in corner.

Cotanto spreco di solito è prontamente punito, ma in questo sabato la porta è stregata per la Domus Bresso, che colpisce un palo clamoroso e manca il pareggio con un'altra chance.

E il Videoton approfitta prontamente di questa maledizione, trovando il quarto gol: il gol decisivo nasce da un'iniziale difficoltà in avvio di manovra, con Tosetti che si smarca sul passaggio di Mastrangelo proprio al limite dei 4 secondi; palla per Peverini, che di tacco innesca la progressione di Maietti sulla sinistra.
Devastante il Cobra, che vola verso la porta e insacca il 2-4 con il diagonale vincente. Altro che super Mario... Questo è Super Maio!

Negli ultimi 2 minuti la Domus Bresso si gioca il portiere di movimento: occasioni da una parte e dall'altra, miracoli di Mastrangelo e occasionissime mancate di un soffio a porta vuota per il Vidi.

Frenesia e concitazione, ma non cambia più il punteggio e resta il 2-4: impresa titanica del Videoton, che si erge a seconda forza del torneo!

Settimana prossima altro impegno di prestigio: sabato 11 novembre alla Toffetti arrivano i Saints Pagnano, in un match dal sapore di alta classifica, con il Videoton a sorpresa nelle primissime posizioni, ma con l'intenzione di non mollare un centimetro.

 

Tiramisù