FEMMINILE. Colpo Crema 1908: che vittoria a Piacenza!

Successo last minute per le cremine, che avvicinano i playoff. Arriva un'altra sconfitta per un Castelleone in difficoltà, mentre la Doverese vede rinviarsi un match condotto 0-1 all'intervallo

Di Redazione | Domenica, 12 Novembre 2017 09:25

La copertina dell'ultima domenica in rosa è tutta per il Crema 1908, protagonista di una grande impresa in quel di Piacenza!

Vittoria incredibile, in rimonta e proprio allo scadere nella tana delle Biancorosse, su un campo ai limiti della praticabilità.
Le ragazze del Crema 1908 cercano subito il gol, sfiorato con Nanì e Dasti, risposta locale affidata a Masuzzo, prima che il match scivoli sui binari della fisicità e dell'agonismo. Le ragazze di mister Galbuseri tengono però botta e resistono sino all'intervallo, cui si arriva con il parziale di 0-0. Alla ripresa del gioco è sempre il Crema 1908 avere il miglior approccio: la grande chance per Dasti sembra il preludio al forcing nerobianco, ma è l'ennesima conferma della legge del gol sbagliato, gol subito: il guizzo della locale Del Miglio, aiutata da una deviazione, insacca l'1-0 biancorosso.
Strada in salita per il Crema 1908, che inizialmente accusa il colpo: le locali provano a chiudere i conti, ma le strepitose parate di Uggè mantengono aperto il risultato e risulteranno decisive.
Nonostante il tempo a disposizione sia sempre meno e la pressione inizi a salire, nella difficoltà il Crema 1908 si esalta: le nerobianche ribaltano il match in un finale da urlo.
La ripartenza veloce iniziata da De Nardi è finalizzata in rete da Zoppetti, che dopo una prima conclusione a rete respinta è brava a non mollare e avventarsi sulla respinta per ribadire in rete l'1-1.
Proprio allo scadere Franchi si guadagna una punizione dal limite, della cui battuta si incarica la talentuosa De Nardi: fantastica traiettoria a giro per l'1-2 che fa esultare le nerobianche.

Ora le cremine avvicinano il 5° posto playoff, distante soli tre punti: l'obiettivo è cercare il successo anche nel match odierno al San Luigi contro la Vibe Ronchese. Avanti così!


Non riesce a risollevarsi in una stagione densa di difficoltà, invece, il Castelleone: le leonesse ferite non ruggiscono nello scontro diretto per la salvezza in quel di San Zeno.
Le locali, inchiodate a quota zero punti in classifica alla vigilia del match, ottengono proprio contro le gialloblù il primo successo stagionale: in attesa della comunicazione del regolamento ufficiale playout-retrocessioni, in casa Castelleone c'è da lavorare innanzitutto sulla squadra per ritrovare fiducia e compattezza, necessarie per la permanenza nella categoria.
La gara è equilibrata in avvio, ma le locali si rendono pericolose da corner, costringendo Stucchi a uno stoico salvataggio sulla linea. Il San Zeno non tarda però a bucare la retroguardia castelleonese per vie centrali: il sintetico piccolo e logorato non è un alibi, ma un rimbalzo ingannevole favorisce l'1-0. Il raddoppio locale da corner è seguito dal gol del Castelleone nella ripresa: Maioli capitalizza l'assist di Longhi per il 2-1, ma il match non si riapre. Le gialloblù vengono infilzate in contropiede con il 3-1 e con un gran tiro da fuori per il 4-1 finale.

Oggi si gioca in casa con le Dreamers, squadra ancora a portata di classifica delle gialloblù: vincere oggi significherebbe arrivare a -3 dalle bresciane e riaccendere le speranze salvezza.


Match d'importanza capitale oggi anche per la Doverese, che ospiterà le forti biancorosse del Mantova: si preannuncia un grande spettacolo al "Felice Arpini".
Le giallonere sono reduci dalla gara sospesa proprio con le Dreamese: al termine del primo tempo il direttore di gara aveva deciso per il rinvio del match, dato che la pioggia copiosa caduta sul sintetico bresciano impediva rimbalzi regolari del pallone. Un po' di amarezza per la Doverese, che aveva dominato la gara fino all'intervallo, come certificato dal gol del momentaneo 0-1 (colpo di testa di Pagliari, deviato da un difensore) e da tante altre occasioni da rete (con Inzoli e non solo), e che ora dovrà giocarsi il recupero in trasferta.

Nessun dramma, però: attenzione massimale all'impegno di oggi, che in caso di vittoria potrebbe alimentare la fiamma del sogno playoff in casa Doverese.

Tiramisù