ECCELLENZA. Offanenghese-Luisiana: un derby viatico della stagione

Giallorossi corsari sul campo del CazzagoBornago (1-2: Ferrari-Forbiti), nerazzurri di misura sul Castellana (1-0: Facchetti) e per la prima volta in stagione con un piede fuori dai playout. Ora il terzo capitolo della sfida infinita 

Di Stefano Provenzi | Sabato, 18 Novembre 2017 08:48

Offanenghese e Luisiana si ritroveranno domenica faccia a faccia. Ancora una volta, dopo la lunga maratona per il titolo di Promozione della passata stagione.

Sarà il primo derby cremasco tra le due formazioni in Eccellenza, una partitissima che potrebbe già segnare un bivio nel campionato giallorosso e nerazzurro. Entrambe le squadre hanno infatti l'obbligo di mantenere il passo dei rispettivi raggruppamenti di classifica. La barca offanenghese naviga senza pensieri nell'entusiasmante canale dei playoff, con l'unico rammarico di aver perso punti pesanti nel contestato match contro il Brusaporto, che avrebbero regalato ai ragazzi di Pelati il 2° posto. Quella pandinese, dopo le prime due vittorie in campionato, staziona ora appena fuori la zona playout, ma la classifica è corta e fare punteggio pieno o meno domenica significherebbe allungare ulteriormente i remi verso le acque della salvezza o tornare nel girone infernale. Il ruolino di marcia interno dell’Offanenghese è invidiabile nel Girone I, con quattro vittorie ed una sola sconfitta, ma proprio il già citato ko contro il Brusaporto lascia ampi margini di speranza in casa Luisiana, in fiducia come non mai dall'inizio del torneo. Pareggiando gli obbiettivi delle due squadre al medesimo traguardo salvezza, come più volte ribadito, anche scaramanticamente, dai vertici giallorossi, la pressione domenica sarà tutta dalla parte nerazzurra, che però si augura di riuscire dal Comunale di Offanengo col pugno alto del vincitore, come lo scorso anno, quando le magie di Dognini vendicarono lo 0-2 incassato all'andata. 1-1 dunque e palla al centro: domenica andrà in scena l'atto terzo di questo entusiasmante duello a distanza.

Senza troppi dubbi Pelati e Lucchi Tuelli riproporranno nel derby la formazione con cui hanno vinto e convinto nello scorso weekend. I due allenatori potrebbero variare alcuni interpreti, anche alla luce del responso dell'ultimo allenamento di questa sera, ma i rispettivi 4-3-3 e 4-2-3-1 sono due moduli irrinunciabili, senza troppa pre-tattica. Se lo schieramento offanenghese è ben rodato dall'inizio della stagione, Lucchi Tuelli ha cambiato in corso d'opera il vestito della sua squadra, sia alla luce dei risultati poco convincenti, sia degli importanti rientri di Marinoni e Volpi. Proprio l'esterno sinistro è stato il grande protagonista nel successo per 1-0 sul Castellana, servendo a Facchetti la palla decisiva dell'1-0, dopo soli 7'. Nel corso di una gara ad alta tensione per l'importanza della posta in palio, Vavassori ha salvato con il piedone i suoi e nel finale, su un altro cross dell'instancabile Marinoni, Fiorentini ha sparato sul fondo della pista il possibile 2-0. Che duello si prospetta domenica su quell’out tra Marinoni e Marchesini!

Fari puntati anche sull’altra corsia, dove Pesenti potrebbe far la differenza nel confronto diretto col terzino sinistro giallorosso, unico settore in cui Pelati non sembra ancora aver trovato un giocatore fisso da posizionare, alternando spesso vari giovani. E a proposito di difesa offanenghese, il tecnico giallorosso ha potuto riabbracciare domenica scorsa capitan Rizzetti, che in virtù anche dell'assenza di Ramundo e della fisicità importante degli attaccanti del CazzagoBornago, è stato da guida per i giovani compagni. Nella gara equilibrata contro i bresciani, l'Offanenghese si è fatta apprezzare per il buon palleggio e il grande spirito di sacrificio e, dopo il vantaggio di Ferrari, altro giocatore ritrovato dopo gli errori di domenica scorsa, il raddoppio di Forbiti è proprio giunto al termine di una bella azione di squadra. Si è trattata la fase difensiva, ma anche il duello a distanza tra bomber, Forbiti-Volpi, sarà una dei temi caldi del derby che ci attende. Nonostante lo 0-2 cremasco al termine del primo tempo, il match è stato combattuto anche nella ripresa e sono serviti due provvidenziali interventi di Bianchi per sventare la minaccia. Il CazzagoBornago ha riaperto l’incontro quando sul cronometro mancavano meno di 10', troppo tardi per spaventare un’Offanenghese lanciatissima verso le zone più nobili di classifica.

Luisiana e Offanenghese si mandano così un reciproco segnale di sfida in vista di domenica: il red carpet del calcio cremasco è pronto a veder sfilare due delle favole più belle dell'ultimo anno calcistico.

Tiramisù