MONTODINESE. Mister Eros Merisio: “Il mio pensiero”

L’ex tecnico biancorosso saluta i biancorossi con un bellissimo messaggio dopo l’esonero: “Sono nato sotto il segno della Bilancia…”

Di Redazione | Giovedì, 23 Novembre 2017 16:01

È con grande piacere che riceviamo in Redazione e pubblichiamo la lettera di mister Eros Merisio, tecnico ex Montodinese, che si congeda dai biancorossi con un bellissimo messaggio.


IL MIO PENSIERO PER L’U.S. MONTODINESE E A MONTODINE – Eros Merisio

Non scrivo queste due righe per ringraziare, ma semplicemente per esternare ciò che ha rappresentato per me l’esperienza con voi: semplicemente, un gran bel divertimento.

Ricordo bene il momento in cui tu, Marco, mi hai chiamato due anni fa, dicendomi: “Ciao Eros, sono il Guerci, vieni a fare due chiacchere, perché qui a Montodine vogliamo vincere e salire di categoria”.
Sfida accettata: “Eccomi”.
Sfida portata a termine: missione compiuta, al termine di una fantastica cavalcata.

Ora, cara  U.S. Montodinese, tienitela stretta questa Prima Categoria: a me non stava riuscendo molto bene quest’anno.
Sono nato sotto il segno della Bilancia e non riesco a fare bene tutte e due le cose: mi riesce meglio conquistare la categoria, piuttosto che mantenerla.

Beh, dai…  Alla fine il grazie a tutti lo faccio: ho conosciuto persone positive e questo ambiente lo porterò per sempre dentro di me.
Da oggi avrete quattro tifosi in più: io e le mie tre donne.

Ora un ultimo saluto, perché mi suona il cellulare: chi è? La FIGC? Vuoi vedere che gli è giunta voce che sono libero e questi mi vogliono in Nazionale?   ; )

Buona fortuna U.S. Montodinese!

Eros Merisio e le sue tre donne Muriel, Camilla e Isabel

 

 

Tiramisù