PALLA IN RETE! Risultati, Marcatori e Cronache Flash

Ecco il racconto della domenica calcistica cremasca: tutto quello che c'è da sapere sui match disputati oggi!

Di Redazione | Domenica, 26 Novembre 2017 15:31

SERIE D - Girone B

Crema 1908 - Pergolettese 2 - 0 (Porcino, Pagano)

CLICCA QUI per LO ZOOM *

Derby di Crema, Atto II°... E seconda festa nerobianca!
Prosegue la maledizione del Pergo nei derby con i cugini cremini: gialloblù castigati al termine del primo e del secondo tempo, rispettivamente da una punizione deviata di Porcino e da una girata di Pagano.
Il capitano nerobianco entra dalla panchina e segna il gol che chiude i conti con un grande gesto tecnico: controllo e conclusione letale, per poi lanciarsi nella scivolata liberatoria.

 

ECCELLENZA - Girone C

Vobarno - Offanenghese 1 - 0
Luisiana - Breno 1 - 0 (Volpi)

Colpo gobbo della Luisiana! I nerazzurri rialzano prontamente la testa dopo il ko nel derby e confermano i miglioramenti di questa fase della stagione. Il Breno crea qualche grattacapo alla difesa pandinese, che però tiene botta: la Luisiana ci prova con Dognini, ma l'occasione più ghiotta della prima frazione è per gli ospiti. Allo scadere, un'uscita avventata di Campana su Belleri (ex Crema 1908) causa un calcio di rigore: stessa sfida tra ex nerobianchi dagli undici metri, ma stavolta ha la meglio il portierone bagnolese, che para da campione.
Nella ripresa si conferma il predominio territoriale, ma sterile, degli ospiti. La Luisiana, invece, non perdona: il corner di Dognini al 75' trova l'incornata vincente di Volpi, bravo a girare sul secondo palo l'1-0 che non cambierà più.
Risalita nerazzurra!

Cade nel big match, invece, l'Offanenghese: non basta una prova maiuscola nella prima frazione ai giallorossi, sorpresi da un'infilzata nella ripresa. Prima dell'intervallo tante, tantissime occasioni per i ragazzi di mister Pelati: Piacentini centra una traversa da calcio di punizione (palla poi rimbalzata sulla riga e liberata); Forbiti calcia troppo centralmente un rigore in movimento; Troiano si trova solo davanti al portiere, ma non si avventa sul pallone credendo di esser in fuorigioco.
Nella ripresa la partita scivola sui binari agonisti, più confacenti ai locali, che al 70' sfondano sulla corsia di destra, trovando un cross insidioso: un rimpallo a centro area favorisce il difensore Ragnoli (avanzato in posizione offensiva) per l'1-0 che non cambierà più. Il forcing giallorosso nel finale è sterile e l'Offanenghese incappa nel ko.

 

PROMOZIONE - Girone E

Soresinese - Codogno 0 - 1
Paullese - Romanengo 2 - 1 (Rexho)
Settalese - Rivoltana 4 - 0
Basiano Masate Sporting - Castelleone 1 - 1 (Bolzoni)

Cremasche ancora a secco di vittorie in Promozione: momento negativo.

Rivoltana travolta 4-0 a Settala, mentre per la Soresinese arriva ancora una sconfitta di misura: ko rossoblù in casa per 1-0 nel big match col Codogno.
Rabbia Romanengo: giallorossi in vantaggio con la rasoiata vincente di Rexho al 15' per lo 0-1 mantenuto sino all'intervallo. Recriminazioni per due netti falli in area di rigore locale, tra cui uno su Porcu, pronto a scoccare un tiro vincente. In mezzo il pareggio della Paullese, che troverà il gol partita a cinque minuti dalla fine: ancora ignorato dalla direzione un cambio richiesto più volte dalla panchina romanenghese, che si vede scippata di una rimessa laterale all'85', sugli cui sviluppi arriva il gol partita locale.

Prosegue anche la maledizione del Castelleone: la grande partita dei gialloblù sembra premiata al 75' dal vantaggio 0-1, firmato da Bolzoni con un tap-in puntuale, a ribadire in rete la conclusione di Borsa respinta dal portiere. Incredibilmente, però, ancora al 92', arriva la beffa: sugli sviluppi di un cross locale, Bellani, fino a quel momento il migliore in campo, scivola sul terreno, agevolando la conclusione dell'attaccante locale per il definitivo 1-1.

 

PRIMA CATEGORIA - Girone I

Senna Gloria - Chieve 3 - 2 (Dragoni, Galllarini)
Spinese Oratorio - S. Stefano 1 - 0 (Longaretti)
Montanaso - Montodinese 4 - 1 (Capellini)

Super Spinese! I ragazzi di mister Barbieri vincono ancora e superano il Chieve in classifica grazie al colpaccio sul Santo Stefano!
Partita di altissimo livello, in cui le squadre si affrontano in un match molto tattico, ma non per questo meno combattuto, nel primo tempo. La partita si decide al 65': il subentrato Luca Manclossi si esibisce in una progressione, saltando l'uomo e servendo Bolzoni, bravo a sua volta nel girare il pallone in area a Longaretti; l'attaccante dei Blues è una sentenza: diretto avversario saltato con movimento in orizzontale e conclusione sul secondo palo per il gol-partita.
I lodigiani ci provano con una gran pressione, generando per lo più mischie e batti-e-ribatti, ma senza chiamare Miccoli a grandi interventi (da segnalare una traversa ospite sullo 0-0, anche se il numero uno locale era sulla traiettoria).
Nel finale, altra occasionissima per la Spinese: all'85' allungo di Longaretti e conclusione salvata dal portiere ospite con il piedone; la palla arriva sulla testa di Prandelli, che però non riesce ad angolare, favorendo il goffo, ma efficace, intervento dello stesso numero uno lodigiano. Poco importa, perché il punteggio non cambierà più: la Spinese vola!

Nonostante l'emergenza (cinque assenze importanti), il Chieve passa per due volte in vantaggio sul Senna Gloria, ma ha il demerito di non affondare il colpo e di subire la rimonta lodigiana nel finale. Partono meglio i padroni di casa nella prima frazione, chiusa però in vantaggio dai ragazzi di mister Bomber Patrini: Dragoni calcia in rete da fuori area raccogliendo un pallone al limite dopo un corner. Nella ripresa il Senna Gloria trova il pareggio e si sbilancia in avanti, ma il Chieve trova presto l'1-2: Gallarini finalizza la transizione con una finta al portiere e la botta per il nuovo vantaggio ospite. Sul parziale di 1-2 arriva il miglior momento chievese, ma gli ospiti sprecano diverse occasioni: dopo una parata di Tartaglia il Senna Gloria prima trova il 2-2 (punizione di Arena) e poi, a 5' dal termine, il 3-2 che decide il match.

Non è una prima vincente per mister Ferla, all'esordio sulla panchina della Montodinese: i biancorossi cadono per 4-1 nella tana del Montanaso, dove solo il gol di Capellini rende meno amaro il passivo.

 

SECONDA CATEGORIA - Girone I

Calcio Crema - Palazzo Pignano 4 - 1 (Stefano Bonizzi, autorete Stefano Bonizzi, Marco Bonizzoni rig., Scarpelli, Marco Bonizzoni rig.)
Casaletto Ceredano - Monte Cremasco 1 - 3
(Tabacchi, Lombardo, Tabacchi, Nichetti rig.)
CSO Offanengo - Issese 1 - 2
(Coti Zelati)
Fontanella - Bagnolo 2 - 1
(Remedio, Cavana, Remedio)
Mozzanichese - Doverese 1 - 1
(Bianchessi, Martinelli)
Pianenghese - Ombriano Aurora 2 - 1 (Tagliaferri, Cornalba, Jacopo Bertoli)
San Paolo Soncino - Pieranica 3 - 0
(Kito Lanzi, Scaravaggi, Consolandi)
Scannabuese - Oratorio Sabbioni 2 - 0 (Marchesini, Marchesini)

Prosegue il testa a testa esaltante per la vetta della classifica: Calcio Crema e Fontanella restano davanti a tutti, nonostante due vittorie diverse.

Esaltante il trionfo nerobianco al "Dossena": i ragazzi di mister Bettinelli si impongono nettamente sul Palazzo Pignano, che solo fino a poche domeniche fa comandava la graduatoria.
Primo tempo da Prima Categoria: non molte occasioni, ma ritmi vertiginosi e tecnici che scelgono di aggredire le squadre, complicandosi reciprocamente e con astuzia le scelte dei portatori di palla. A livello di gol, fa tutto Stefano Bonizzi: è lui a firmare il vantaggio nerobianco per lo 1-0, ma è sempre lui, un minuto dopo, a deviare un pallone sfortunato nella propria porta per l'autorete dell'1-1 con cui si chiude la frazione. Da segnalare, al 20', l'infortunio occorso a Malusardi, costretto al cambio: altra assenza per l'attacco biancoblù, già privo di Rusconi.
Nella ripresa si assiste a un vero forcing locale, che porta al gol: Rebucci si procura il penalty approfittando di un retropassaggio errato e facendo valere la propria velocità; rigore trasformato da Marco Bonizzoni per il 2-1. I cremini prendono le redini del gioco, agevolate cinque minuti più tardi dal rosso diretto comminato a Pizzocchero: entrataccia pericolosa su Brugna ed espulsione, che annulla le speranze ospiti. Segue infatti il 3-1 firmato da Scarpelli, ancora letale da palla inattiva; a chiudere i conti ci pensa ancora Cussi Bonizzoni, trasformando il penalty concesso stavolta per l'atterramento di Spinelli.
Tre punti anche per il Fontanella, che però fatica più del previsto con il fanalino di coda Bagnolo: la doppietta di Remedio decide il match con i gialloblù, a segno con Cavana.

Continua a volare il Monte Cremasco, che resta al 5° posto imponendosi nel match tra "ammazzagrandi" col Casaletto: nonostante l'infortunio occorso a Morstabilini dopo solo 2 minuti di gioco, i muccesi passano in vantaggio con Tabacchi. Il Casaletto non sembra in partita, ma al 30' del primo tempo beneficia della superiorità numerica ottenuta per il rosso a Bettini del Monte (fallo di reazione). Nella ripresa ci si aspetterebbe la reazione locale, mentre è ancora il Monte a comandare il match: al 50' arriva lo 0-2 con Lombardo, al 60' lo 0-3 ancora con Tabacchi. Sussulto d'orgoglio locale negli ultimi minuti: Gasparri si procura il penalty trasformato dal solito Nichetti all'88' per l'1-3.

Resta agganciata al 5° posto anche la Scannabuese, che supera un Oratorio Sabbioni falcidiato dalle assenze: primo tempo avaro di emozioni, con un'unica occasione locale sugli sviluppi di un corner con Cappa. Nella ripresa i biancoverdi cercano il gol con più insistenza: dopo un'occasione al 55' sull'asse Ginelli-Marchesini, al 70' arriva l'1-0: Cariffi ruba palla sulla destra e serve in area Marchesini, che da terra colpisce a rete e supera Benelli per l'1-0. Al 75' il neo entrato Bellanda lancia per Tassi, che incorna a lato; altra occasione per Tassi poco più tardi, ancora non capitalizzata. A chiudere i conti ci pensa ancora Marchesini, che al 90' finalizza il lancio lungolinea di Ferrari con il gol del 2-0.

Partita a senso unico a Soncino, dove i biancorossi riscattano gli altalenanti risultati delle ultime domeniche con una prova super convincente: apre le danze la splendida rovesciata di Kito Lanzi, a coronamento di 2 minuti di gioco, interamente di possesso palla locale. I soncinesi affondano poi il colpo nella ripresa: Scaravaggi approfitta di un errato rinvio del numero uno ospite Ponzoni per insaccare il 2-0, mentre a calare il tris ci pensa capitan Consolandi (tap-in da corner); da segnalare l'allontamanento di mister De Zerbi per proteste.

Bruciante sconfitta per il CSO Offanengo, sorpreso dall'Issese, che si impone 1-2: dopo la traversa di Bono nel primo tempo, i biancoblù passano in vantaggio nella ripresa grazie al gol di Coti Zelati, ben appostato in area piccola per l'1-0 al 70'. Solo due minuti più tardi, però, arriva l'episodio che cambia il match: l'intervento di Martignoni viene giudicato non solo da rigore, ma anche da espulsione; dal dischetto De Ponti firma l'1-1. Al 77' la rimonta ospite si completa con l'autorete di Bellandi sul tiro di Gulli.

Vittoria importantissima per la Pianenghese in chiave salvezza sull'Ombriano Aurora. La prima frazione vede i rossoverdi più pericolosi (Anelli centra un palo clamoroso, Pavesi non inquadra lo specchio da buonissima posizione), ma sono gli Orange a rientrare negli spogliatoi in vantaggio: dopo chance per Pesenti e Cornalba, sugli sviluppi di un corner calciato dallo stesso Cornalba, Tagliaferri svetta più in alto di tutti e incorna in rete l'1-0.
Nella ripresa la Pianenghese scende in campo con l'intenzione di chiudere subito i conti: due ripartenze letali in avvio, entrambe orchestrate da Pesenti, pericoloso nella prima circostanza, decisivo nella seconda, perché il suo diagonale respinto da Poloni è preda di Cornalba per il tap-in del 2-0. La partita sale di tono agonistico e l'Aurora accorcia con la punizione dello specialista Jacopo Bertoli sul 2-1 all'80' (pennellata ad aggirare la barriera), ma il risultato non cambierà più.

Frizzante 1-1 tra Mozzanichese e Doverese: i locali fanno valere l'attitudine a un campo di così ampie dimensioni, sfruttato in ampiezza con lanci in profondità; gialloneri accorti in fase difensiva e pronti a far valere la propria velocità. Al 42', al termine di una ripartenza fulminea, Leone chiude il coast-to-coast con la conclusione: il numero uno locale non è così sicuro, mentre Bianchessi non perdona col tap-in dello 0-1. Nella ripresa Mozzanichese in avanti alla ricerca del pareggio, ma senza costruire nitide occasioni da rete, sino all'85': da un rinvio sbagliato di Broglia, è partito un tiro locale, che Castelli respinge nei paraggi di Martinelli, che insacca l'1-1. Il finale vedrà il direttore di gara sventolare cartellini da tutte le parti: espulsi Pedrazzini, un calciatore locale e anche Grasselli. In nove contro dieci, però, la Doverese resiste e tiene il pareggio.

 

TERZA CATEGORIA - Girone A

Agnadello - Gilbertina 3 - 2 (Awad, Paderno, Besozzi rig., Martignoni, Uberti)
Oratorio Castelleone - Madignanese 4 - 2
(Borra, Uberti Foppa, Piva, Fiori, Mosconi, Fiori)
Oratorio Frassati - Iuvenes Capergnanica 0 - 1 (Fusar Bassini)
Ripaltese - Paderno 2 - 3 (Matteo Freschi, Cavallanti)
Acquanegra - Salvirola 1 - 2 (Pandini, Longhi)
San Carlo Crema - Casale Cremasco 1 - 5 (Cozzolino rig., Tiraboschi, Marchesini rig., Tiraboschi, Tiraboschi, Thiao)
Sergnanese - San Luigi Pizzighettone 1 - 3 (Marco Borgonovo rig.)
Trescore - Excelsior Vaiano 1 - 1 (Barzizza, Barca)

Il Casale allunga in testa sulla Sergnanese: i gialloverdi sbancano la tana izanese del San Carlo e approfittano del ko interno dei cugini biancorossi, ora a -3.
I ragazzi di mister Riluci passano in vantaggio nel primo tempo: Cozzolino si procura e trasforma il penalty dell'1-0, mentre alla mezz'ora il gol di Tiraboschi vale lo 0-2 gialloverde all'intervallo. In avvio di ripresa capitan Marchesini accorcia sull'1-2 per i locali dal dischetto, ma il Casale trova subito l'1-3 ancora con Tiraboschi, bravo poi a chiudere i conti con la tripletta personale e l'1-4 (assist di Cassani); nel finale il talismano Thiao cala il pokerissimo.

Nulla da fare, invece, per la Sergnanese: il San Luigi Pizzighettone sorprende i biancorossi portandosi avanti sullo 0-2 grazie alle reti di Ferrari e Fiammetti; la reazione locale porta al penalty, concesso per un fallo di mano in area di Grandini e trasformato da Marco Borgonovo per l'1-2 con cui si rientra negli spogliatoi. La gara rispolvera una rivalità nata nelle ultime sfide e diventa sempre più maschia, ma è condizionata dal rosso comminato a Zanetti; nonostante l'inferiorità numerica, la Sergnanese prova a riagguantare il pari con orgoglio, ma viene freddata al 90' dal tris di Rocca, al volo.

Del ko biancorosso approfitta prontamente il Salvirola, che aggancia la Sergnanese al 2° posto, riscattando il pareggio con la Frassati e centrando un successo pesate sul campo da battaglia di Acquanegra. Gialloverdi avanti grazie al gol di Pandini, ma recuperati dai cremonesi sull'1-1. A decidere il match, ancora una volta, è bomber Longhi: lui a insaccare in rete la mischia al 93' per l'1-2 che vale i tre punti.

Bene anche l'Agnadello, che supera la Gilbertina in un match ricco di gol: locali subito vicini al vantaggio dopo 30 secondi, fermati da una gran parata del numero uno soresinese, non irreprensibile però al 5' sulla conclusione di Awad per l'1-0. L'Agnadello sfiora il bis già all'8' con il colpo di testa di Sorrenti, ma poi incassa il pareggio 1-1 degli ospiti: a firmalo è proprio l'ex Paderno, che raccoglie una respinta dopo una punizione e gonfia la rete, ma non esulta. Prima dell'intervallo i ragazzi di mister Sacchi si riportano in avanti con il penalty concesso per l'atterramento in area di Sorrenti e trasformato da Besozzi nel 2-1.
Nella ripresa la Gilbertina si fa preferire e trova il 2-2 con il gran tiro da fuori di Martignoni, ma la parità dura pochi minuti: contropiede perfetto dell'Agnadello e conclusione vincente di Uberti per il definitivo 3-2, difeso dai locali non senza patemi nel finale.

Cade contro i cremonesi del Paderno, invece, la Ripaltese: vantaggio rossoverde con una grande azione aperta da Lubrino, che triangola con Matteo Freschi, liberato al tiro per l'1-0. La rete è però vanificata da due errori difensivi della Ripaltese, che prima propizia l'1-1 e poi cade in un'incertezza costata l'1-2. Bravi i rossoverdi a non demordere e a riacciuffare il pareggio con la pregevole punizione del subentrato Cavallanti. Locali in avanti alla ricerca del successo, ma allo scadere arriva la beffa firmata dai cremonesi in contropiede per il bruciante ko 2-3.

I rossoverdi sono ora insidiati dalla risalita dell'Oratorio Castelleone, bello e vincente sulla Madignanese. I biancoblù partono subito fortissimo e, dopo aver sprecato diverse occasioni, trovano il vantaggio al 25' con Borra. La Madignanese è brava a destarsi d'improvviso e sorprendere per due volte i locali: il guizzo in mischia di Uberti Foppa e la conclusione di Piva portano i biancorossi sull'1-2. Prima dell'interavallo, però, Fiori ristabilisce la parità con il 2-2 al 40'. 
Nella ripresa l'Oratorio Castelleone mette ancora il turbo e la Madignanese agisce con insidiosi contropiedi: avranno la meglio i locali, a segno con Mosconi al 70' (assist di Roldi) e con Fiori all'80' per il definitivo 4-2.

Non approfitta dei rallentamenti davanti l'Excelsior Vaiano, fermato sull'1-1 dal Trescore: le squadre si spartiscono sostanzialmente un tempo e un punto a testa. Di marca vaianese la prima frazione, coronata con il gran gol di Barzizza, che spedisce un missile dalla distanza proprio all'incrocio per lo 0-1 all'intervallo. Nella ripresa sono invece i gialloblù di casa a farsi preferire, perché più propositivi e vicini al gol del pareggio: dopo diversi tentativi locali, l'1-1 arriva a due minuti dalla fine con il gol di Barca, con le proteste ospiti per la deviazione vincente avvenuta con la mano.
Sfrenata l'esultanza dello stesso Barca, che corre verso tribuna gridando alla Mano de Dios!

Terza vittoria stagionale per la Iuvenes Capergnanica, che sbanca la Conca di San Bernardino a Crema: combattuto su ogni pallone il match con la Frassati; il primo tempo si chiude a reti inviolate. Molti contrasti, alcune occasioni potenziali da entrambe le parti nella ripresa, ma solo poche conclusioni: l'ex Facciolla si esalta nell'uno-contro-uno con Serina, il cui tocco viene deviato in corner. Non perdona, invece, Fusar Bassini, che riceve un pallone in area avversaria, servitogli approfittando di un buco tra i due centrali locali dopo un tackle a centrocampo, e al 75' conclude a rete per lo 0-1 che non cambierà più. 

 

SERIE C FEMMINILE - Girone A

Doverese - Groppello San Giorgio 0 - 6 
Castelleone - Mantova 0 - 6

Sorprendente scivolone interno della Doverese: le giallonere incassano ben 6 reti dal Groppello San Giorgio. Nonostante un primo tempo non brillantissimo delle locali, il parziale di 0-1 all'intervallo lasciava sperare a una rimonta nella ripresa. In avvio di secondo tempo, invece, le giallonere subiscono tre reti nell'arco di dieci minuti, compromettendo l'esito del match: giornata storta e negativa.

Ko interno con lo stesso risultato anche per il Castelleone, sconfitto dal forte Mantova. Le gialloblù giocano l'intero match in inferiorità numerica per l'infortunio occorso alla numero uno: non avendo cambi a disposizione, le leonesse sono in dieci per tutto il match. Le castelleonesi provano stoicamente a cercare il vantaggio, sfiorato con Ferrari al 5'. Con il passare dei minuti, però, il Mantova arriva al gol, chiudendo il primo tempo sul 3-0 e raddoppiando il punteggio nella ripresa. Per il Castelleone un paio di altre buone occasioni, anche se ora la priorità è integrare la rosa con altri elementi per sopperire alle molte assenze.

 

SERIE D FEMMINILE - Girone B

Crema 1908 - Senna Gloria 4 - 1 (De Nardi, Dasti, Zoppetti, Dossi)

Esaltante vittoria delle cremine al San Luigi: 4-1 al Senna Gloria!
Le nerobianche comandano le operazioni per tutto il match, trovando però i gol decisivi tutti nel finale.
Già al 13' del primo tempo, Crema 1908 in vantaggio grazie alla conclusione di De Nardi, servita da Dossi per l'1-0. Il dominio locale, però, porta a molte conclusioni (Zoppetti, Panella, Dossi) non capitalizzate dalle cremine, punite dal gol del pareggio allo scadere del primo tempo. Una punizione dalla distanza sorprende la solitamente irreprensibile Uggè e si insacca beffardamente per l'1-1 con cui si rientra negli spogliatoi.

Nella ripresa prosegue il monologo cremino: le occasioni fioccano (Dossi, De Stefani, Dasti), ma anche le locali hanno una buona chance. La gara si decide nel finale: gran filtrante di De Stefani a servire il movimento perfetto di Dasti, che all'85' insacca il gol liberatorio del 2-1.
Negli ultimi minuti lodigiane sbilanciate in avanti e cremine letali: il pallonetto delizioso di Zoppetti per il 3-1 è seguito dal 4-1 di Dossi, che conclude a rete sugli sviluppi di un'azione aperta da Dasti e Zoppetti.
Che vittoria!

Tiramisù