CACCIA'S EYE. L'analisi di Offanenghese - Orceana

Show nella neve anche a Offanengo, dove i giallorossi vincono in rimonta per 1-3: dopo il gol-lampo bresciano di Brunetti, ecco Troiano e Ramundo a ribaltare il match, chiuso da Piacentini nella ripresa. Successo meritato? 

Di Redazione | Martedì, 12 Dicembre 2017 16:19

 

Foto Fabio Faciocchi

Una bella novità per Baloo Calcio.
Tra i nuovi articolisti collaboratori si aggiunge anche il Coach Therapist Mario Caccialanza, che ha deciso di condividere anche con Baloo Calcio il suo pensiero.
Lo sguardo di un mister preparato e appassionato, con un pizzico di irriverenza, un focus su aspetti tecnico-tattici spesso trascurati e anche il giusto tocco di poesia e romanticismo, che nel calcio non fanno mai male.
Un nuovo sguardo sul calcio giocato, costruendo un punteggio pugilistico di stampo meritocratico, calibrato su sei diverse fasi di gioco, scandagliando il match in altrettanti mini-tempi da 15 minuti ciascuno.
In caso di formazioni che si sono equivalse saranno assegnati 7,5 punti a testa, in caso di supremazia di una squadra sull'altra 10 punti per la migliore e 5 per la peggiore, 15 a 0 in caso di manifesta superiorità di una squadra sull'altra.
Ecco quindi l'analisi del match di mister Caccialanza: buona lettura.

 

 

 

OFFANENGHESE - ORCEANA

Tipica atmosfera natalizia al comunale di Offanengo, con il terreno di gioco imbiancato da una leggera coltre di neve. La terna, accompagnata dai 2 capitani, si aggira per il campo per verificare la possibilità di disputare l’incontro, mentre alcuni volontari, armati di scope, rendono visibili le righe. E alla fine, si decide di giocare. I giallorossi di casa affrontano i bresciani dell’Orceana, di bianco vestiti.


Primo Tempo

00′ – 15′   Difficile mantenersi in piede, nei primi minuti di gioco e di ciò approfittano subito i bresciani. La prima volta che si affacciano in avanti vanno in gol. Imbucata centrale per Brunetti che, solo davanti a Bianchi, manda il pallone a baciare il palo, prima di infilarsi in fondo alla rete. Sono trascorsi solo 3 minuti. Padroni di casa, col solito 4-3-3, un po’ scossi da questo inizio in salita; gli ospiti, col loro 4-4-2, si rintanano immediatamente nella loro metà campo. Difficile far gioco: si lotta, si ricorre a grandi pallonate, si rischia il fallo ad ogni contatto. L’Offanenghese è padrona del campo, ma fatica a rendersi pericolosa. Va a rete Forbiti al 14′, ma inesorabile si era alzata la bandierina del collaboratore.
       Prima valutazione: Offanenghese 10 – Orceana 5

15′ – 30′   Insistono i locali, ma rischiano di subire il raddoppio ospite, in seguito a un veloce contropiede. Speziali, solo in area, calcia alto: sarebbe stato il colmo. E finalmente, al minuto 26: un cross, dalla tre quarti di sinistra, viene letto male dalla difesa bresciana e il piccolo Troiano, solo in mezzo all’area, può prendere la mira e spedire di precisione, di testa, la palla in rete. Sospiro di sollievo sugli spalti, maggior fiducia in campo.
       Seconda valutazione: Offanenghese 10 – Orceana 5

31′ – 45′   Punizione per i giallorossi, al 31′, dai 30 metri sulla sinistra. Colonetti calcia teso verso la porta, il portiere ospite non trattiene e Ramundo, il più svelto a leggere la situazione, scaglia in rete. Risultato ribaltato in soli 5 minuti. Ancora un rischio per i locali dopo un paio di minuti e salvataggio in corner. Giallorossi sempre padroni del campo, bresciani troppo rinunciatari. Punizione dal limite al 40′, calciata ancora tesa da Ferrari, là dove si trova il portiere, il quale non trattiene, con Piacentini pronto a realizzare la rete del 3 a 1.
      Terza valutazione: Offanenghese 10 – Orceana 5

Valutazione al 45′: Offanenghese 30 – Orceana 15

 

 

 

Secondo Tempo

46′ – 90′   Maurizio, amico e allenatore in questa categoria, nell’intervallo definisce l’Orceana “una squadra senz’anima”. Dopo il deludente primo tempo, gli ospiti si buttano all’attacco nella ripresa, alla ricerca della rimonta. Scontato il canovaccio di questo secondo tempo: giallorossi chiusi a difesa del vantaggio, bresciani padroni del campo, ma poco incisivi. Mister Mussa ricorre anche alla panchina, dando alla sua squadra una fisionomia, via via, sempre più offensiva, senza però ottenere risultati concreti. Una serie di corner, qualche mischia, ma niente di più. I bresciani non danno mai l’impressione di essere sul punto di segnare. Si difendono i padroni di casa, è vero, ma hanno un’anima, combattiva e collaborativa, che permette loro di controllare senza grandi patemi la reazione ospite. Forse più preoccupati alcuni dirigenti in tribuna, di quanto lo fossero i giocatori in campo.

Si lotta su ogni pallone, ci si lamenta col direttore di gara, ma al di là dei numerosi calci d’angolo per gli ospiti e qualche brivido nell’area giallorossa, la cronaca riserva ben poco. L’occasione migliore è per i locali: Troiano viene liberato da un pregevole assist di Piacentini davanti al portiere, ma la sua conclusione viene ribattuta. Senza esito, pure il disperato pressing finale degli ospiti, il risultato non cambia, rimane il 3 a 1 del primo tempo.

       Valutazione della ripresa: Offanenghese 20 – Orceana 25

Valutazione finale: Offanenghese 50 – Orceana 40

 

 

 

Conclusioni

Meritata e convincente la vittoria dei giallorossi, che si confermano secondi in classifica, a una giornata dal termine del girone d’andata. L’Offanenghese non può più essere considerata una semplice sorpresa, sarà certo protagonista sino alla fine. Una squadra vera, ben guidata, qualche buona individualità, ma soprattutto un solido spirito di gruppo.

Deludente la prestazione dei bresciani: la classifica non mente.

Il signor Bettani di Treviglio non mi ha convinto. Ha predicato troppo nel primo tempo, a che pro? Ha pasticciato troppo nella ripresa, un po’ confusionario. Non ha influito sul risultato, e questo è buona cosa.

 

Tiramisù