ECCELLENZA. Tris da urlo per Luisiana e Offanenghese: che vittorie!

Le doppiette del rapace Volpi e del funambolo Colonnetti, l'eurogol di Dognini e il sigillo di Ouarrad trascinano nerazzurri e giallorossi a due successi pesantissimi: domenica da incorniciare

Di Redazione | Giovedì, 18 Gennaio 2018 13:25

 

Eccellenza calcistica cremasca.

Il 2018 inizia nel migliore dei modi per Offanenghese e Luisiana.

L’imperativo era quello di provare a spostare gli equilibri: beh, tre gol a testa in vittorie così pesanti lasciano davvero ben sperare in vista della seconda e decisiva metà di stagione.

La Luisiana vive una domenica da favola, che i nerazzurri si augurano possa davvero essere un punto di svolta: dopo le domeniche di episodi sfortunati a inizio campionato, il lavoro di mister Lucchi Tuelli ha portato a una crescita tangibile, impreziosita dagli aggiustamenti del mercato di dicembre, ma soprattutto da uno spirito indomito.

Lo 0-3 con cui i pandinesi si sono imposti a Cividino vede sugli scudi un immenso Volpi: l’attaccante nerazzurro firma una doppietta da vero rapace e regala tre punti d’oro, dal valore doppio perché conquistati contro una rivale per la salvezza.

Approccio aggressivo, famelico, ma quadrato della Luisiana, subito pericolosa sull’asse Marinoni-Abbà e con Volpi. L’attaccante, però, non manca la seconda opportunità e già al 9’ insacca lo 0-1 sugli sviluppi di una manovra orchestrata da Dognini, proseguita dal cross di Marinoni e chiusa con il gol di Volpi. Il Valcalepio non fa attendere la propria risposta, ma Vavassori ci mette il piedone e salva la porta sul colpo di testa di Diop, fermato anche nel finale di frazione.

La Luisiana è brava a piazzare l’uno-due vincente in avvio di ripresa: dopo altre parate di Vavassori, al 55’ Dognini sale in cattedra e mostra a tutti che l’età non conta nulla se sai indossare il 10 sulle spalle.
Serie di finte impressionante per il Dogno, che scaraventa un missile all’incrocio per lo 0-2 da urlo.
Aggettivi esauriti, semplicemente El Diez.
Dopo aver subito un gol così, prova di uno strapotere assoluto a vanificare buoni propositi locali di rimonta, cadrebbero le braccia a chiunque: il Valcalepio accusa il colpo e al 65’ subisce lo 0-3, insaccato ancora una volta da Volpi, servito dopo la triangolazione Dognini-Scietti sul cross di Abbà.

Tris e tripudio nerazzurro: con questi tre punti la Luisiana esce dal guado playout e aggancia l’8^ posizione in classifica, centro esatto della graduatoria.
Domenica la sfida a Pandino con la Bedizzolese, 5^ forza del torneo: dopo questa super striscia di risultati, i nerazzurri arrivano al match distanti sole 5 lunghezze. La salvezza è l’obiettivo unico, ma hai visto mai…

 

Vittoria meno netto, ma di uguale importanza per l’Offanenghese, che si impone 2-3 sul Ghedi. Grazie ai tre punti conquistati in terra bresciana, i giallorossi confermano il 2° posto e si affacciano con serenità al turno di riposo del prossimo weekend.

Alle porte della pausa imposta dal calendario, consapevoli di una preparazione intensa durante la sosta, pensata per uscire alla distanza, era preventivabile che un Ghedi affamato di punti potesse far valere la maggior brillantezza atletica unitamente alle doti fisiche di una rosa di colossi.
Sotto 1-0 in virtù del gol di Pesce, i ragazzi di mister Pelati sono bravi a ristabilire la parità già prima del 20’ con Colonnetti: gol delizioso sull’assist di Forbiti; lasciando pensare al pallonetto sul portiere in uscita, il giallorosso sfoggia un controllo con finta che sorprende il numero uno locale e il difensore, mandati a farfalle, per poi depositare in rete l’1-1. Che classe!

Nella ripresa i giallorossi mettono subito il turbo e chiudono i conti in venti minuti: al 55’ si esalta ancora un Colonnetti in versione Ronaldinho (proprio nella settimana del ritiro del Gaucho!); numeri in fascia e cross per Ouarrad, che insacca in rete in ribattuta, dopo il suo colpo di testa respinto. Al 68’ ecco quindi l’1-3, firmato ancora da Colonnetti, ancora sull’assist di Forbiti: il Toro Loco corre in campo aperto con e serve al compagno un pallone in orizzontale, arricchito da un’altra finta, per poi esser depositato in rete per il tris.

La gara sembra chiusa, ma un intervento ingenuo di Moriggi su Fambella causa il penalty trasformato da Bergamaschi nel 2-3: è l’80’ e inizia così un finale di fuoco.
Offanenghese col fiato sospeso, con i Marc’Antoni locali pronti a svettare in area sui palloni buttati al centro, ma alla fine avrà meglio la difesa giallorossa.

Una gara non facile in cui contavano i tre punti, voluti e conquistati: ora un weekend di stacco prima di un girone in cui l’Offanenghese vuole continuare a stupire.

Tiramisù