SECONDA. La Scannabuese ritrova il fattore Cappa!

Ombriano Aurora travolto 0-5, con tripletta dell’attaccante biancoverde: senti, senti, il leone è tornato a ruggire!

Di Stefano Provenzi | Giovedì, 18 Gennaio 2018 14:19

Essere profeti in patria non è mai facile, ma Davide Cappa può essere considerato la perfetta eccezione.

Dalla maglia biancoblù del Palazzo, ai tempi delle giovanili, a quella dei cugini biancoverdi nei giorni nostri, l’attaccante classe ’94 ha sempre saputo esprimere il meglio del suo potenziale quando ha giocato vicino a casa. Solo questione di saudade? In parte, conoscendo la solarità del suo carattere. Ma poi un brutto problema al ginocchio, trascinato troppo avanti fino ad abbassare sensibilmente il livello delle sue prestazioni. E di reti, pane quotidiano dell’umore di un bomber. L’apice a Salvirola, con 11 reti stagionali in Prima Categoria. E quella fame tornata ora di nuovo tanta al rientro in patria, tra gli amici di Scannabue che lo attendevano a braccia aperte.

Cappa si rigenera e torna ad essere fattore determinante. Come domenica, quando ha costretto per tre volte Poloni a raccogliere in fondo al sacco un pallone con sopra la sua firma. Un autografo mostrato fiero nella propria story di Instagram: un nuovo trofeo da appoggiare nella bacheca della cameretta, un nuovo stimolo per convincersi che è tempo di rilanciare la propria carriera. È giunto a 8 reti stagionali, di cui 3 decisive, con tutto il girone di ritorno da vivere e giocare: una in meno dello scorso campionato, a -3 dal record personale in prima squadra.

Una gioia personale condivisa sui social con tutto il gruppo, un segnale per tutte le dirette concorrenti: i biancoverdi sotto la gestione Viganò sono tornati a far sul serio. E ben venga allora l’acquisto di Allevi nel mercato di dicembre, per cercare un’impresa solamente sfiorata nelle ultime stagioni. Ma se l’ex Mozzanichese dovesse continuare a litigare con i propri guai fisici, ci pensa Cappa a rasserenare tutti: dalle serate come vocalist il venerdì sera, il profeta in patria è tornato a far cantare anche il pallone la domenica pomeriggio. Il leone è tornato a ruggire.

 

Tiramisù