PROMOZIONE. Il ciclone Pozzoli travolge il Castelleone! La “Luna Lera” fa brillare la Sore!

Romanengo strepitoso nel derby: 5-2 ai leoni feriti. Compleanno con gol decisivo per Lera: tre punti fondamentali per i rossoblù! Rivoltana ko 2-0 dal Basso Pavese

Di Redazione | Giovedì, 15 Febbraio 2018 16:41

A cura di Luca Bozzetti

 

Nel soleggiato pomeriggio di Romanengo si disputa il derby con il Castelleone, sfida di grande appeal per il nostro calcio, che porta con sé molti tifosi, tra cui molti nomi noti.

Guardando in tribuna si notano Diego De Goes, Gianfranco Sacchi e Davide Mizzotti, indisponibili per le rispettive squadre, comporre un tris di vera saudade nerobianca, completato dal romanenghese doc Nicolò Pagano, spettatore interessato. Non mancano anche Andrea Agosti e una folta platea di tecnici e appassionati, ripagata da ben 7 gol.

Dopo una breve fase di studio, il match prende subito la direzione imposta dai padroni di casa. Al minuto 15, su un corner dalla destra per i giallorossi, il pallone respinto corto dalla difesa ospite è subito preda di Pozzoli, che con un gran tiro al volo fa 1-0. La reazione del Castelleone è guidata da Viviani, che incrocia dal limite, ma viene fermato da un attento Polesel.
I locali sono spietati e il raddoppio del Romanengo non tarda ad arrivare: già al 21' Bianchessi alza troppo la gamba in area, impattando su Pozzoli, causando il penalty perfettamente trasformato da Vaccari per il 2-0.
Non bastassero le difficoltà del Castelleone, al 35' Elhaddad viene espulso per qualche parola di troppo proferita all’indirizzo del direttore di gara; su questo episodio si chiude il primo tempo.

Paradossalmente, senza nulla da perdere, il miglior Castelleone si vede proprio in avvio di ripresa, nonostante l’uomo in meno, ma il 3-0 è una mazzata: ancora in gol Pozzoli che, avventatosi su un cross da destra, trova prima la grande opposizione di Tonani e poi ribadisce in rete con il tap-in vincente.
I confortanti segnali dei redivivi gialloblù sono confermati due minuti più tardi dal gol di Marrone, che al 65’ insacca il 3-1 con una punizione dal limite. I minimi spiragli per riaprire il match sono definitivamente stoppati dal Romanengo grazie il poker, trovato con l'autorete del classe ‘99 Anelli, che nel tentativo di anticipare Porcu, insacca alle spalle di Tonani, il cross di Pozzoli.
Altra reazione lampo dei gialloblù, ancora a segno con Marrone, bravo ad anticipare la difesa sul tiro-cross di Roncali per la rete del 4-2. Anche stavolta, però, il Romanengo non perde l’occasione di allungare: Pozzoli si porta a casa il pallone della tripletta finalizzando un contropiede in solitaria al minuto 73’ per il definitivo 5-2.

Applausi a scena aperta per il Romanengo, che conferma il 5° posto e mantiene il +2 sull’Acos in un testa-a-testa avvincente, rosicchiando due punti alla Tritium e al Codogno. Ora il gap dal 2° posto è di 7 punti!
I ragazzi di mister Scarpellini cercheranno altri punti preziosi a Casalmaiocco.

Discorso diverso per il Castelleone: i leoni sono sempre più feriti e le uniche gioie della domenica le regalano Marrone e i giovani scesi in campo nella ripresa, l’esterno classe 2000 Gioele Medaglia, alla terza presenza in questa stagione, e Fabrizio Fusari capitano della Juniores, all’esordio assoluto in prima squadra.
Impegno non facile quello di domenica per i gialloblù: al "Dosso" arriva la Paullese capolista, ma la speranza è che i ragazzi di mister Rossi sfoggino una prestazione come quella apprezzata con il Codogno.

 

 

 

Nelle retrovie inciampa anche la Rivoltana, sconfitta in casa del Basso Pavese per 2-0.
Nonostante il ko, i rivieraschi mantengono però il +1 dalla zona play-out.

La partita, a onor del vero, non sorride ai gialloblù, che pure costruiscono una gran mole di gioco sin dai primi minuti, ma non hanno il cinismo necessario per andare in gol. La punizione dei pavesi arriva nella ripresa, firmata dalle reti di Grassi e Joderi, veterano della categoria, che dal dischetto fa 2-0. La squadra di mister Bonomi che ospiterà la Tritium nel prossimo turno.

 

Risale la Soresinese dopo un match combattuto e dimostrando un gran carattere.

La copertina e lo spazio dedicato al derby non devono togliere l’attenzione all’ottimo match disputato dai ragazzi di mister Tassiero, che con il successo sul Basiano Masate mettono la testa fuori dai playout, agganciando la Rivoltana a +1 sulla zona calda della classifica.

Il grande approccio rossoblù è premiato dall’1-0 dopo 23 minuti con Scalvenzi, ma un black-out difensivo della Sore che porta prima al pareggio di Brambilla e poi al vantaggio del Basiano Masate firmato da Mantellini. Dopo lo scossone, i rossoblù reagiscono alla grande e riescono a volgere in proprio favore il match con un doppio colpo di coda nel finale.

Il pareggio lo firma capitan Cadenazzi con un rigore perfetto, mentre un minuto dopo è bomber Lera, subentrato a Scalvenzi, a firmare il 3-2: incornata perfetta all’angolino, trasformando l’assist di Galllarini nel gol partita e in tre punti d’oro.

Compleanno con gol? Roba da bomber!

Ora i rossoblù cercheranno continuità in una sfida che riserva sempre grandi emozioni: ce la farà la Sore a ottenere punti sul campo dell’Atletico San Giuliano?

Tiramisù