TERZA. Missione tre punti: davanti vogliono tornare a correre

Tutto come prima: Excelsior raggiunto sul filo di lana dal Casale, con la capolista mantiene le distanze. E dietro rallentano tutte: cosa accadrà oggi? Ecco l’antipasto domenicale!

Di Redazione | Domenica, 18 Febbraio 2018 10:53

A cura di Massimo Silvani


Alla fine è pareggio. Torta divisa esattamente a metà. Non è solo una frase fatta, ma effettivamente così. E’ quando ormai il pubblico vaianese attendeva solo il fischio finale, che si materializza la beffa, in tutte le sue possibili sfumature. Direttamente da calcio d’angolo la parabola disegnata da Balacchi si insacca alle spalle dell’estremo difensore Colombo. Una gara combattuta, forse non bellissima, ma ricca di colpi di scena si gioca a Vaiano. Padroni di casa che si fanno preferire nel primo tempo, ma l’espulsione di Angurencei complica i piani della squadra di Colucci. Il Casale approfitta dell’uomo in meno per sviluppare con più scioltezza il proprio gioco, l’Excelsior è come sempre ben organizzata e ribatte colpo su colpo ed alla mezzora della ripresa sono proprio i gialloblu a passare in vantaggio, girata di Diego Pozzi e correzione vincente di Miori. Il Casale spinge fino al termine e proprio quando l’Excelsior sembra aver archiviato la pratica, il calcio d’angolo battuto di Balacchi termina in fondo al sacco. Pareggio che ovviamente serve più al Casale che mantiene intatte le distanze e continua la propria abbuffata di punti.

Turno fondamentale quello odierno che le outsider, non potranno fallire dopo il digiuno della scorsa settimana. Né Agnadello, né Salvirola, infatti, approfittano del pari al vertice, impattando entrambe contro Frassati e Oratorio Castelleone. Sempre decisivo bomber Cirak, che anche quando la propria squadra è tagliata fuori da ambizioni di classifica, trova il modo di siglare reti decisive, dopo la zampata contro l’Acquanegra firma il pari contro i giallo neri. Conca sempre ostica per gli avversari, sono i giallo rossi di mister Gruppi l’ago della bilancia di questi play off. Rocambolesco invece il pari di Castelleone, tre a tre ricco di gol ed emozioni che però non sorride alla squadra di Mister Bosi, che non riesce a dar continuità di risultato in questo inizio anno. L’impegno odierno con la Juvenes è, quindi, di fondamentale importanza.

Oratorio Castelleone che proverà ad insidiare la Ripaltese, che non vince per la seconda settimana successiva, in vantaggio con la rete del promettentissimo  Fusar Bassini, subiscono il pareggio di Gastaldi. La squadra di Zucchetti è scivolata al settimo posto, appaiata dal San Luigi Pizzighettone che entra ufficialmente nel settebello di testa. Rotondissimo 7-3 alla Gilbertina che regala ai ragazzi di Aiardi tre punti pesantissimi in ottica classifica. Ed oggi l’interessantissima sfida con il Paderno, piatto forte della domenica di Terza Categoria, altra outsider in piena rincorsa e sorpresa di inizio anno. Soffrono in casa della Iuvenes, ma la maggiore esperienza degli ospiti ha la meglio, grande esultanza a fine gara per una truppa che crede fermamente di poter recitare un ruolo di fondamentale importanza fino alla fine.

Batte un colpo anche la Sergnanese, dopo la crisi di risultati delle ultime settimane, 5 a 0 confortante contro il San Carlo, vittoria che sarà da replicare questa domenica sul campo del fanalino di cosa Madignanese, che non riesce proprio a schiodarsi dall’ultimo gradino. Non sfrutta la possibilità di aver ragione del Trescore, in vantaggio di due reti, la squadra di Mariani si fa raggiungere già nella prima frazione, per un punteggio che non cambierà. Secondo pareggio consecutivo per la squadra di Cagnana che rappresenta però solo un brodino caldo dopo le difficoltà dell’ultimo periodo. Ben più succulento di questa  portata, il piatto servito oggi. La sfida alla capolista è sempre fonte di grande motivazione, anche per formazioni che hanno poco da giocarsi, il rientro di bomber Merigo sarà una minaccia in più per la difesa giallo verde che non dovrà dar nulla per scontato.

Chiude il cerchio il derby della città tra Frassati e San Carlo. Gruppi boys affamati, ma bianco verdi che lotteranno con tutte le forze per non restare a pancia vuota.

Manca poco al fischio d’inizio, mangiate leggero e di corsa sui campi, per una grande abbuffata di calcio!

Tiramisù