PALLA IN RETE! Risultati, Marcatori e Cronache Flash

Ecco il racconto della domenica calcistica cremasca: tutto quello che c'è da sapere sui match disputati oggi!

Di Redazione | Domenica, 18 Febbraio 2018 14:37

SERIE D - Girone B

Pergolettese - Levico Terme 3 - 0 (Boschetti, Ferrario, Ferrari rig.) giocata sabato
Dro - Crema 1908 3 - 1 (Pagano)

Stra-Pergo! Ennesima prestazione convincente dei gialloblù di mister De Paola, che nell'anticipo del sabato pomeriggio stendono il Levico Terme: cremaschi subito a segno Boschetti dopo 8 minuti, con un diagonale vincente sull'assist di Manzoni. Brillano Contini e una fase difensiva sontuosa, impreziosita dal rientro di Piras, che serve nella ripresa l'assist vincente a Ferrario per il 2-0 al 57'. Nel finale, all'87', il bomber sigla la doppietta personale e il 3-0.
Per mister De Paola sono 2 pareggi e 6 vittorie in 8 gare: che ruolino di marcia!

Sprofondo Crema 1908: altra sconfitta per i nerobianchi, che cadono nello scontro salvezza con il Dro alla prima di mister Bressan sulla panchina cremina. Il primo tempo si chiude 1-0 in favore dei locali grazie al gol di Faribmella allo scadere della frazione; nella ripresa il Dro allunga addirittura fino al 3-0 con le reti di Acquaro al 65' e al 90'; a nulla vale, se non per le statistiche, il gol di Pagano al 93'.

 

ECCELLENZA - Girone B

Offanenghese - Governolese 1 - 0 (Forbiti)
Luisiana - Brusaporto 0 - 2

L'Offanenghese ottiene un successo pesantissimo tra le mura amiche nello scontro diretto per i playoff e si gode una classifica d'oro. Ottimo primo tempo dei ragazzi di mister Pelati, che coronano la prestazione con l'1-0 al termine della frazione: il gol è un altro capolavoro di Fobriti, che gonfia la rete con un tiro da 35 metri a incrociare nel sette. Mamma mia, que Toro!
Giallorossi vicini al raddoppio con l'occasionissima di Forbiti, il cui tiro al volo termina alto di poco sopra la traversa. Ospiti insidiosi con Pernigotti, che da posizione defilata tergiversa un attimo di troppo e subisce il rientro di Marchesini e Oprandi, subentrato a Ramundo dopo pochi minuti di gioco. Apprensione per l'infortunio, seguiranno aggiornamenti. Nella ripresa la fisicità ospite mette in difficoltà l'Offanenghese, ma il predominio della Bedizzolese non si traduce in occasioni da gol. Oltre ai tre punti e a una classifica d'oro, altra notizia positiva in casa giallorossa: esordio positivo del centrocampista Stringa, classe 2000.

Si interrompe la serie magica della Luisiana, che cade tra le mura amiche al cospetto del Brusaporto. Dopo il primo tempo chiuso a reti bianche e con l'errore di Dognini dal dischetto, il match si decide sostanzialmente in avvio di ripresa: lo 0-1 firmato Belotti, la Luisiana regge bene anche nella ripresa, ma incassa il bis ospite solamente all'85' e da calcio di rigore con Fargnoli. Da segnalare nel finale il rosso comminato a Bonizzi.

 

PROMOZIONE - Girone E

Castelleone - Paullese 0 - 1 
Atl. San Giuliano - Soresinese 3 - 1 (Cadenazzi rig.)
Casalmaiocco - Romanengo 2 - 1 (Parolini)
Rivoltana - Tritium 2 - 0 (Cristarella, Divella rig.)

Rivoltana da sballo: impresa titanica con la Tritium! Ora la salvezza non è più un miraggio!
I rivieraschi stendono la corazzata milanese dell'ex Luisiana e Offanenghese Pavesi con un primo tempo da urlo: a decidere il punteggio sono il colpo di testa in tuffo di Cristarella al 18' e il penalty magistralmente trasformato da Divella al 31', conquistato da Ferragamo.
Ospiti vicini al gol nel finale di frazione (palo del Toro Galbiati) e nella ripresa, collezionando importanti occasioni fermate però dalle ottime parate del numero uno gialloblù Cerini.
Altra domenica da incorniciare per i ragazzi di mister Bonomi, che fanno uno sgambetto agli ex Legrati e mister Sgrò, ma soprattutto puntano alla salvezza con un cuore grande.

Castelleone dannato e sfortunato: i gialloblù cadono al cospetto della capolista solamente al 94'. Un'annata nera.
Gara equilibrata per tutta la sua durata: non si vede la differenza in classifica nel testa-coda, con i gialloblù vicini al gol nel primo tempo con Roncalli. Nella ripresa Castelleone in dieci per il rosso comminato a Bianchessi, che cadendo in un contrasto di gioco colpisce l'avversario rimediando il secondo giallo. Nel finale succede di tutto: la Paullese beneficia di un penalty a 8 minuti dalla fine, ma il giovane portiere castelleonese Tonani si esalta parando il rigore. Che intervento!
I gialloblù sembrano poter portare a casa un punto d'oro, ma a partita finita una punizione velenosa sorprende Tonani: la sua respinta dopo il rimbalzo arriva a breve distanza, punita beffardamente dall'attaccante paullese, tra le proteste locali, che invocano invano un fallo. 

Beffa amara anche per il Romanengo, sorpreso nel finale dal Casalmaiocco.
I lodigiani, alla caccia di punti per la salvezza, giocano un buon primo tempo, coronato dal gol dell'1-0 al 20'. Il Romanengo reagisce però alla grande nella ripresa: al 70' il colpo di testa di Parolini sul cross Mariani vale il gran gol dell'1-1 alla Pavoletti. L'inerzia del match sembra rovesciata e il Romanengo ha al 75' l'occasionissima per vincerla, ma stavolta Parolini non insacca. Sull'azione immediatamente successiva il Casalmaiocco trova il 2-1: gran numero dell'attaccante locale al limite dell'area, con la gran botta spedita in rete. Vano il forcing del Romanengo nel finale: giallorossi ko 2-1.

Soresinese sprecona in attacco e distratta in difesa: il San Giuliano vince 3-1.
Rossoblù costretti a inseguire il vantaggio milanese dopo soli 10 secondi di gioco, ma Doi sfiora il pareggio colpendo un palo clamoroso. Come nel primo tempo, anche la ripresa si apre con l'immediato gol del San Giuliano: il 2-0 non scoraggia la Sore, che riapre il match grazie al penalty trasformato da Cadenazzi per il 2-1. Al 75' i padroni di casa chiudono però i giochi con il definitivo 3-1.

 

 

PRIMA CATEGORIA - Girone I

Chieve - Santo Stefano 1 - 1 (Roscio)
Montodinese - Valera Fratta 0 - 1
San Biagio - Spinese Oratorio 2 - 2 (De Cesare, Corini)

Impresa sfiorata dalla Spinese! I Blues giocano tutta la ripresa in inferiorità numerica per il rosso comminato a Tommaso Rizzi e mancano di un soffio la vittoria.
Pronti via e al 6' il fallo di Invernizzi costa il penalty alla Spinese: il pararigori Brambilla intuisce e tocca, ma non riesce a evitare l'1-0 lodigiano. La Spinese reagisce alla grande e prende le redini del gioco, mai più lasciate sino al termine: recriminazioni per la parata di un difensore locale in area, non sanzionata dal direttore, e attacchi continui per i Blues. I ragazzi di mister Barbieri attaccano anche dopo l'espulsione: nella ripresa la punizione crossata al centro da Bottoni è spizzata da De Cesare, che festeggia con il gol l'esordio in prima squadra. Niente male per il giovane della Juniores! La Spinese non allenta la pressione e trova il sorpasso dopo pochi istanti: altra punizione di Bottoni a spiovere verso l'area, dove Lorenzetti fa da torre per l'accorrente Corini, letale nell'insaccare l'1-2 del sorpasso! In pieno recupero, clamorosa svista della direttrice di gara, che convalida una rete in palese fuorigioco dell'attaccante lodigiano per il 2-2, commettendo un errore confermato dallo stesso autore del gol. Resta comunque un punto positivo per la Spinese: senza 8 infortunati (viste le assenze anche di Merigo e Prandelli), con molti Juniores e costretta a inseguire lo svantaggio in dieci. Grandi!

Buon pareggio per il Chieve, cui la vittoria sfuma per poco.
Vantaggio del Santo Stefano nel primo tempo con la punizione di Tadi dal limite: il suo piazzato aggira la barriera e si insacca per l'1-1. La reazione chievese porta la firma di Dragoni, ma il gol non arriva. Nel finale di frazione lodigani ancora insidiosi, ma l'uscita bassa del portiere chievese Mariani salva tutto. Pronti via e in avvio di ripresa ecco il pareggio del Chieve: Dragoni serve a Roscio un cross destinato al gol, spinto in rete per la garanzia di griffare l'1-1. I chievesi premono sull'acceleratore: gran conclusione di Dragoni, grande risposta del numero uno locale. Nel finale sono i ragazzi di mister Bianchetti a provare qualcosa in più, ma il gol non arriva e, anzi, serve un'altra parata di Mariani per evitare la beffa.

Montodinese sfortunata nello scontro diretto con il Valera Fratta.
Dopo il primo tempo chiuso a reti bianche, la gara si decide nella ripresa: Lupi Timini non capitalizza una ghiotta occasione per i biancorossi, murato dal portiere ospite; sul ribaltamento di fronte il Valera Fratta castiga la Montodinese con il gol dello 0-1 che non cambierà più. I ragazzi di mister Ferla faticano a costruire occasioni degne di nota in avanti; poco altro da segnalare, se non buoni interventi di Colombo.

 

SECONDA CATEGORIA - Girone I

Bagnolo - Palazzo Pignano 1 - 4 (Rusconi rig., Rusconi, Cavalli, autorete)
Casaletto Ceredano - Calcio Crema 4 - 2 (Marco Bonizzoni rig., Giavaldi, Nichetti rig., Merico, Giavaldi, Scarpelli)
Issese - Mozzanichese 2 - 0
Monte Cremasco - Pianenghese 0 - 1 (Pesenti)
Oratorio Sabbioni - Doverese 0 - 1 (Bianchessi rig.)
Pieranica - Ombriano Aurora 3 - 1 (Patroni, Bruno, Ogliari, Jacopo Bertoli)
San Paolo Soncino - Fontanella 0 - 0
Scannabuese - CSO Offanengo 2 - 3 (Marchesini, Bellandi, Piloni, Piccolo, Stringhi)

Colpo gobbo del Casaletto Ceredano: l'ammazzagrandi colpisce ancora e infligge la seconda sconfitta stagionale ai cremini!
La gara sembra mettersi sui binari migliori per i nerobianchi, in vantaggio con il penalty trasformato da Marco Bonizzoni per l'1-0. Il Casaletto però fa intendere da subito che non si darà per vinto: da una punizione contestata dagli ospiti arriva il pareggio immediato di Giavaldi, che firma l`1-1 con un gran colpo di testa. Nel finale di frazione il doppio episodio che lascia entrambe le squadre in 10: al 40' arriva il cartellino rosso per Canavese, mentre al 42' è Moretti ad uscire per doppio giallo. In avvio di ripresa il secondo rigore netto di giornata: Nichetti dagli undici metri non sbaglia, ma divampa la polemica dei cremini, che lamentano un colpo di Giavaldi a Magnani nell'esultanza. Il Casaletto vola letteralmente sulle ali dell'entusiasmo: al 65' Merico si libera di Tensini e allunga sul 3-1  e addirittura arriva al 75' la doppietta di Giavaldi, che svetta su Stabilini. In entrambi gli episodi sono veementi le proteste dei nerobianchi nei confronti del signor Ungari, giudicato dagli ospiti troppo permissivo in più situazioni di gioco. Nel finale di gara il Calcio Crema spinge orgogliosamente alla ricerca del gol, trovato con Scarpelli per il 4-2 in mischia (deviazione fortunosa sulla punizione di Spinelli), ma non riesce l'impresa. Vince un gran Casaletto!

Del pareggio della capolista non approfitta però il Fontanella, che impatta a Soncino: gara a reti bianche nel derby biancorosso, proprio come era accaduto all'andata le due squadre si annullano reciprocamento.

Gol, spettacolo ed emozioni in uno dei match più importanti dell'intera giornata del Cremasco: il CSO Offanengo sbanca Scannabue nel finale con un gol contestato!
La gara è vibrante sin dal primo tempo: al 16' la punizione di Ferrari è salvata da Ogliari con una gran parata; al 28' Gorlani colpisce un palo clamoroso. Il gol può arrivare da un momento all'altro e a trovarlo è la Scannabuese: al 33' Piccolo guida una ripartenza perfetta lanciando per Marchesini, bravo a evitare Ogliari in uscita e depositare in rete l'1-0 biancoverde. Sulle ali dell'entusiasmo, i locali sfiorano il bis con la stoccata di Ferrari.
Nella ripresa succede di tutto: dopo soli 2 minuti da gioco, sugli sviluppi di un corner ospite, Bellandi appoggia in rete l'1-1 in libertà per il CSO Offanengo. Il gol subito stordisce la Scannabuese: al 60' un errore difensivo locale vede il pallone arrivare al limite dell'area, dove l'ex Piloni si conferma fantastico e insacca l'1-2 con un vero siluro. I biancoblù provano addirittura a calare il tris, ma Villa si oppone alla grande su Beccalli. La Scannabuese reagisce con Albertini, fermato da Ogliari, e con Valsecchi, la cui girata dal corner di Ferrari è fermata dal portiere ospite con un vero miracolo. Il pareggio biancoverde arriva comunque al 77': la punizione di Piccolo viene deviata imparabilmente dalla barriera e si insacca all'incrocio per il 2-2. 
La gara si decide all'85': Stringhi scatta oltre la linea del fuorigioco, non visto dall'arbitro, e si invola a rete per il definitivo 2-3 tra le proteste locali. Finale di fuoco, con il rosso comminato a Romano per somma di ammonizioni e i tentativi biancoverdi, ma il punteggio non cambierà più. Che partita!

Colpaccio Orange a Monte Cremasco!
La Pianenghese sbanca la tana dei muccesi nella ripresa: dopo un primo tempo avaro di emozioni, nonostante la predominanza territoriale locale, gli Orange scendono in campo con più determinazione nella ripresa e dopo un'occasione con Tagliaferri trovano il gol con Pesenti, che al 70' chiude un'incursione sulla sinistra con il chirurgico diagonale dello 0-1.

Il Palazzo Pignano supera il Bagnolo grazie a un finale di fuoco! Il match resta in equilibrio sino all'85', quando il punteggio è ancora sull'1-1, grazie a due penalty, trasformati nell'ordine da Rusoni per il Palazzo e Degli Agosti per il Bagnolo. Il rosso a Schiavini per i locali, lascia i bagnolesi in dieci per tutta la ripresa: la difesa gialloblù tiene sino a cinque minuti dal termine, quando Rusconi trova l'1-2, spianando la strada al tris di Cavalli e all'autorete che fissa il punteggio sul definitivo 1-4. 

Il Pieranica si aggiudica la sfida dalla sentita rivalità con l'Aurora per 3-1: che tris!
I rossoverdi di mister Perolini partono bene con buone conclusioni e iniziative, ma i locali trovano il vantaggio prima del 10' su un corner di Bruno, deviato in rete con il piattone da Patroni per l'1-0. La gara resta combattuta su ogni pallone, ma i biancoverdi hanno il merito di capitalizzare al meglio le occasioni collezionate in avanti, calando il 3-0 entro la mezz'ora. Il 2-0 porta la firma di Bruno, che fulmina Poloni sul primo palo con una gran rasoiata di sinistro, il 3-0 è una gran giocata di Ogliari, che aggancia il pallone in area e lo insacca sotto la traversa. Nel finale di frazione Ombriano a segno, ma il gol di Hategekimana viene annullato per fuorigioco.
Nella ripresa i rossoverdi se la giocano con quattro punte e danno inizio a un vero monologo ombrianese: Vanazzi disinnesca la prima punizione di Jacopo Bertoli, ma non può nulla sul secondo tentativo dello specialista per eccellenza, che lo buca con un gran piazzato sul suo palo per il 3-1. Il Pieranica resta in dieci per il rosso a Campana e soffre ancora di più, ma gli insistenti attacchi dell'Aurora non porteranno ad altri gol.

La Doverese espugna nel finale il "Dossena": l'Oratorio Sabbioni cade solamente all'85' grazie al penalty procurato e trasformato da Bianchessi, che regala altri tre punti d'oro ai gialloneri.
I sabbionesi si rendono pericolosi nel primo tempo con due occasioni a cura di Grazioli e nel finale con Cicognani, ma il calcio di rigore nel finale vale il successo ospite. 

 

TERZA CATEGORIA - Girone A

Agnadello - Acquanegra 1 - 2 (Migliarese)
Casale Cremasco - Trescore 2 - 1 (Balacchi, Cassani, Tavani)
Gilbertina - Excelsior 0 - 2 (Polloni, Bassani)
Madignanese - Sergnanese 1 - 2 (Mazerku, Piva, Zanetti)
Oratorio Frassati - San Carlo Crema 0 - 1 (Marzagalli)
Paderno - San Luigi Pizzighettone 2 - 0
Ripaltese - Oratorio Castelleone 2 - 1 (Greco, Gabriele Freschi, Beacco rig.)
Salvirola - Iuvenes Capergnanica 4 - 2 (Bonizzoni, Pandini, Iurgen Padovani rig., Pandini, Fusar Bassini, Bonizzoni)

Ancora Casale Cremasco! I gialloverdi vincono un match intensissimo con il Trescore e si confermano in testa alla classifica.
Primo tempo dominato dai casalesi: dopo 5' occasione per Cassani, che chiama a un grande intervento Regonesi, bravo a deviare sulla traversa. Grande protagonista del match è Balacchi, che al 20' colpisce il palo e al 25' apre le marcature capitalizzando l'assist di Cassani con l'1-0. Lo stesso Spaccareti raddoppia a inizio ripresa, innescato in velocità dall'assist di Cozzolino: Cassani salta anche il portiere e deposita in rete il 2-0. Ancora Cassani vicino al tris, colpendo il secondo legno della partita, prima della reazione del Trescore: i gialloblù provano a riaprire il match con Tavani, la cui punizione rimbalza davanti a Cucchi e si insacca per il 2-1. In pieno recupero il numero uno del Casale si riscatta alla grande salvando il risultato.

Privo di sei pedine fondamentali, uno stoico Excelsior Vaiano si porta a casa tre punti d'oro dal Comunale a Soresina.
I gialloblù soffrono il giusto con le iniziative della Gilbertina, ma dopo il primo tempo chiuso a reti bianche, volgono a proprio favore il match con le reti di due giovani classe '97: Polloni e Bassani, al rientro da un grave infortunio che lo aveva tenuto lontano dai campi per molto tempo.

Resta agganciata ai piani alti della classifica la Sergnanese, che si impone per 1-2 a Madignano.
Mucche Pazze in vantaggio nel primo tempo con una bella iniziativa nata da rimessa laterale: Mazerku apre e chiude l'uno-due che lo mette a tu-per-tu con Cortesi, superato con il pregevole scavetto dello 0-1. La Madignanese gioca di rimessa, tenendo bene il campo (in pessime condizioni); la Sergnanese prova a imporre il proprio gioco dalle retrovie palla a terra. Nella ripresa i locali pareggiano i conti con il gran gol di Piva: dopo il suo calcio di punizione, la palla gli ritorna nei piedi e lascia partire un gran mancino all'incrocio per l'1-1. La gara sembra destinata al pareggio, ma all'83', sugli sviluppi di un corner, il colpo di testa di Zanetti premia la spinta ospite con l'1-2 e la vittoria.

Il Salvirola vince una gara ricca di emozioni con la Iuvenes Capergnanica: gialloverdi subito avanti dopo 2' con Bonizzoni e in grado di raddoppiare al 15' con Pandini. Avvio vibrante, con la reazione capergnanichese in grado di portare al penalty del pareggio di Iurgen Padovani. La gara potrebbe cambia nuovamente al 25', quando il direttore di gara mostra il rosso ai locali. Salvirola in dieci, ma determinato a chiudere i conti: prima dell'intervallo ecco il 3-1 con Pandini.
Nella ripresa la Iuvenes attacca a testa bassa, forte della superiorità numerica e accorcia le distanze con il 3-2 di Fusar Bassini, a segno con una bella conclusione da fuori. I neroverdi si sbilanciano alla ricerca del pareggio, ma al 75' subiscono l'infilzata in velocità di Bonizzoni, che firma il definitivo 4-2.

L'Agnadello perde tre punti dalle prime posizioni, ko in casa con l'Acquanegra.
Cremonesi in vantaggio al 15' del primo tempo, con la botta di Zorza che vale lo 0-1 per l'Acquanegra. Piove sul bagnato per i locali: rosso comminato a Codegoni per un ingenuo fallo da reazione ospiti. Prima dell'intervallo ospiti ancora vicini al bis, fermati dalle parate di Stefano Facchinetti. L'Agnadello reagisce però alla grande nella ripresa: Migliarese ruba palla, entra in area, rientra sul sinistro e incrocia per l'1-1. Letale! Il pareggio dura però solo due minuti: un'incursione di Zorza vale l'1-2 per l'Acquanegra. L'Agnadello, nonostante l'uomo in meno, si spinge in avanti: tante mischie e vibranti proteste da parte dei gialloneri, ma il Sig. Fanti di Cremona non fischia e i cremonesi si prendono i tre punti.

Il San Carlo espugna la Conca di San Bernardino a Crema: il gol di Marzagalli al 20' del primo tempo vale lo 0-1, che non cambierà sino al triplice fischio dell'arbitro. Tante le occasioni da rete per la Frassati, ma Cirak, Spoldi, Peroni, Silvatico le provano tutte senza andare a segno.

Match maschio e tostissimo tra Ripaltese e Oratorio Castelleone: i tre punti vanno ai rossoverdi!
Primo tempo vibrante, con molti contrasti e tante interruzioni di gioco: porte inviolate, ma occasioni prevalenti per i locali con Lubrino; chance ospite con Mosconi. Il punteggio si sblocca dopo pochi minuti nella ripresa: Greco chiude una grande azione personale con il gol dell'1-0. La gara resta equilibrata, ma il pubblico applaude all'eurogol del 2-0 ripaltese: approfittando di un pallone svirgolato dalla retroguardia ospite, Gabriele Freschi gonfia la rete con una sontuosa rovesciata per il raddoppio. Che gol!
L'Oratorio Castelleone, mai domo, lotta però fino alla fine: all'85' Carubelli si procura il penalty trasformato da Beacco, che apre a un finale di forcing ospite. Decisive le parate di Cortesi nel finale, che abbassa la saracinesca e scrive la parola fine al match.

 

SERIE C FEMMINILE - Girone A

Doverese - Ceresium Bisustum 10 - 1 (Inzoli, Inconis, Maioli, Cagliani, Bianchi, Inconis, Bianchi; Scala, Gelatti, Cagliani)
Cortefranca - Castelleone 10 - 0 

Doverese sul velluto con il fanalino di coda Ceresium Bisustum: partita a senso unico con una partita giallonera da... Dieci e lode!
Partita già chiusa al termine della prima frazione con un perentorio 7-0. Nella ripresa le ospiti trovano il gol della bandiera, peraltro in un'azione viziata da un fallo di mano, ma subiscono poi altre tre reti di una scatenata Doverese.

Nulla da fare per le ragazze del Castelleone, che cadono sul campo della corazzata Cortefranca per 10-0. Gara difficile per le gialloblù, che per avvicinare la quota salvezza dovranno puntare ad altre gare più alla portata.

 

SERIE D FEMMINILE - Girone B

Mario Bettinzoli - Crema 1908 2 - 1 (De Nardi)

Nerobianche a ranghi ridotti e in terra bresciana con sole 12 ragazze, sconfitte di misura e a testa alta. Dopo trenta minuti di equilibrio, le locali passano in vantaggio con Colosio sugli sviluppi di un corner. Cremasche insidiose con De Nardi e Dossi. Nella ripresa le locali impiegano solo un minuto per trovare il raddoppio, ancora una volta da palla inattiva, stavolta con Brambilla per il 2-0. La gara sembra chiusa, ma il Crema 1908 accorcia sul 2-1 con il penalty conquistato da Panella e trasformato da De Nardi. Le nerobianche lottano su ogni pallone cercando il pareggio, ma Zoppetti non trova il gol.

 

Tiramisù