PROMOZIONE. Cristarella - Divella: la Rivoltana quanto è bella?!

Impresa strepitosa della riveraschi, che vincono 2-0 con la Tritium e puntano alla salvezza. Castelleone beffato solo al 95' dalla Paullese capolista. Ko anche la Sore: sarà un derby di fuoco! Sconfitta esterna del Romanengo

Di Redazione | Martedì, 20 Febbraio 2018 18:15

A cura di Luca Bozzetti


Impresa straordinaria della Rivoltana, che con uno strepitoso 2-0 interno si impone sulla corazzata Tritium, costretta a scivolare al quarto posto.

Si tratta di una domenica da incorniciare per i gialloblù, che in questo 2018 hanno affilato le unghie per puntare all'obiettivo salvezza: la strada è quella giusta! La Rivoltana centra tre punti d'oro al "Comunale" e dà seguito a prestazioni e risultati importanti, approfittando al meglio di un momento invece di corrente alternata per la Tritium degli ex Legrati e mister Sgrò, nonché dell'ex Trevigliese Galbiati e dell'ex Luisiana e Offanenhgese Pavesi.
I riveraschi che partono subito forte: al 18', dopo un tiro ribattuto di Taha, è Cristarella a ribadire in rete siglando il gol numero 12 in stagione. Che score per il bomber! La squadra di casa non si placa e trova addiritturo il raddoppio col penalty guadagnato al 32' da Ferragamo e perfettamente trasformato da Divella, altro protagonista assoluto nei tabellini gialloblù: per lui si tratta del nono centro stagionale. La Tritium, sorpresa dalla strepitosa partenza gialloblù, preme sull'acceleratore nella seconda frazione di gioco: il Toro Galbiati colpisce palo e poi Franchini chiama agli straordinari il portiere locale Cerini. La Rivoltana non molla un centimetro e tiene botta agli avversari, sfiorando al 90' il tris con Gaimarri, fermato dall'intervento di Ghiradelli.

Il punteggio non cambia ed è esaltante per la Rivoltana, sempre a +1 su Settalese e Basiano Masate (altrettanto felici delle vittorie su Acos e Sant'Angelo): i rivieraschi proveranno a volare sulle ali dell entusiasmo, rovinando la festa al Codogno, secondo in classifica e proveniente dal pareggio di Melegnano.

Capolista invece la Paullese che vince 0-1 solamente al minuto 95 in quel di Castelleone: gialloblù ancora una volta ko allo scadere.

La compagine gialloblù è protagonista di una prova encomiabile, annullando le differenze di classifica del testa-coda nonostante priva di quattro elementi cardine e, a partita in corso, anche di Marrone, costretto al cambio al 38'.
Dopo una gara di totale equilibrio, in cui i locali sfiorano il gol con Roncalli, la gara si accende nella ripresa e soprattutto nel finale. Non sembra esserci pace per il Castelleone, che anche in questa giornata si è ritrovato in 10 uomini con il secondo giallo, comminato forse a Bianchessi per l'impatto sull'avversario in caduta scomposta e non per un intervento certamente non passibile della seconda ammonizione. Nel finale gli ospiti alzano il forcing e beneficiano di un penalty: Zambrotti si fa però ipnotizzare da un Tonani in versione Super-Man, che all'80' salva la porta e il risultato. I giallloblù sono condannati ancora una volta nel finale: Licata è bravo a sfruttare l'unica incertezza del match del giovane portiere castelleonese, che respinge corto una punizione rimbalzata in area. 

Domenica prossima sarà un derby ad alta tensione con la Soresinese, anch'essa reduce da un momento non positivo.

I rossoblù incappano infatti nella sconfitta 3-1 a San Giuliano: partita subito direzionata dai padroni di casa con il gol di Diallo dopo appena 1'.La reazione ospite porta al legno colpito da Doi al minuto 11 e, sul finire del primo tempo, alla botta di Gallarini, terminata di poco alta sulla traversa. Inizio sprint anche nella ripresa per i padroni di casa che raddoppiano con l'incornata di Zoia per il 2-0, ma la Sore al 75' trova la rete della speranza con il penalty di Cadenazzi. La rimonta svanisce con il materializzarsi doppietta di Zoia soli 4 minuti dopo: sarà una settimana delicata per i cugini gialloblù e rossoblù.

In una domenica che vede brillare solo la Rivoltana, viene sconfitto anche il Romanengo: dopo 8 risultati utili consecutivi, i giallorossi cadono a Casalmaiocco, ma restano al 5° posto in virtù del colpo della Settalese a Treviglio.
I lodigiani, affamati di punti salvezza, giocano un ottimo primo tempo e trovano la rete  al 30' con Galli. Nella ripresa mister Scarpellini suona la carica e il Romanengo cambia atteggiamento: Parolini diventa Pavoletti e incorna in rete il cross di Mariani al 70' per l'1-1, sfiorando il raddoppio poco dopo. Sull'azione immediatamente seguente, però, arriva la beffa: Zanon, con un'ottima punizione dal limite, firma il 2-1 del Casalmaiocco chiude il match al minuto 82.

La rincorsa ai playoff passa ora da un'altra sfida non scontata: i giallorossi ospiteranno ancora una squadra alla ricerca di punti salvezza come il Melegnano.

Tiramisù