NEWS. Corso UEFA B a Crema: subito un successo per l'AIAC Crema!

A meno di un mese dalla sua formale costituzione, ecco già un importantissimo risultato per AIAC Crema e per il presidente Sperolini: dal 26 Aprile al 16 Giugno 2018 Crema ospiterà il Corso UEFA B. Ecco il bando ufficiale

Di Redazione | Giovedì, 22 Febbraio 2018 16:52

CLICCA QUI per SCARICARE IL BANDO DEL CORSO UEFA B in programma a CREMA

Meno di un mese.

Tanto è bastato alla neonata AIAC Crema per ottenere il primo grande risultato: dal 26 Aprile al 16 Giugno 2018 Crema ospiterà il Corso Allenatore di Base - UEFA B, abilitante per tutte le categorie dilettantistiche, fino alla Serie D compresa, e per tutte le giovanili, anche Nazionali.

Un successo importantissimo, soprattutto considerando le finalità per cui è nato il sub-distretto AIAC Crema, avente tra le proprie priorità quella della formazione di allenatori e istruttori.

L'impulso e il lavoro del presidente Gian Paolo Sperolini hanno trovato terreno fertile in una comunità di allenatori che da anni aspettava un'opportunità del genere: dopo migrazioni a Piacenza, Bergamo, Cremona, Milano, finalmente ecco un corso abilitante per Crema.

Il Settore Tecnico non è potuto restare indifferente all'imponente raccolta firme di allenatori che hanno confermato la propria manifestazione di volontà a partecipare al Corso UEFA B qualora fosse stato attivato a Crema.

"Siamo entusiasti per questo primo obiettivo raggiunto", ci ha detto il presidente Sperolini, "Non è stato facile far capire quanta passione ci sia a Crema e quanta voglia da parte degli allenatori di formarsi con corsi abilitanti. Sono stati anni bui, in cui non ci sono mai state opportunità concrete per i cremaschi, ma con la nascita dell'AIAC Crema stiamo già iniziando a cambiare le cose".

 

IL CORSO

Il Corso UEFA B è aperto ai residenti nelle province di Cremona e Mantova, che potranno iscriversi compilando il Bando, scaricabile cliccando sul link in testa o in calce all'articolo.

Il Corso si svolgerà dal 26 Aprile al 16 Giugno 2018, con prove d'esame nei giorni dal 21 al 23 Giugno 2018.

Saranno sostanzialmente 8 settimane di lezione, che affronteranno le più importanti tematiche: dagli aspetti tecnici a quelli tattici, dalla preparazione alla componente cognitiva e motivazionale.
Le lezioni si svolgeranno in orario serale, con un impegno costante: tutte le sere dal lunedì al venerdì, cui si aggiungeranno verosimilmente le lezioni del sabato mattina.

Il modello-tipo dei Corsi UEFA B prevede solitamente lezioni della durata di 4 ore per giornata: in orario serale dalle 17.30-18.00 alle 22.00-22.30 (includendo 30 minuti per un pasto veloce); il sabato mattina spesso sono lezioni dalle 8.30-9.00 alle 12.30-13.00; per le lezioni extra (seminari sul campo) gli orari sono definiti di volta in volta.
Comunicazioni ufficiali su giorni e orari del Corso saranno però annunciate solo in seguito:
quelle predette sono alcune delle condizioni standard, riportate per conoscenza.

Al Corso saranno ammessi 40 allievi, oltre a 4 candidate donna;
saranno inoltre disponibili, in sovrannumero, 1 posto extra riservato all'eventuale assegnazione diretta della FIGC, 1 allievo a cui il Comitato Regionale Lombardia abbia deliberato di assegnare un rappresentativa, allievi di cittadinanza estera presentati alla FIGC nell'ambito di collaborazioni con Federazioni estere, fino a 2 allievi con disabilità motoria, soggetti che abbiano partecipato a fasi finali di Europei o Mondiali con le Nazionali maggiori.


Requisiti

Il Corso è aperto ai candidati:
- con residenza nelle province di Cremona o Mantova;
- con cittadinanza italiana o residenza in Italia da almeno 2 anni;
- età minima 23 anni compiuti;
- in possesso di certificazione di idoneità alla pratica sportiva non agonistica;
- che non abbiano ricevuto o ricevano squalifiche superiori a 90 giorni.

Alla chiusura del Bando, sarà stilata una graduatoria con 50 nominativi in graduatoria: seguirà una prova pratica con giudizio di idoneità o non idoneità per l'ammissione al Corso, che vedrà 44 partecipanti.
Gli eventuali soggetti idonei alla prova calcistica, ma non compresi alla graduatoria degli ammessi, potranno iscriversi al Corso in caso di rinunce degli ammessi.

Il costo del corso è di 778€, che gli ammessi al corso dovranno versare con assegno circolare non trasferibile.


I punteggi della graduatoria

Attività di Calciatore
L'attività calcistica professionistica rappresenta senza dubbio uno dei criteri prevalenti (4 punti per ogni stagione giocata in Serie A, 3 per la Serie B, 2 per la Serie C).
Ogni stagione disputata da calciatore in Serie D dà diritto a 1,5 punti, in Eccellenza a 1 punto, in Promozione a 0,70.
Le stagioni giocate in Prima, Seconda e Terza danno diritto nell'ordine a 0,50, 0,30 e 0,10 punti.

Attività di Allenatore
L'attività giovanile qualificata vale più di quella di allenatore di prime squadre.
Ogni stagione da responsabile di squadra di settore giovanile con iscrizione all'Albo Settore Tecnico e tesseramento vale 2 punti.
Ogni anno da responsabile di prima squadra in 1^, 2^, 3^ Categoria o Juniores Regionali vale 1 punto.

Titoli di Studio
La laurea rappresenta un criterio importante: i laureati in Scienze Motorie beneficeranno di 6 punti; i laureati di 3, i diplomati di 2.

Attestati
I punteggi più importanti sono quelli relativi al Corso UEFA C (che vale ben 12 punti), oltre al corso Allenatore dilettante di 3^ Categoria, ma svolto fino al 1998 (12 punti).
Il corso abilitante 1^, 2^, 3^ Categoria e Juniores regionali vale 6 punti.

 

 

 

Download allegati:
Tiramisù