ECCELLENZA. La Luisiana si gioca la salvezza con il CazzagoBornato

Domenica scorsa la prima sconfitta del 2018 contro il Brusaporto: Dognini sbaglia un rigore, poi gli orobici passano con Belotti e Fogaroli. Prossimo turno passo decisivo per la permanenza in categoria

Di Stefano Provenzi | Venerdì, 23 Febbraio 2018 16:08

La Luisiana perde la propria imbattibilità di questo girone di ritorno.

Dopo cinque risultati utili consecutivi, impreziositi dal pareggio sul campo della capolista Adrense, i nerazzurri hanno dovuto cedere il passo al Brusaporto, 5° in classifica. Una serie positiva che ha permesso ai pandinesi di collezionare un totale di 9 punti, utile per fuoriuscire dalle sabbie mobili dei playout e guadagnarsi un agevole 9° posto in campionato. La lunga maratona della Luisiana non è però finita qui: con ancora nove turni da giocare e 27 punti a disposizione, la lotta per la salvezza entra ora nel vivo. Se i nerazzurri hanno infatti avuto il merito di uscire praticamente indenni dal tour de force contro le migliori squadre del torneo, è infatti ora giunto il momento di confrontarsi con le dirette concorrenti per non retrocedere. I punti iniziano a valere doppio e ogni incontro può aggiungere un mattoncino alla safe house salvezza oppure sullo stomaco dei giocatori. In questo senso il match contro il CazzogoBornato di domenica rappresenta un importante crocevia per la stagione pandinese: gli avversari stazionano infatti al terzultimo posto in classifica (-5 dai nerazzurri) e nello stesso turno andranno in scena Bedizzolese-Calcio Ghedi e Orsa Iseo-Orceana, oltre che a scontare il turno di riposo il Valcalepio. Tutti incontro favorevoli all’economia di classifica nerazzurra, sempre che la Luisiana non sbagli i conti nella propria personale trasferta e centri il risultato pieno dei tre punti. A quel punto la bilancia potrebbe iniziare a pendere sensibilmente dalla parte dei pandinesi, giungendo allo scontro diretto successivo con l’Orceana nelle migliori condizioni possibili. La Luisiana si gioca più del 50% delle proprie possibilità salvezza in quattordici giorni tra Bornato e Pandino.

In attesa di assistere ai prossimi appuntamenti nerazzurri, un rapido riavvolgimento del nastro al 21° turno.  Dopo aver sfiorato l’impresa all’andata, la Luisiana esce questa volta sconfitta dal confronto con il Brusaporto. Nonostante l’assenza della coppia centrale Marku-Pellizzari, i padroni di casa non hanno sofferto nel primo tempo le iniziative orobiche, disputando una buona prima frazione e andando vicini al vantaggio coi sinistri dal limite di Dognini e Volpi. L’occasionissima per passare in vantaggio per i pandinesi è stata però in occasione del calcio di rigore guadagnato da Dognini: lo stesso n°10 nerazzurro si è presentato sul dischetto, facendosi però neutralizzare la sfera dal portiere avversario. Nel finale di frazione Vavassori è stato attento sul proprio palo sulla punizione di Fogaroli, mantenendo intatto lo 0-0 all’intervallo. Sono bastati però 40” della ripresa per assistere ad un capovolgimento degli equilibri in campo: sul passaggio velenoso di Martignoni, la palla persa da Scietti a metà campo ha innescato un veloce contropiede del Brusaporto, finalizzato in rete da Belotti. Sotto di un goal, i padroni di casa non sono stati più in grado di riproporsi in avanti in maniera incisiva, se non con due punizioni di Dognini spentesi sul fondo. Il Brusaporto ha difeso il vantaggio e affondato il colpo del ko nel finale, procurandosi un tiro dagli undici metri per fallo in area di Bonizzi: lo specialista Fogaroli ha scelto la stessa soluzione a incrociare di Dognini, riuscendo però di potenza a infilare il pallone sotto i guanti di Vavassori. Innervosito dall’episodio del rigore, Bonizzi ha rimediato il rosso nel finale per un deciso intervento dal dietro e salterà dunque l’importante trasferta di domenica.

Escluso il centrale nerazzurro, mister Lucchi Tuelli dovrebbe però contare sull’intero organico in vista della gara contro il CazzagoBornato: una speranza in più per i tifosi pandinesi per tornare subito a riammirare una Luisiana vincente e convincente.

 

Tiramisù