TERZA. Gli evergreen fanno la differenza: che squadrone!

Cercare di individuare i giocatori più incisivi in un determinato momento dell'anno è compito arduo: quando però i nomi dei migliori tornano ad anni di distanza, c'è solo da togliersi il cappello. Chapeau a questa Top 11!

Di Redazione | Sabato, 24 Febbraio 2018 09:22

A cura di Massimo Silvani

 

TOP 11 senza età: l’esperienza torna padrone, soprattutto vicino alla porta


Portiere: Tolotti (Frassati):

alla sua età sentir dire agli avversari ripaltesi che Lui ha preso di tutto, è sicuramente motivo di grande onore. Il primo portiere Abed merita comunque una nota di merito per le sue qualità e ci sono altri numeri uno più giovani che stanno mostrando il loro talento, ma una prestazione come questa vale un posto in TOP11.


Difensori: Mazreku (Sergnanese), Padovani (Iuvenes), Miori ( Excelsior), Fusar Bassini (Ripaltese)

Vere e proprie frecce gli esterni Mazreku e Padovani, che impreziosiscono con un gol nell’ultima giornata le loro prestazioni. Rete importante anche per Miori contro la capolista, ma la sua “convocazione” è per premiare la costanza e l’impegno mostrato nella sua carriera, fondamentale anche quest’anno per guidare l’elettrica squadra di Colucci. Nota di merito per Fusar Bassini, un 99 che è diventato un punto cardine della difesa di Zucchetti, che sia Juniores o prima squadra il giovane rossoverde è punto fisso per il mister ripaltese, l’assist contro il Trescore ed il gol ad Acquanegra, due ciliegine sulla torta.


Centrocampisti: Marelli (Agnadello), Diego Pozzi (Excelsior), Balacchi (Casale), Fasoli (Excelsior)

Marelli e Diego Pozzi garantiscono due fasce ad altissima percorrenza. Forse lasceranno poco spazio alle sovrapposizioni amando andare soprattutto in profondità, ma come poterli escludere con l’impatto che le loro prestazioni stanno avendo sulla classifica della propria squadra.
Di Balacchi abbiamo già parlato in abbondanza.  Fasoli è stato un giocatore piuttosto importante per questa Excelsior, quantità e gol sono stati un motore potente per i vaianesi, vedremo se ruggirà fino alla fine.

Attaccanti: Melgari (Paderno), Cirak (Frassati)

Ancora vicino alla porta, ma dalla parte opposta, il vintage alza la voce. Il classe '81 cremonese è l’arma in più del Paderno in questo ritorno, la doppietta al Salvirola e l’assist pensato vedendo col terzo occhio l’inserimento di Manzoni a Capergnanica gli valgono un prepotente ingresso nella cerchia dei potenti. A volte impalpabile, a volte irritabile o irritante, ma sempre decisivo quando la palla scotta, Mirza Cirak ha messo la firma anche in questa Terza Categoria. Anche quando la sua squadra non è tra le protagoniste, lui un marchio nella storia lo mette comunque. Decisivo contro l’Acquanegra, regala il bis contro l’Agnadello, frenando una squadra lanciatissima. Chi la vuole spuntare, speri di non trovarlo sul proprio cammino.

 

Tiramisù