PALLA IN RETE! Risultati, Marcatori e Cronache Flash

Ecco il racconto della domenica calcistica cremasca: tutto quello che c'è da sapere sui match disputati oggi!

Di Fabio Faciocchi | Domenica, 11 Marzo 2018 10:30

SERIE D - Girone B

Lecco - Pergolettese 0 - 0
Crema 1908 - Caravaggio 1 - 1 (Erpen rig.)

Pari e patta nel recupero tra Lecco e Pergo: ritmi alti e grande intensità offrono una partita frizzante, soprattutto nel primo tempo, ma le occasioni da rete latitano. Miracolo di Leoni al 78' sulla conclusione di Bignotti, imbeccato da una spizzata di Cristofoli a trasformare un lancio lungo nell'assist: strepitoso il riflesso del portiere cremasco, che abbassa la saracinesca e salva il risultato. Quinto posto mantenuto, ma la Virtus Bergamo arriva a -1.

Cremini rimontati nello scontro diretto per la salvezza con il Caravaggio: nerobianchi subito avanti con il penalty trasformato col cucchiaio da Erpen, ma recuperati già dall'1-1 di Lella al 35', ben imbeccato dal filtrante di Crotti. Nella ripresa il Crema 1908 abbassa il baricentro nella ripresa . Da segnalare lo stop per l'infortunio occorso Le vittorie di Scanzorosciate e Ciserano, nonché il punto del Trento a Darfo accorciano la classifica nelle retrovie.

 

ECCELLENZA - Girone C

Brusaporto - Offanenghese 0 - 0
Luisiana - Vobarno 0 - 0

Doppio 0-0 per le cremasche in Eccellenza, ma sono due occhiali che piacciono: l'Offanenghese mantiene il vantaggio sulla 4^ posizione proprio del Brusaporto, le cui speranze di sorpasso sono vanificate da una grande prova dei giallorossi. Su un campo pesantissimo, ma in ottime condizioni, i ragazzi di mister Pelati confermano di aver acquisito la maturità per giocarsi partite di questo spessore: meglio l'Offanenghese nel primo tempo, ma la colossale palla-gol per Troiano è fermata da un miracolo di Carrara. Nella ripresa tanti corner (12 alla fine), ma il punteggio non cambia: l'Offanenghese allunga anche di 1 punto sul 6° posto.

La Luisiana resiste in inferiorità numerica dal 25' del primo tempo per il rosso comminato al portiere Vavassori, che con un'uscita fallosa ferma sulla trequarti una chiara occasione da rete ospite; paradossalmente i nerazzurri giocano meglio in dieci contro undici e sfiorano il gol con Marinoni e Abbà; ospiti vicini al gol colpendo un palo nella ripresa. Ottima prova per i nerazzurri, cui resta il rimpianto di non aver potuto giocare la gara ad armi pari, ma si portano in cascina un altro punto per puntare alla salvezza diretta, nonostante le vittorie di Orceana e CazzagoBornato abbiano movimentato la classifica nelle retrovie.

 

PROMOZIONE - Girone E

Romanengo - Tritium 0 - 1
Soresinese - Real Melegnano 2 - 2 (Gallarini, Cadenazzi rig.)
Settalese - Castelleone Sospesa al 45', per Impraticabilità del Campo causa Pioggia, sul parziale di 0-0
Paullese - Rivotana 1 - 1 (Cristarella)

Rivoltana: un altro capolavoro!
I rivieraschi fermano la Paullese sull'1-1: un punto che vale tantissimo quello dei ragazzi di mister Bonomi, perché conquistato in trasferta sul campo della capolista. In coda alla classifica è bagarre allo stato puro, con 6 squadre in tre punti. Prova strepitosa quella dei gialloblù, che affrontano la prima della classe a viso aperto, annullando sostanzialmente in campo il gap in classifica: la prima frazione si chiude 1-0 per la Paullese solo in virtù di un colpo di testa da calcio d'angolo a metà tempo. La Rivoltana è strepitosa nel non disunirsi e nel continuare ad attaccare anche nella ripresa: dopo l'occasionissima per Dviella in avvio di secondo tempo, è il tap-in vincente di Cristarella a regalare alla Rivoltana un punto d'oro, per la salvezza e per il morale.

Ko amarissimo per il Romanengo, che cade proprio al 91'.
Sconfitta tra le mura amiche al cospetto della Tritium: gli ospiti si impongono 0-1 grazie al gol di Franchini, arrivato proprio allo scadere.
I giallorossi restano ancora al 5° posto (anche nel caso di vittoria dell'Acos nel recupero della gara, oggi rinviata, con il Basiano Masate), ma vedono aumentare a 13 lunghezze il distacco dal 2° posto in classifica del Codogno.
La prima frazione vede i giallorossi ben messi in campo: nonostante il possesso palla prevalente degli ospiti, le occasioni migliori sono per i padroni di casa, che mancano una ghiotta occasione con Lekane e sfiorano il gol in altre circostanze. Anche nella ripresa il Romanengo manca il gol in un'occasione clamorosa: al 70' Rexho è fermato dal salvataggio in extremis di un difensore, con Pozzoli che manca di un millimetro il controllo per il tap-in. 
Negli ultimi minuti di gioco, tuttavia, la Tritium sembra avere più benzina e credere di più al successo: sugli sviluppi di un corner, al 91', arriva il colpo di testa vincente degli ospiti, che complica la corsa playoff del Romanengo.

Soresinese inviperita con il direttore di gara: la vittoria sfuma tra molte proteste.
I rossoblù sono costretti a inseguire lo 0-1 ospite, ma Gallarini si conferma determinante e firma l'1-1 prima dell'intervallo. Tanto rabbiose, quanto legittime le proteste della Sore in avvio di ripresa: prima Scalvenzi viene atterrato in area in chiara occasione da rete senza che il direttore di gara prenda nessun provvedimento; poi Gallarini, lanciato a rete, viene fermato da una segnalazione di off-side molto più che dubbia. La beffa sembra servita quando il Melegnano allunga sull'1-2 direttamente da calcio di punizione, ma un fallo di mano in una mischia in area ospite permette a Cadenazzi di trasformare il penalty del definitivo 2-2.

 

PRIMA CATEGORIA - Girone I

Spinese Oratorio - Chieve 1 - 6 (Malpetti, Dragoni, Dragoni, Dragoni rig., Bolzoni, Cannatà, Lopergolo)
Borghetto - Montodinese 1 - 0

Chieve esagerato a Spino!
Le tante assenze della Spinese (Manclossi, Lorenzetti, Miccoli e non solo) e la fame dei chievesi valgono un parziale ampio in favore dei gialloblù.
I ragazzi di mister Bianchetti si mettono in tasca tre punti importanti già al termine del primo tempo, chiuso sul parziale di 1-4. I Blues tengono botta solamente per circa venti minuti, fino all'infortunio occorso a Lorenzetti, costretto al cambio. I chievesi si scatenano di lì a poco: il cross dalla destra di Tornaghi serve l'accorrente Malpetti, che conclude alla perfezione con l'interno, incrociando sul secondo palo lo 0-1.
I locali sbandano e gli ospiti ne approfittano prontamente, sfondando sulla sinistra: il cross basso di Malpetti vede Dragoni anticipare il difensore per lo 0-2. Proteste locali per la posizione di partenza di Dragoni e per un'uscita-placcaggio di Tartaglia, che dopo aver salvato in extremis una punizione di Rizzi, ferma in maniera sospetta l'attaccante locale.
Il Chieve è però cinico e concreto: sul ribaltamento di fronte Dragoni si procura una punizione dal vertice dell'area, sempre sulla sinistra, incaricandosi poi della battuta. Conclusione potente, leggermente sporcata da un difensore per il comunque imparabile 0-3. Il Drago chiude la tripletta dal dischetto, trasformando con il destro a incrociare il penalty concesso per un fallo di mano in area. 
Prima dell'intervallo l'appoggio di Bolzoni da distanza ravvicinata permette ai locali di accorciare sull'1-4, ma nella ripresa non si assiste a nessun ribaltamento: il Chieve arrotonda il punteggio con Cannatà e Lopergolo per l'1-6 finale.

Si conferma una stagione stregata quella della Montodinese, che cade 0-1 sul campo del Borghetto, terzultimo in classifica: grazie a questi tre punti, i lodigiani allungano a +9 proprio sulla penultima posizione dei biancorossi; finisse ora il campionato, sarebbe retrocessione diretta per i ragazzi di mister Ferla, che dovranno fare di tutto per provare almeno a colmare parte di questo gap per giocarsi i playout.
La partita è una chimera per la Montodinese, che cade solamente in virtù di un gol nato direttamente da calcio d'angolo.

 

SECONDA CATEGORIA - Girone I

Calcio Crema - Pieranica 2 - 0 (Ricetti, Marco Bonizzoni rig.)
Fontanella - Monte Cremasco 0 - 1  (Mario Lombardo)
Mozzanichese - Oratorio Sabbioni 0 - 2 (Grazioli, Agosti)
CSO Offanengo - Doverese Rinviata per Impraticabilità del Campo causa Pioggia
Ombriano Aurora - Palazzo Pignano 1 - 1 (Cavalli, Ehlmotay)
Pianenghese - Bagnolo 3 - 3 (Meta, autorete Assandri, Fusaro, Pesenti, Arciero, Guerini)
San Paolo Soncino - Casaletto Ceredano 1 - 0 (Paderno)
Scannabuese - Issese 1 - 0 (Ginelli)

I nerobianchi confermano la leadership del torneo con la vittoria all'inglese sul Pieranica e allungano sul Fontanella, sorpreso dal colpaccio del Monte!
Il Calcio Crema si impone sui biancoverdi grazie a un gol per tempo: il pallonetto di testa di Ricetti nella prima frazione e il penalty trasformato da Marco Bonizzoni nella ripresa valgono il 2-0 e i tre punti che permettono ai ragazzi di mister Bettinelli di consolidare il primo posto e allungare a +8 sul Fontanella, ora agganciato anche dal Palazzo!
I bergamaschi cadono infatti tra le mura amiche, sotto il colpo vincente di Mario Lombardo, che al 55' regala ai muccesi un successo dall'importanza capitale, impreziosita dal fatto di aver resistito in inferiorità numerica dal 70' per il rosso comminato a Balduzzi: che vittoria! Il Monte resta al 4° posto e mantiene il vantaggio su due agguerrite inseguitrici in ottica playoff.

Arrivano infatti vittorie di sostanza per Scannabuese e San Paolo Soncino, che si impongono entrambe 1-0 al termine di battaglie aperte sino all'ultimo minuto.
I biancoverdi sfiorano il gol nel primo tempo con la volee di Marchesini, terminata di poco a lato, mentre trovano il gol-partita nella ripresa: mischia rugbystica nel fango dell'area bergamasca, dove il più lesto di tutti è il talentuoso Ginelli, determinato e bravo nell'insaccare l'1-0 che non cambierà più. L'espulsione allo scadere tra le fila degli ospiti agevola gli ultimissimi minuti di gara per i Leoni.
I biancorossi applaudono invece il talento di Paderno, che risolve il match con l'ostico Casaletto nel secondo tempo.

Il campo di Ombriano tiene nonostante la gara giovanile del mattino e la copiosa pioggia: ne esce un match combattuto e ad alta intensità con il Palazzo, che vede un'Aurora stoica strappare un punto INCREDIBILE!
Dopo l'infortunio di Poloni per un contrasto con Zuccotti, i locali non riescono a provvedere al cambio e gli ospiti passano in vantaggio con il gol di Cavalli, che insacca sulla linea l'assist di Rusconi, tra altre polemiche dei rossoverdi per un fallo non sanzionato. Il numero uno ombrianese è poi costretto al cambio: senza un 12° di ruolo in panchina, a indossare i guantoni è un giocatore di movimento:
Nichetti stupisce tutti con ottime parate!
Prima dell'intervallo locali vicini al pareggio con Pavesi, ospiti vicini al raddoppio con Cavalli. Nella ripresa l'Aurora pareggia: il cross di Magro è deviato in rete da Ehlmotay con il piattone per l'1-1. Gli ospiti spingono, ma l'Ombriano tiene botta anche nei dieci minuti finali dopo il rosso a Michele Ferrari: nonostante l'uomo in meno, nonostante un portiere non di ruolo, il Palazzo trova solo mischie, ma non il gol. Che impresa!

Se l'Aurora esulta, festeggiano anche i cugini: colpo salvezza per i Sabbioni, corsari 0-2 a Mozzanica su un campo oltre i limiti della praticabilità.
Giallorossi in vantaggio con il primo gol stagionale di Grazioli: l'agognato sigillo arriva con una strepitoso colpo di testa dagli sviluppi di un corner. Grazioli prende l'ascensore e incorna in rete lo 0-1. Nella ripresa locali vicini al pareggio, ma fermati dallo stoico salvataggio sulla linea di Manzoni, preludio al bis sabbionese: dopo il gol annullato a Carera, è Agosti a chiudere i conti, bravo a deviare in rete un tiro di Cadregari rimpallato da un difensore locale con la schiena per il definitivo 0-2.

Rallenta la Pianenghese, che avrebbe avuto bisogno di un successo per restare in scia dei playoff, ma viene raggiunta sul 3-3 da un orgoglioso Bagnolo in una gara rocambolesca!
Subito due gol in tre minuti: vantaggio Orange al 1' col cross di Assandri dalla destra e il colpo di testa vincente di Meta per l'1-0; immediato pareggio ospite al 3', in virtù dell'autorete di Assandri sul cross teso di Guerini. Al 15' il Bagnolo trova il sorpasso: la cui punizione tesa di Fusaro si insacca all'incrocio, sporcata anche dalla deviazione di testa di Farina, per l'1-2. La Pianenghese però non molla e trova il pareggio prima dell'intervallo: il colpo di testa di Pesenti, da calcio d'angolo, vale il 2-2 con cui si rientra negli spogliatoi.
Dopo l'intervallo sono nuovamente gli Orange ad avere la miglior partenza e a trovare subito il gol: Pesenti ruba palla a centrocampo e lancia Arciero, che supera Sambusida nell'uno-contro-uno e firma il 3-2 locale. Il Bagnolo, però, non è mai domo, trascinato da un capitan Guerini indemoniato: il gialloblù riceve palla al limite dell'area, spalle alla porta, si gira e conclude a giro per il 3-3 con un pregevole gol. Nel finale succede veramente di tutto: occasioni locali per Pesenti e Meta, occasioni ospiti con Degli Agosti (palo) e Cavana, fermato da un miracolo del portiere locale Cattaneo al 94'. Che partita!

 

TERZA CATEGORIA - Girone A

Acquanegra - Casale Cremasco 1 - 5 (Tarenghi, Balacchi, Braguti, Cozzolino, Cozzolino)
Agnadello - San Carlo Crema 1 - 3 (Stombelli, Vigani, Vigani, Vigani)
Excelsior Vaiano - Iuvenes Capergnanica 3 - 3 (autorete, Andrea Raimondi, Fusar Bassini, Magnani, Garbelli, Rancati Bornaghi)
Oratorio Frassati - Gilbertina Rinviata per Impraticabilità del Campo causa Pioggia
Oratorio Castelleone - San Luigi Pizzighettone 2 - 1 (Carubelli, Borra)
Ripaltese - Madignanese 5 - 0 (Polastri rig., Freschi Matteo, Freschi Matteo, Lubrino, Lubrino)
Sergnanese - Paderno Rinviata per Impraticabilità del Campo causa Pioggia
Trescore - Salvirola 0 - 2 (Maraffino, Maraffino)

Pioggia di gol per il Casale: i gialloverdi espugnano l'ostica tana dell'Acquanegra con un netto 1-5, restituendo ai cremonesi i cinque gol subiti all'andata.
Gialloverdi subito avanti con il super gol di Tarenghi, che al 9' si inventa un super gol di tacco sul corner di Balacchi: Big Tare da applausi a scena aperta! Lo stesso Tarenghi ispira l'azione proseguita da Cozzolino con l'assist a Balacchi per il diagonale dello 0-2 già al 16'. Partita chiusa già al 37' con lo 0-3 di Braguti, che punisce un rinvio maldestro del portiere locale.
Nella ripersa l'Acquanegra accorcia solamente con il penalty di Bergamaschi, ma il Casale non sbanda: un altro errore in uscita del portiere locale permette a Cozzolino di appoggiare in rete l'1-4; lo stesso Cozzolino firma l'1-5 al 90' da posizione defilata. Non riesce a iscriversi nel novero dei marcatori Motta: al 78' il suo penalty è parato dal portiere locale.

Poco male, per il Casale, che allunga su due delle più temibili inseguitrici: le imprese di Iuvenes e San Carlo fermano Excelsior e Agnadello!

Colpo gobbo della Iuvenes, che acciuffa in extremis il pareggio a Vaiano: i neroverdi trovano un incredibile 3-3 che rallenta la corsa dei gialloblù!
La prima frazione è di marca locale: l'Excelsior trova l'1-0 al 15' con il calcio di punizione deviato, raddoppiando al 30' con Andrea Raimondi e sfiorando anche il tris. Nella ripersa capergnanichesi subito in avanti per cercare di riaprire il match: Fusar Bassini firma il 2-1 lampo che accorcia le distanze su un'imbucata centrale. La Iuvenes continua a spingere e trova subito anche il 2-2: già al 55' la spaccata di Magnani devia in rete un cross arrivato in area da calcio di punizione per il pareggio. Con la pioggia il campo si trasforma in una palude e la gara si riaccende negli ultimi dieci minuti: all'80' i vaianesi trovano il 3-2 con Garbelli, ma al 93' il bellissimo gol di Rancati Borgnaghi (che salta il portiere e insacca d'esterno da posizione defilata) vale il definitivo 3-3.

Colpo gobbo anche del San Carlo, che si impone addirittura 1-3 ad Agnadello!
Dopo il vantaggio giallonero, il mattatore di giornata è Vigani, che, come d'incanto, firma una tripletta da top player e regala tre punti pesantissimi al San Carlo!
I padroni di casa approcciano bene al match e trovano l'1-0 dopo soli 5 minuti di gioco con il colpo di testa di Stombelli, da corner. La pioggia scende copiosa e sul campo compaiono tante pozzanghere che inducono a lanci lunghi: in velocità si esalta il verdeblù Vigani, che ribalta da solo il risultato prima dell'intervallo, firmando due gol, entrambi in contropiede, per l'1-2 con cui si rientra negli spogliatoi. Dopo l'intervallo, l'Agnadello avrebbe buoni propositi, ma è freddato nuovamente dal tris del San Carlo: gli ospiti risolvono una mischia in area, con il gol vincente del Re Mida Vigani, che griffa l'1-3 per gli ospiti. I gialloneri avrebbero un paio di chance per provare a riaprire il match: la palla non entra e il San Carlo si gode una vittoria super!

Campo ai limiti della praticabilità in quel di Trescore, dove il Salvirola si impone grazie alla doppietta di Maraffino, che firma un gol per tempo: splendida realizzazione a giro sul secondo palo prima dell'intervallo, tap-in vincente nella ripersa, dopo un paio di buone occasioni mancate da Pandini.
Non sbaglia nemmeno la Ripaltese, che domina una gara a senso unico con una Madignanese decimata da infortuni e assenze (Uberti Foppa, Marchetti, etc.).
Locali avanti con il penalty conquistato da Lubrino e trasformato da Polastri, poi sale in cattedra Matteo Freschi con la doppietta prima dell'intervallo: 2-0 firmato con un'azione personale, 3-0 siglato con una stoccata da fuori, incrocio dei pali colpito prima dell'intervallo. Nella ripresa è Lubrino a firmare due reti, sfruttando gli assist di Cavallanti per il 4-0 e di Fusar Bassini per il definitivo 5-0.

Vittoria stoica per l'Oratorio Castelleone: sul sintetico di casa non ci sono problemi di rinvio, anche se il campo è scivoloso; primo tempo a reti bianche, mentre la ripresa vede il direttore di gara espellere tre giocatori, due per i locali (Gasparini e Franzosi) e uno per gli ospiti, tutti sul parziale di 0-0. In 9 contro 10 i castelleonesi però compiono l'impresa di portarsi sul doppio vantaggio: al 75' Carubelli incorna in rete il piazzato di Mosconi e all'85' Borra firma il 2-0 sugli sviluppi di un'azione nata da rimessa laterale; a nulla serve il 2-1 rivierasco dal dischetto all'88'.

La pioggia ferma Frassati - Gilbertina e Sergnanese - Paderno: gare rinviate per impraticabilità del campo.

 

SERIE C FEMMINILE - Girone A

Doverese - Dreamers 2 - 4 (Bianchi rig., Bianchi)
Castelleone - San Zeno 2 - 0 (Longhi, Stucchi rig.)

Vince e convince il Castelleone, che non sbaglia l'appuntamento con una formazione di pari livello e centra il successo!
Ottimo il primo tempo delle gialloblù, che nel primo tempo prendono il controllo del gioco: Longhi e Serrao fanno le prove generali del gol con conclusioni velenose, ma la rete è solo questione di tempo. Azione corale da centrocampo: Stucchi lancia Orzi, che serve un bel cross al centro, preda di Longhi per la girata del meritato 1-0 castelleonese. Le ospiti si rendono pericolosamente solo in una circostanza, ma al 30' il portiere locale Turrini chiude lo specchio nell'uno-contro-uno a Cavenago, imbeccata da Alfieri. Scampato il pericolo, il Castelleone si procura subito il penalty decisivo: sugli sviluppi di un'azione da fallo laterale, Longhi si invola in area, stesa da Mauri, causando il calcio di rigore trasformato da Stucchi per il 2-0 con cui si rientra negli spogliatoi.
Nella ripresa le ospiti provano a reagire, ma non riescono ad arrivare al tiro in maniera pulita e il Castelleone punge in contropiede: tre chances per Longhi e una per Serrao non vedono le gialloblù arrotondare il punteggio, ma poco importa, perché arrivano i tre punti!

Ko imprevisto della Doverese, che cade per 2-4 tra le mura amiche su un campo al limite della praticabilità in un match dai due volti.
Approcciano bene al match le giallonere, che mostrano convinzione e personalità: a conferma di ciò, la Doverese riesce a reagire prontamente al vantaggio ospite (nato da un errore difensivo al 15'), raddrizzando il match al 40' grazie al penalty trasformato da Bianchi per l'1-1. Ottima la prova delle giallonere anche in avvio di ripresa, certificata dal 2-1 immediato di Bianchi, che gonfia la rete con una pregevole conclusione al termine di un'azione in velocità dopo solo un minuto del secondo tempo.
La partita sembra incanalata sui binari migliori, con la Doverese che sfiora il tris con Bianchi, Cagliani e Inzoli, ma paga forse più delle avversarie il campo pesante e al 65' subisce il 2-2 con una stoccata da fuori. Le ospiti nel finale mostrano più determinazione e convinzione, qualità indispensabili per vincere gare come queste: le Dreamers trovano poco dopo il 2-3 e chiudono i conti in pieno recupero con il 2-4.

 

SERIE D FEMMINILE - Girone B

Crema 1908 - Biancorosse Piacenza 2 - 4 (Dossi, Facco)

Sul sintetico del San Luigi a Crema si gioca una gara frenetica e confusa, risolta dalle piacentine in proprio favore grazie alla maggior concretezza, complice la prova sottotono delle nerobianche.

Dopo fasi alterne e occasioni da entrambe le parti, sono le cremine a passare in vantaggio al 30': Dossi calcia da fuori ed è lei stessa a ribadire in rete la respinta per l'1-0. Le ospiti spingono alla ricerca del pareggio, ma si espongono alle ripartenze cremine: chance per Dossi, Zoppetti e De Nardi, con la stessa Zoppetti che al 40' centra il palo con un pallonetto.
Archiviata la prima frazione sull'1-0, in avvio di ripresa il Crema 1908 sfiora ancora il bis, ma poi incassa un letale uno-due in cinque minuti: il Piacenza ribalta il match con l'1-2 che scava un solco nel match; gol di Raimondi e Amorim. Le nerobianche accusano il colpo e non riescono a ritrovare le distanze: Del Miglio firma prima l'1-3 con una pregevole traiettoria a giro dal vertice dell'area, poi con un tiro meno irresistibile, sorprendendo Uggè per l'1-4. Nel finale il Crema 1908 prova orgogliosamente a riaprire il match, grazie al 2-4 di Facco dalla distanza, ma nel finale il punteggio non cambierà più.

 

 

Tiramisù