ECCELLENZA. Verso un Mercoledì da urlo! Offanenghese per riaprire il campionato, Luisiana per la salvezza

Dopo gli stoici pareggi 0-0 della domenica, giallorossi e nerazzurri puntano dritti all'obiettivo con i recuperi

Di Fabio Faciocchi | Martedì, 13 Marzo 2018 17:31

Sarà davvero un Mercoledì da Leoni.

Dopo una domenica importante, interlocutoria nella classifica, ma quanto mai densa di significati, si vola verso il recupero in un turno infrasettimanale dal peso specifico ancor più elevato.

L'Offanenghese ospiterà l'Adrense capolista: super sfida con calcio d'inizio ore 20.30 al Comunale di Offanengo nella serata di Mercoledì 14 Marzo.

Sarà un big match in cui i giallorossi potranno davvero coltivare il sogno di riaprire il campionato: reduci dallo 0-0 sul campo del Brusaporto, ottenuto su un campo pesantissimo (seppur in ottime condizioni), i ragazzi di mister Pelati hanno imposto per lunghi tratti il proprio gioco, sfiorando nel primo tempo il gol con Troiano e cercando di sfruttare i molti corner nella ripresa. 
Quel che più conta, però, è che l'Offanenghese ha respinto gli attacchi del Brusaporto al 4° posto, mantenuto dai giallorossi: con la maturità mostrata domenica, nulla è impossibile e i playoff sono un obiettivo concreto, ma mai porre limiti alla provvidenza.

Certo, anche con un eventuale successo su Lorenzi & co., l'Offanenghese rimarrebbe a -7 dall'Adrense, ma con una gara in meno si tratterebbe di un potenziale -4 a ben 7 giornate dal termine.

L'imperativo è quello di dare tutto, per non lasciar nulla di intentato: crederci è lecito!

 

Con le stesse motivazioni, nello stesso giorno, alla stessa ora e sempre nel Cremasco si accenderanno i riflettori su un'altra protagonista dell'Eccellenza.

La Luisiana ospiterà l'Orceana in uno scontro diretto per la salvezza che vale doppio, forse triplo visti gli altri incroci di giornata.

Alle ore 20.30, Mercoledì 14 Marzo, i nerazzurri si giocheranno al Comunale di Pandino un match dall'importanza cruciale a questo punto della stagione.

I segnali arrivati da domenica, anche per i nerazzurri, sono estremamente confortanti: forse non esaltante l'avvio di gara nello 0-0 col Vobarno, ma gagliarda la prova dei ragazzi di mister Lucchi Tuelli dopo l'espulsione comminata al portiere Vavassori per un'uscita fallosa in cui ha travolto un attaccante ospite al 25' del primo tempo.

Giocando oltre 65' minuti in inferiorità numerica, infatti, la Luisiana paradossalmente si è ritrovata e ha costruito anche occasioni per vincere il match con Marinoni e Abbà; certamente con il passare dei minuti la pioggia ha reso il campo pesante, affaticando ulteriormente i pandinesi costretti in dieci e il Vobarno ha sfiorato il gol colpendo un palo.

Sarebbe stata una beffa immeritata per la Luisiana, che ora punta dritta allo scontro che vale la salvezza e forse anche di più: la classifica, in fin dei conti, è davvero cortissima.

 

 

 

 

Tiramisù