RUBRICHE. Il derby di Madignano... In Serie D! La sfida tra Maietti e Bressanelli

I due compaesani si sono sfidati domenica sotto il diluvio: lo Scanzorosciate di Maietti ha espugnato la tana della Calcio Romanese di Bressanelli. Applausi per la Madignano calcistica!

Di Fabio Faciocchi | Mercoledì, 14 Marzo 2018 17:21

"Chèi da Madignà iè pròpe bràai".

Molto più di chiacchiere da bar: i ragazzi di Madignano sono bravi per davvero.
Domenica 11 Marzo, in un turno caratterizzato dalla pioggia abbondante in tutto il nostro territorio, è andato in scena un singolare derby ad alta quota nel Girone B di Serie D.

In Romanese - Scanzorosciate sono stati molti i protagonisti che abbiamo già applaudito nel Cremasco.

Se in terra bresciana la Romanese di mister Nicolini, ex Crema 1908, vanta tra le proprie fila il difensore ex nerobianco Davini e il portiere ex Pergolettese Mazzetti, la singolarità del match è tutta nella sfida-nella-sfida tra due giocatori da parti opposte del campo.

Luca Bressanelli con la maglia della Romanese e Marvin Maietti con la maglia dello Scanzorosciate hanno dato vita una sana rivalità tra compaesani in Serie D.

I due ragazzi sono entrambi infatti Madignanese doc: il selfie insieme tra l'ex Crema 1908 e l'ex Pergolettese è mancato solamente per la pioggia incessante a fine gara, ma restano l'affiatamento e il profondo senso di appartenenza a una comunità tra le più attive del territorio.

Il verdetto del campo ha premiato lo Scanzorosciate di Maietti, corsaro 1-4: i giallorossi hanno chiuso il primo tempo in vantaggio per 0-1 grazie al penalty trasformato da Giangaspero, nonostante le proteste dei locali, che prima hanno invano invocato la punizione e non il rigore, poi hanno contestato il direttore per il gol del pareggio annullato prima dell'intervallo. Dopo soli due minuti della ripresa lo Scanzorosciate ha cinicamente trovato il raddoppio da corner con Arantou, calando il tris ancora con Giangaspero al 65'. La Romanese ha provato a riaprire il match nel finale: il gol al 78' di Boloca è valso l'1-3 e ha visto i locali sfiorare con insistenza il secondo gol che avrebbe rimesso in discussione la gara, ma al 90' Corno ha insaccato il definitivo 1-4 in contropiede per lo Scanzorosciate.

Al triplice fischio dell'arbitro i consueti saluti tra avversari, ma uno di questi è stato un abbraccio tra compaesani, cresciuti per le stesse vie e nello stesso oratorio.

Una bella soddisfazione per la Madignano del calcio, che oltre a brillare per i suoi talenti in Serie D, punta a tornare protagonista anche con la società biancorossa del paese.

 

 

 

 

Tiramisù