CREMA 1908. Un punto di lotta a Lumezzane: 1-1 e un punto a testa

Si combatte per tutta la durata del match a Lumezzane: il vantaggio di testa di Pagano è pareggiato dai bresciani prima dell'intervallo. Fasi alterne nel match: locali più pimpanti nel primo tempo, ospiti nella ripresa

Di Redazione | Lunedì, 19 Marzo 2018 18:04

Foto Giulio Giordano per Crema 1908

Trasferta dura e combattuta a Lumezzane, dove il Crema 1908 ottiene un buon pareggio nella 31^ giornata del Girone B di Serie D. Nel primo tempo i nerobianchi passano in vantaggio con Pagano, ma poi subiscono la rimonta dei padroni di casa con il penalty di Defendi.
Ritorna di forza il Crema nella seconda frazione di gioco, ma i cremini recriminano con il direttore di gara per un penalty non concesso per un fallo su Pagano: l'1-1 non cambierà più.

Il pareggio è il risultato più giusto: il Lumezzane non ha mai mollato e la formazione di Bressan è stata graziata dal palo colpito dai bresciani, pareggiando poi anche il conto dei legni con la traversa di Donida a pochi minuti dal termine del match.

Al triplice fischio del direttore di gara si tratta di un punto prezioso che sta bene ad entrambe le squadre.

Ora, al netto della Coppa Italia, il Crema 1908 si giocherà la salvezza in tre gare ad altissimo coefficiente di rischio: Ciserano, Scanzorosciate e Bustese segneranno la rincorsa al derby, per poi lanciarsi nel rush finale con Trento, Levico e Ciliverghe.
Il calendario non sembra proibitivo, la squadra dà segnali confortanti: la permanenza in Serie D sembra un obiettivo perseguibile.

 

 

La Cronaca

Il Lumezzane è deciso a far valere il fattore casalingo: De Respinis si precipita subito in area cremina, devia la palla in porta, ma trova l'opposizione di Marenco si oppone. Risposta cremina all’11’ con un Pagano magistrale: sul calcio di punizione battuto da Erpen il leader maximo dei nerobianchi incorna in rete il gol dello 0-1. Sempre lui! La contro-reazione dei padroni di casa arriva al 21’, con il tiro di Lauria e un'altra gran parata di Marenco. I bresciani restano ancora in attacco: al 29’ Defendi prova la conclusione, deviata da un difensore del Crema; al 30’ mischia furibonda nell’area cremina, sventata ancora da un riflesso super di Marenco. Poco dopo l'episodio chiave del match: dopo un rimpallo,  la sfera finisce in rete, ma l’arbitro ferma e decreta il rigore a vantaggio del Lumezzane, corredato dal cartellino giallo ai danni di Arpini. Tra le proteste locali, la decisione non cambia, ma il gol arriva lo stesso: Defendi non sbaglia dal dischetto e il Lumezzane agguanta il pareggio per l'1-1. Il Lumezzane non cambia approccio e continua a spingere: al 36’ il colpo di testa di Soragna su calcio d’angolo termina alto di poco sopra la traversa. Al 37’ Defendi beneficia di una distrazione difensiva e scaglia in rete: Marenco non ci arriva, ma stavolta è il palo respinge la sfera. Continua il monologo locale: al 38’ Stanghellini, solo davanti alla porta, spara fuori. È l’ultima azione di rilievo prima del fischio dell’arbitro che manda le squadre negli spogliatoi.

Il Crema è subito aggressivo nella ripresa: il Lumezzane non contiene l’assalto dei nerobianchi ed ecco subito un altro momento topico del match. Pagano finisce a terra, falciato, davanti alla porta vuota: sembra un rigore certo, ma l’arbitro non concede il penalty e ammonisce il centravanti del Crema. La verve cremina non si placa dopo il contestato episodio: al 10’ ci prova Erpen con un tiro che termina poco a lato. Con il passare dei minuti, però, il Lumezzane torna in carreggiata e le occasioni si alternano equamente: al 12’ uscita perfetta di Marenco su De Respinis lanciato a rete; al 16’ Ogliari tira al volo da fuori area, ma Pasotti interviene. I locali sembrano di nuovo in controllo del match, ma su un cambio improvviso di fronte il Lumezzane è sbilanciato: sembra l'occasione vincente per una ripartenza fulminea del Crema, ma Mandelli, nel momento decisivo, non riesce a servire Capuano libero davanti alla porta di Pasotti.

La partita nel finale si accende: l'agonismo diventa sempre più spinto. Cartellino rosso per Stanghellini  dopo un intervento su Porcino. Trascorre un solo minuto e arriva il cartellino rosso anche per Capuano, subentrato a Bahirov. La partita è sempre più tesa: cartellino giallo per Tettamanti. Nel finale in dieci contro dieci, il Crema 1908 pareggia il conto dei legni: al 41’ doppia occasione incredibile per il Crema, con due respinte fortunose della difesa; alla fine è Donida che scaglia contro la traversa. L’ultima azione degna di pregio spetta ai padroni di casa con Defendi, che oltre il novantesimo tira vanamente in porta. Arriva il triplice fischio finale che decreta l’1 a 1 finale.

 

 

SERIE D - Girone B

LUMEZZANE - CREMA 1908 1 - 1
11' pt Pagano, 30' pt Defendi

CREMA 1908: Marenco, Donida, Arpini (1’ st Matei), Scietti, Pagano, Tonon (28’ st Gomez), Erpen, Ogliari, Mandelli, Porcino, Bahirov (15’ st Capuano).
A disposizione: De Bastiani, Gibeni, Capuano, Mantovani, Stankevicius, Dell’Anna, Ferrario.
Allenatore: Massimiliano Bressan.

LUMEZZANE: Pasotti, Lauria, Soragna, Rachele (28’ st Yabre), Defendi, De Respinis (28’ st Lazarin), Taino, De Biasi, Tettamanti (47’ st Minelli), Torelli, Stanghellini.
A disposizione: Romeda, Sola, Barbato, Giampietro, Grillo, Annoni.
Allenatore: Rosolino Puccica


Tiramisù