PALLA IN RETE! Risultati, Marcatori e Cronache Flash

Ecco il racconto della domenica calcistica cremasca: tutto quello che c'è da sapere sui match disputati oggi!

Di Fabio Faciocchi | Domenica, 25 Marzo 2018 15:21

SERIE D - Girone B

Romanese - Pergolettese 0 - 1 (Rossi)
Crema 1908 - Ciserano 3 - 0 (Pagano, Porcino, Pagano)

Gialloblù all'ultimo respiro! Match non banale sul campo del pur fanalino di coda Romanese: i bresciani di mister Nicolini, Bressanelli e Davini, vedono spezzata la resistenza solo all'85', quando il Pergo trova il gol vittoria. Villa si accentra dalla sinistra e appoggia centralmente per Rossi, che prepara il calibro e mette a fil di palo il piazzato mancino dello 0-1. Il Pergo resta in quota playoff!

Grande Crema! I nerobianchi si aggiudicano lo scontro diretto per la salvezza con il Ciserano e aumentano il margine sulla zona playout! Vantaggio cremino nel primo tempo con Pagano, che risolve in rete una situazione in area, nata da un cross con seguente batti-e-ribatti. Dopo l'1-0 all'intervallo, i nerobianchi chiudono i conti nella ripresa: il 2-0 lo firma Porcino in spaccata, al termine di una pregevole manovra: azione aperta da Tonon e proseguita con la conclusione di Mandelli, non trattenuta dal portiere locale; pallone prima verso Bahirov, il cui tacco è salvato sulla linea, per poi entrare in rete grazie a Porcino. A calare il tris ci pensa ancora Pagano: Bahirov tenta la rovesciata su un cross arrivato in area, ma la sfera arriva al capitano nerobianco, che scaraventa il pallone all'incrocio dei pali per il definitivo 3-0.

 

ECCELLENZA - Girone C

Luisiana - Offanenghese 1 - 1 (Forbiti, Fiorentini)

Pubblico delle grandi occasioni per il big match del calcio cremasco, tra le due cenerentole della scorsa stagione e due delle più belle realtà calcistiche del territorio.
In campo si gioca una partita intensa: poco spettacolo, ma gara ampiamente combattuta e maschia, sempre nei limiti della correttezza, come confermato dalle poche ammonizioni: giallorossi avanti 0-1 nel primo tempo, nerazzurri bravi a trovare il pareggio nel finale, con l'1-1 che sembra il risultato più giusto, nonostante la beffa finale per l'Offanenghese.

Pronti via e nel primo tempo la Luisiana recrimina invano un penalty su Dognini; l'Offanenghese non perdona: arriva presto il vantaggio dei giallorossi, nato da un'azione sulla destra con Moriggi, che scarica per Guerini in sovrapposizione; cross pennellato per Forbiti, bravo nel farsi trovare al posto giusto per la deviazione di petto per lo 0-1 da distanza ravvicinata. La frazione prosegue all'insegna dell'equilibrio, che rischia di cambiare solo allo scadere del tempo con un tiro velenoso di Dognini.
La ripresa vede le squadre portare molti più pericoli alle porte avversarie: dopo soli tre minuti Vavassori mura il tentativo di raddoppio di Ferrari di testa; grande intervento, ma il giallorosso avrebbe potuto fare meglio. Protagonista anche il numero uno ospite Bianchi, che ferma alla grande un tentativo di Dognini da calcio punizione. Nuova fase di stallo, preludio a emozioni in serie nel finale: all'82' ci prova Volpi con una conclusione insidiosa, fermato però in fuorigioco; passa un minuto e l'Offanenghese spreca una palla gol nitidissima. Colonnetti parte da centrocampo in solitaria, involandosi verso la porta: Vavassori temporeggia e si gioca l'uno-contro-uno nella lunetta dell'area, fermando con il piede il tiro di Colonnetti, che anziché cercare il dribbling aveva provato la conclusione. Passano pochi istanti ed ecco altre palle-gol: Ouarrad entra in dalla sinistra entra in area, ma calcia addosso a Vavassori; la palla non esce e Marinoni spazza lungo per Fiorentini, il cui pallonetto termina fuori di pochissimo.

A tre minuti dal termine, ecco il gol del pareggio: dopo un rimpallo al limite dell'area, la sfera arriva a Dognini, che si inventa un delizioso assist tra i due centrali difensivi ospiti (quasi un no-look, quali spalle alla porta); la palla è perfetta per il taglio di Fiorentini, che elude il tentativo di Bianchi anticipandolo con la punta per il definitivo 1-1.

 

PROMOZIONE - Girone E

Union Calcio Basso Pavese - Romanengo 2 - 2 (Pozzoli, Passera)
Soresinese - Tritium 0 - 2
Sant'Angelo - Rivoltana 1 - 0
Acos Treviglio - Castelleone 2 - 1 (Marrone)

Partita tremendamente dai due volti per il Romanengo: giallorossi avanti 0-2, ma riagguantati sul 2-2 dai pavesi al 90' con un gol incredibile.
I romamenghesi passano subito in vantaggio con Pozzoli al 10' del primo tempo: bella incornata ad anticipare il portiere pavese. Lo stesso Pozzoli ruba palla agli avversari al 20', mandando però sul palo la conclusione a rete. Pronti via, in avvio di ripresa ecco la bellissima azione del raddoppio dei ragazzi di mister Scarpellini: palla a centrocampo, Vaccari gira su Passera, che triangola con Porcu, a sua volta bravo a duettare con Pozzoli: dopo il pallone di ritorno Porcu serve un assist delizioso, facendo passare il pallone sotto le gambe di un avversario, a beneficio di Passera, che insacca uno 0-2 da applausi. Show Romanengo per il bis!
La partita sembra chiusa, ma all'80' un fallo di mano in area di Vaccari costa il penalty dell'1-2 e al 90' accade l'imponderabile: il Romanengo libera un pallone dall'area; la sfera esce veloce a dieci metri dall'area, dove i locali trovano un incredibile gol di testa dai 25 metri, con il pallone che si insacca all'incrocio per il beffardo, spettacolare e incredibile 2-2.

La nuova capolista Tritium si impone per 0-2 nella tana della rimaneggiata Soresinese: senza Bonizzoni, Spinelli e Gallarini, i rossoblù si ritrovano sotto di due reti dopo soli 15 minuti, in virtù del penalty di Galbiati e del raddoppio di Bertaglio di testa da corner. L'unico vero sussulto locale arriva all'85', ma il fallo di mano in area ospite non viene sanzionato con il calcio di rigore. 

Resta inchiodato all'ultimo posto della classifica il Castelleone, che cade 2-1 con l'Acos Treviglio: per l'ennesima volta in questa stagione la sconfitta arriva nel finale. Veementi le proteste gialloblù con la direzione di gara, ma l'esito della gara non cambia. La distanza dal penultimo posto resta di 6 lunghezze, visto il ko del Melegnano con la Settalese. I trevigliesi passano in vantaggio al 25' del primo tempo con Vitali, ma il Castelleone ha la forza di pareggiare al 75' con Marrone, salvo poi incassare il gol-partita dei locali all'85' con Brambilla. Da segnalare l'infortunio occorso a Saltarelli, sostituito al 55' da Tonani, e il rosso per Sacchi all'87'.

Domenica amara anche per la Rivoltana, che al "Chiesa" di Sant'Angelo escono sconfitti di misura: dopo aver invano invocato un penalty su Cristarella, i rivieraschi subicono l'1-0 di Foresta, che finalizza una bella azione in velocità. I gialloblù ci proveranno con insistenza per tutto il match, ma la sfida tra Cristarella e Ferragamo non trovano la rete. Bene i portieri Italiano per i Barasini e Kasyan per la Rivoltana.

 

PRIMA CATEGORIA - Girone I

Borghetto - Chieve 0 - 2 (Gallarini, Roscio)
Spinese Oratorio - Lodivecchio 1 - 1 (Corini)
Oriese - Montodinese 1 - 0

Riprende quota il Chieve, che supera il Borghetto con uno 0-2 fatto di tanta solidità.
Il vantaggio dei ragazzi di mister Bianchetti arriva al 30' del primo tempo con Gallarini, a confermare la prova molto positiva dei chievesi; Dragoni sfiora il gol nella ripresa, ma il gol della sicurezza arriva al 91' con Roscio, che certifica i tre punti per i gialloblù: la classifica cortissima vede i chievesi a -1 dai playoff!
Oltre a un punto sul 5° posto occorre anche diminuire i 12 punti di distacco dalla 2^ posizione del Locate, ma l'impresa sembra possibile.

Buon pareggio per la Spinese, che impatta 1-1 sul Lodivecchio, ma mette un altro mattone sulla permanenza nella categoria.
Al 9' palla dentro di Bolzoni per Corini, che si gira e conclude bene, ma la palla è salvata sulla linea. La miglior partenza dei Blues si traduce però presto nel vantaggio: al 14' ripartenza letale della Spinese guidata da Longaretti, che si invola verso il lato destro dell'area, servendo sul lato opposto Corini, che colpisce di prima intenzione sul primo palo; il portiere lodigiano tocca, ma non riesce a evitare l'1-0. Il Lodivecchio, però, trova il pareggio dopo soli tre minuti: al 17' azione sulla destra con l'incursione di Schiavon che colpisce bene per l'1-1 all'angolino con cui si rientra negli spogliatoi.
La partita prosegue nella ripresa con un po' di nervosismo: appena rientrato dalla squalifica, Miccoli rimedia il rosso dalla panchina per proteste; espulso allo stesso modo Tutone, per una bestemmia epica pochi istanti dopo esser entrato in campo, che fa tremare le divinità cristiane e intimorisce quelle di altre confessioni. La Spinese prova a vincerla nel finale: Crespiatico serve un buon pallone per Longaretti, ma il suo bolide è centrale; sugli sviluppi di un piazzato Merigo colpisce a botta sicura, ma il pallone esce di un soffio. Brivido finale per i locali: il Lodivecchio spreca una ghiotta ripartenza allo scadere con Spaneshi.

Non gira la ruota di questa Montodinese: i biancorossi confermano qualche difficoltà in avanti, ma sono ancora condannati da un calcio di rigore. Partita equilibrata in terra lodigiana, dove il match con l'Oriese sembra destinato allo 0-0, prima del penalty decisivo. Negli ultimi istanti i ragazzi di mister Ferla provano a cercare il pareggio, ma si sbilanciano: le parate di Colombo evitano il raddoppio locale.

 

SECONDA CATEGORIA - Girone I

Calcio Crema - Bagnolo 3 - 1 (Marco Bonizzoni, autorete, Degli Agosti, Ricetti)
Casaletto Ceredano - Issese 2 - 1 (Giavaldi, Giavaldi)
Fontanella - Oratorio Sabbioni 2 - 1 (Usberghi)
Mozzanichese - Palazzo Pignano 1 - 2 (Cavalli, Rusconi rig.)
CSO Offanengo - Ombriano Aurora 1 - 1 (Torza, Michele Ballerini)
Pianenghese - Doverese 0 - 1 (Bianchessi)
San Paolo Soncino - Monte Cremasco 4 - 0 (Marchesi, Paderno, Scaravaggi, Roccatagliata rig.)
Scannabuese - Pieranica 0 - 2 (Ogliari, Orofino)

Distanze immutate nelle prime quattro posizioni: Calcio Crema, Palazzo, Fontanella e San Paolo Soncino vincono tutte quante.

I cremini mantengono il +8 sulla seconda posizione grazie al 3-1 interno al Bagnolo: i nerobianchi rientrano negli spogliatoi all'intervallo forti del 2-0 firmato da Marco Bonizzoni (che sull'assist di Canavese, non liberato dalla difesa ospite, spiazza Boccù per l'1-0) e dal raddoppio propiziato dal colpo di testa di Stefano Bonizzi, che entra in rete dopo le deviazioni del palo e di un difensore bagnolese. Nella ripresa il Bagnolo accorcia le distanze con il 2-1 di Degli Agosti, bravo a ribadire in rete dopo una respinta di Moretti, ma il Calcio Crema cala il tris con Ricetti, che capitalizza lo scarico di Beccalli per il definitivo 3-1. 

Non steccano nemmeno i ragazzi di mister Tessadori, che superano una Mozzanichese in salute: i biancoblù si impongono per 1-2 con le reti del bomberissimo Cavalli e il penalty di Rusconi. Domenica prossima lo scontro diretto con la capolista per provare a riaprire il campionato, ma i cremini sembrano lanciatissimi!

La terza piazza resta nelle mani del Fontanella, che supera 2-1 l'Oratorio Sabbioni, rimontato dai bergamaschi.
Dopo un solo minuto di gioco, il Fontanella fallisce con Remedio il penalty procurato da Allegrini parato da San Bonara; lo stesso Allegrini sfiora il vantaggio poco dopo, ma il gol lo trovano i Sabbioni, a segno al 27' con il guizzo vincente di Usberghi, a segno con la complicità di una deviazione. Nel finale di frazione il Fontanella spinge per il pareggio: dopo la conclusione di Gallarini, ancora fermata da Bonara, l'1-1 arriva allo scadere del tempo con il gran gol al volo di Martinelli sul cross di Tonetti. Nella ripresa il Fontanella cerca il gol-partita: dopo la traversa di Russo, il palo di Remedio (testa sul cross di Bertolotti), il palo di Bertolotti da punizione, all'80' ecco il 2-1 con Invernizzi, a sorprendere Bonara con un gol fortunoso; nel finale 4° legno per i locali con Scalvini.

Le notizie di giornata però arrivano da Soncino e Scannabue: che risultati!

I ragazzi di mister Goisa confermano il momento di ripresa imponendosi con un super 4-0 sul pur incerottato Monte Cremasco: dopo lo 0-0 del primo tempo i soncinesi dilagano nel secondo tempo.
L'1-0 è firmato da Marchesi, dopo un tentativo fallito da Paderno. I locali cercano il bis con Scaravaggi, ma il 2-0 arriva comunque al 78': la punizione di Paderno è un vero capolavoro e vale il gol della sicurezza. I muccesi non possono fare altro che sbilanciarsi negli ultimi minuti, ma incassano altre due reti: all'84' arriva il 3-0 di Scaravaggi, che finalizza la grande azione di Zenunaj; all'86' Roccatagliata si procura e trasforma il penalty del definitivo 4-0.

La Scannabuese cade 0-2 al cospetto di un lanciatissimo Pieranica, che dopo il Fontanella, miete un'altra vittima illustre! Il successo vede protagonisti gli ex Vanazzi e Orofino.
Il primo tempo si apre con l'immediata occasione locale per Marchesini, deviata dall'ex Scanna Vanazzi sul palo; risposta pieranichese affidata a Patroni, murato a sua volta da Milani. Al 9' ecco il vantaggio del Pieranica: il rinvio corto di Milani è intercettato da Ogliari, che ne approfitta per insaccare lo 0-1 da vero rapace. I padroni di casa sono nuovamente fermati dall'ex Vanazzi: parata super su una punizione di Ferrari, deviata all'improvviso da un difensore. Allo scadere della frazione altra chance per la Scannabuese, ma Cariffi non riesce a ribadire in rete la respinta di Vanazzi.
Nella ripresa la spinta della Scannabuese si placa e il Pieranica amministra bene il vantaggio, concedendo ai locali solo una conclusione con Colla e trovando il raddoppio all'85', firmato da un altro ex Scanna: dopo una prima parata di Milani, è lo stesso Orofino a ribadire in rete il definitivo 0-2.

Doverese corsara a Pianengo grazie al gol di Bianchessi, dopo solo un minuto di gioco, con gli Orange che falliscono il penalty del possibile pareggio al 94'.
Il gol-partita è firmato dal nove giallonero, che devia col tacco il corner calciato da Robesti sul primo palo, insaccando alle spalle di Cattaneo lo 0-1 che non cambierà più. Gli Orange provano a reagire per tutto il match, ma invano: due occasioni per Pesenti, che prima calcia a lato di Castelli e poi schiaccia troppo una seconda conclusione; chance anche per Molinari, pericoloso con due conclusioni prima dell'intervallo e con un tiro-cross respinto dalla traversa. Nella prima frazione ospiti pericolosi con Vigorelli e Bianchessi, ma il raddoppio non arriva. In avvio di ripresa da segnalare la clamorosa chance del raddoppio ospite sprecata da Vigorelli, che apre e chiude l'uno-due con Bianchessi, ma colpisce alto da solo dentro l'area. Proteste di entrambe le formazioni per due penalty non assegnati: la Doverese invoca il rigore per un contrasto aereo sospetto tra Gorlani e Bianchessi, la Pianenghese recrimina per un contrasto su Pesenti. Nel finale Doverese in dieci per l'espulsione di Settino e il forcing porta l'arbitro a indicare il dischetto in una terza circostanza: Castelli rovina addosso a Pesenti e offre alla Pianenghese la chance del pareggio, ma Molaschi calcia fuori il penalty al 94'.

Sfiora il colpaccio l'Aurora, riacciuffata sul pareggio al 93' dal CSO Offanengo!
Il primo tempo vede i ragazzi di mister Cereda brillare per gioco e occasioni da rete, ma in tutte le opportunità collezionate, Stringhi è murato da un insuperabile Poloni. L'Aurora, mai pericolosa prima dell'intervallo, parte meglio nella ripresa e capitalizza al massimo i primi quindici minuti di attacco: dopo un'occasione sciupata, i ragazzi di mister Perolini trovano lo 0-1 con la morbida conclusione al volo Torza per lo 0-1. I locali reagiscono subito: dopo due gol annullati al CSO (per fuorigioco e per fallo su Poloni), l'Ombriano spreca al 90' il contropiede del raddoppio, con Jacopo Bertoli che non riesce a insaccare l'assist di Anelli. Al 93', in mischia, i biancoblù trovano l'1-1 con Michele Ballerini.

Punti importanti per il Casaletto, che aumenta il margine sulla zona calda grazie al successo sull'Issese: il vantaggio di Giavaldi al 13' del primo tempo (bel diagonale) è pareggiato dal penalty bergamasco di Gulli nella ripresa, ma a tre minuti dallo scadere Babbo Iavo insacca il definitivo 2-1 sull'assist di Barbaro.

 

TERZA CATEGORIA - Girone A

Agnadello - Casale Cremasco 2 - 1 (Marco Facchinetti, Tiraboschi rig., Guirreri)
Oratorio Frassati - Salvirola 0 - 1 (Vecchi)
Oratorio Castelleone - Excelsior Vaiano 1 - 3 (Fiori, Battaglia, Andrea Raimondi, Antononi)
Ripaltese - Gilbertina 3 - 0 (Lubrino, Polastri rig., Valdameri)
San Carlo Crema - Madignanese 0 - 1 (Marchetti rig.)
Sergnanese - Iuvenes Capergnanica 2 - 1 (Rancati Bornaghi, Tassi, Luca Borgonovo)
Trescore - San Luigi Pizzighettone 1 -1 (Tavani rig.)
Acquanegra - Paderno 1 - 1

Impresa dell'Agnadello! I gialloneri si impongono sul Casale Cremasco con un 2-1 che vede comunque i gialloverdi a +9 sul 2° posto.
I ragazzi di mister Ivo Sacchi trovano il gol del vantaggio dopo soli due minuti di gioco: lesto Marco Facchinetti ad approfittare di un rimpallo in area ospite per girare in rete l'1-0 lampo. La reazione del Casale è affidata a Tarenghi, che prima ci prova con un bel tiro, poi viene fermato fallosamente lanciato a rete: lo stesso Tarenghi calcia la punizione, ma senza fortuna. Il forcing ospite trova buona sorte al 32': Balacchi serve Tiraboschi in area, bravo a procurarsi e trasformare il penalty dell'1-1. Il Casale prova a ribaltarla già prima dell'intervallo, ma Cassani si allunga il pallone al momento del controllo decisivo.
Nella ripresa si gioca a ritmi più bassi, ma la partita resta gradevole: al 70' il lancio di Marco Facchinetti imbecca il giovane Guirreri, che firma il 2-1 decisivo. Casale in avanti, ma Agnadello ancora pericoloso con la traversa su punizione Besozzi. I ragazzi di mister Riluci provano il tutto per tutto, ma il portiere locale Stefano Facchinetti fa sempre buona guardia: colpo Agnadello!

Accorciano le distanze tutte le inseguitrici: il Salvirola sbanca la Conca di San Bernardino a Crema grazie al gol di Vecchi, al 65'.
Ne approfitta anche la Ripaltese, che si impone 3-0 sulla Gilbertina in un match a senso unico: Lubrino ruba palla al difensore centrale soresinese per poi insaccare l'1-0, Polastri firma il 2-0 dal dischetto e Valdameri capitalizza al meglio la palla dentro di Greco per il definitivo 3-0.

La prima inseguitrice del Casale resta però la formazione gialloblù del Vaiano, corsaro 1-3 sul sintetico di Castelleone, al termine di una gara non scontata. Il miglior approccio al match ce l'hanno infatti i locali, che dopo molte occasioni sprecate trovano l'1-0 con Fiori; la gara sembra senza storia, con i soli locali pericolosi, ma i vaianesi sono bravi a restare aggrappati al match e a trovare il pareggio al 35', complice un'uscita non perfetta di Rossi, grazie a Battaglia. Nella ripresa è ancora l'Oratorio Castelleone ad andare vicino al gol, ma l'Excelsior Vaiano cambia approccio e trova l'1-2 con l'evergreen Andrea Raimondi, sfruttando una ripartenza nel finale. I locali provano il tutto per tutto e fanno tremare le gambe agli avversari, ma vengono ancora infilzati allo scadere con Antononi per il definitivo 1-3.

Vittoria last minute per la Sergnanese, che supera solo al 94' una Iuvenes sempre combattiva.
Sul campo delle Mucche Pazze sono proprio i neroverdi a portarsi in vantaggio: dopo circa dieci minuti, su un cross dalla destra, Rancati Bornaghi appoggia in rete l'assist di Mazzocchi per lo 0-1. La Sergnanese cerca il pareggio con un colpo di testa di Marco Borgonovo, poi lo trova al 30' con Tassi, che capitalizza al meglio il lancio di Marco Borgonovo. Lo stesso Marco Borgonovo ci prova con una punizione nel finale di frazione, ma senza fortuna. In avvio di di ripresa i capergnanichesi sfiorano il bis con Rancati Bornaghi e Fabio Doneda; la frazione resta quindi equilibrata sino al gol-partita, arrivato proprio allo scadere. Al 94' è Luca Borgonovo a deviare in rete il pallone calciato da Bassano, regalando ai biancorossi tre punti d'oro.

Muove la classifica la Madignanese, che si aggiudica la sfida con il San Carlo per 0-1, ma la vittoria è resa unica da un numero uno speciale: indisponibili i portieri Volpini e Tambasco, a infilarsi i guantoni è il difensore Patrini, che si rivela migliore in campo e salva più volte il risultato! Il match è di marca biancorossa: dopo i tentativi di Coppola, che colpisce anche una traversa, il gol-partita arriva al 75' con Marchetti, che trasforma il penalty conquistato da Fiengo.

Non molto spettacolo, ma match intenso tra Trescore e San Luigi Pizzighettone: rivieraschi in vantaggio allo scadere nel primo tempo, ma recuperati nella ripresa dal penalty concesso per un fallo di mano in area ospite e trasformato da Tavani per il definitivo 1-1.

Nota negativa di giornata l'infortunio occorso a Paolo Merigo: attualmente in corso gli accertamenti in Ospedale, ma si teme la frattura del perone. Forza bomber!

 

SERIE C FEMMINILE - Girone A

Doverese - Speranza Agrate 2 - 1 (Bianchi, Gelatti)
Castelleone - Alto Verbano 0 - 1

Partita sontuosa della Doverese: vincere al 90' dopo una gara così, non ha prezzo!
Primo tempo bellissimo delle giallonere, che mantengono il comando delle operazioni e trovano il meritatissimo vantaggio al 15' con Bianchi. Sul cross di Amatulli, il colpo di testa di Bellandi è respinto dal palo, ma la palla è preda di bomber Bianchi, lesta nell'insaccare l'1-0. Anche dopo il vantaggio e nella ripresa, le ragazze di mister Sales amministrano alla perfezione il gioco, senza concedere nulla alle avversarie. L'Agrate trova però incredibilmente il pareggio al 75': l'1-1 arriva con una botta da fuori e fa tremare la Doverese, ma solo per qualche istante. Le giallonere impiegano pochissimo per riorganizzarsi e preparare il forcing finale: al 90', dopo una manovra insistita con Maioli e Bianchi, Gelatti insacca il 2-1 con un tiro a giro dal limite sul secondo palo.

Amaro ko per il Castelleone, che dopo il successo di settimana scorsa, non riesce a ripetersi con il fanalino di coda Alto Verbano, corsaro 0-1 nella tana delle gialloblù.

 

SERIE D FEMMINILE - Girone B

Crema 1908 - Femminile Atalanta 2 - 4 (Zoppetti, Esposito)

Nulla da fare per le cremine, che non riescono ad arginare un'Atalanta in grande conduzione e reduce anche dal successo sulla capolista. Dopo le due occasioni cremine per Zoppetti, le orobiche si rendono pericolose da corner: Uggè salva nella prima circostanza, ma non può nulla sullo 0-1 di Bonalumi al 12'. Il Crema 1908 non sta però a guardare e reagisce prontamente, sfiorando il pareggio con Zoppetti, Esposito e Facco. L'1-1 è nell'aria e arriva al 24', quando De Nardi innesca Zoppetti, bravissima nel trovare la stoccata radente a fil di palo per il pareggio.
Il forcing cremino non si placa e le nerobianche addirittura ribaltano il match prima dell'intervallo: al 41' Esposito gira di testa il cross di Facco per il 2-1 da applausi con cui si rientra negli spogliatoi.

Nella ripersa le ospiti schiacciano sull'acceleratore e non alzano più il piede dal pedale: dopo 5' serve un intervento miracoloso di Uggè per evitare il pareggio nerazzurro; recupero super di Martini, che salva sulla linea a Uggè battuta; il pareggio nerazzurro però arriva al 72', sempre con Bonalumi, che insacca il 2-2 di rapina dopo tre contasti vincenti. Il pareggio è un brutto colpo per le cremine: al 78' ancora Bonalumi gonfia la rete per il gol del 2-3 del successo, certificato anche dal definitivo 2-4 allo scadere.

 

Tiramisù