ECCELLENZA. Offanenghese: a un passo dai playoff! Luisiana: match point mancato

Giallorossi stoici a Castelgoffredo: grande vittoria, nonostante un penalty generoso e l’inferiorità numerica. Nerazzurri sconfitti in rimonta: resta il +4 sui playout; la prossima è di riposo, ma c'è fiducia

Di Redazione | Mercoledì, 18 Aprile 2018 08:30

Manca poco.

Dopo una prima stagione da cenerentole e le grandi emozioni del ballo in Eccellenza, Offanenghese e Luisiana si avvicinano a un finale che sognano con la scarpetta di cristallo, non con sandali sgualciti.

 

I giallorossi di mister Pelati sono a un passo dai playoff: un risultato incredibile per una neopromossa in Eccellenza!

Il successo 1-2 sul campo della Castellana racchiude in sé tutta la determinazione dell’Offanenghese, che anche quando non brilla e quando deve affrontare decisioni arbitrali più che discutibili, è capace di grandi imprese. Dopo il primo tempo chiuso sullo 0-0, ecco in avvio di ripresa il gol giallorosso da applausi: dolce cucchiaio di Forbiti a innescare Troiano, bravo a sua volta a servire Piacentini per lo 0-1 che ha esaltato il tridente offanenghese.

Nei minuti seguenti, però, la gara in controllo dei giallorossi prende la direzione della terna arbitrale: prima viene concesso il generosissimo penalty dell’1-1 ai locali (contrasto spalla-a-spalla con la palla terminata sul fondo, ben lontana dalla porta), poi nega un calcio di rigore decisamente più evidente a Piacentini. Oltre ai due danni, la beffa: le proteste di Piacentini, non offensive, vengono giudicate meritevoli del rosso.

L’Offanenghese si ritrova così incredibilmente in dieci e costretta a cercare il gol-vittoria: nonostante l’inferiorità numerica, i giallorossi tirano fuori gli artigli e alzano il forcing, premiato dall’1-2. All’82’ la punizione tagliata di Ouarrad non è trattenuta dal portiere, né liberata dalla difesa: Oprandi arriva sul pallone e insacca il gol da tre punti che vale oro.

I giallorossi consolidano così il 5° posto e mantengono il +5 sul Breno, unica formazione potenzialmente in grado di scalzare l’Offanenghese dai playoff, visto lo scontro diretto all’ultima giornata: la speranza dei ragazzi di mister Pelati è quella di chiudere la pratica domenica prossima. Con un successo a Orzinuovi, arriverebbe la certezza dei playoff!

 

Sensazioni opposte a Pandino, dove la Luisiana spreca il primo match point per la permanenza nella categoria.

La festa per la salvezza sembrava pronta già per questa domenica: dopo l’1-0 lampo di Scietti, a segno col Ghedi dopo soli 2 minuti di gioco (gran gol con intercetto e staffilata dal limite), la strada verso la vittoria e i tre punti sembrava già tracciata. Fiorentini non riesce a calare il bis sugli assist di un ispirato Dognini, ma il match sembra saldamente nelle mani dei nerazzurri.

Accade invece che l’intervallo rovescia le sorti dell’incontro: la Luisiana si fa timorosa, il Ghedi prende forza e ribalta il match con un letale uno-due nella ripresa. Manzoni prende ispirazione dal gol di Scietti e lo replica con ancor più potenza ed eleganza per l’1-1 al 57’, mentre Bigatti insacca una palla non liberata dalla difesa e rimasta in area pandinese per l’1-2 al 75’.

Piuttosto abulica la reazione della Luisiana, che sfiora il sorpasso sull’1-1 (ancora sull’asse Fiore-Dogno), ma che dopo il vantaggio ospite non produce chance nitide.

Ora resta il +4 sulla zona playout, leggesi sul terzultimo posto: il Valcalepio ospiterà il Brusaporto, la cui posizione in classifica è saldamente nei playoff, ma che certamente non vorrà rischiare di aumentare il gap dal Calvina o di subire la rimonta di Bedizzolese e Offanenghese nella griglia della post-season.

La Luisiana sarà di riposo, spettatrice più che interessata: gli scontri diretti vedono favoriti i nerazzurri sul Valcalepio (0-0 all’andata, 0-3 per i nerazzurri al ritorno) e quindi anche un pareggio dei diretti avversari col Brusaporto potrebbe significare salvezza.

 

 

 

 

Tiramisù