AMATORI COPPA. Al via i Quarti di Finale: sorprese e conferme!

Ottavi pazzeschi: sette gol e tante polemiche nel big-match che segna l'impresa di un super Monte. Rigori fatali per la Fidelis, Real magnifico a Spino. Il Quintano beffa il Soncino, Cremosano ok

Di Mauro Carioni | Mercoledì, 18 Aprile 2018 18:06

 

CSI CREMA - COPPA - MEMORIAL "PAULLI"

QUARTI DI FINALE

Mercoledì 18 Aprile, Ore 21.00
GRAFFIGNANA - TICENGO 

Giovedì 19 Aprile, Ore 21.00
MONTE CREMASCO - QUINTANO (a Crespiatica)
CREMOSANO - CRESPIATICA
REAL SAN BERNARDINO - REAL CASAL

 

Gol, spettacolo, emozioni, e i soliti colpi di scena. Turno pazzesco quello della Coppa Amatori che ha composto i Quarti di finale in programma questa sera ma soprattutto domani sera: le nuove sfide sono infatti il frutto di Ottavi di finale in cui son piovute reti e soprattutto clamorosi risultati, sia in senso negativo che positivo.

Tra le imprese di "giornata" la più grande è sicuramente quella del Real Casal, che trionfa a Somaglia sbancando il campo dei lodigiani: Picchio Lodi fuori dalla competizione, mentre i gialloverdi sbarcano pomposamente ai quarti, diventando ufficilamente una delle migliori 8 della Coppa 2017-2018. Ora per la squadra di Ubbiali un'altra prova dura per continuare il sogno, visto che il Real sarà impegnato prima di tutto ancora in trasferta, e stavolta a San Bernardino nel "derby" contro l'altro Real.

Passa infatti anche la squadra del quartiere cremasco, che, a conferma delle tante belle soddisfazioni che si è tolto in campionato anche se non sono bastate per evitare i playout e giocarsi le sfide-scudetto, espugna 3-2 Spino d'Adda centrando una delle vittorie sicuramente più belle e importanti della sua pur giovanissima storia. Primo tempo divertentissimo e senza un attimo di respiro che si chiude con la bellezza di due gol per parte, e dove mattatore è Enrico Cipollaro, autore di una doppietta che indica la via ai biancorossi: nella ripresa Matteo Ernesto Ginelli spezza l'equilibrio e firma il blitz della formazione di Martinenghi che vale la definitiva iscrizione del Real nel top della manifestazione.

Oltre al colpaccio del Real Casal, gli altri due verdetti-shock degli ottavi arrivano da Romanengo (sponda Ticengo) e dal derby di Vaiano. I biancazzuri, contro ogni pronostico, prima costringono la Fidelis San Carlo ai rigori, e poi la fanno incredibilmente fuori: tiri dal dischetto fatali per i verdiblu, eliminati da una compagine che sulla carta, pur essendo della stessa categoria, si presentava battibile per il team di Susco, non essendo arrivata ai playoff di campionato dopo una prima fase deludente. Ma i ragazzi di Gorlani si sono riscattati alla grandissima in Coppa, mostrando l'orgoglio costringendo al pari una delle assolute big del movimento amatoriale cremasco, e poi estromettendola dagli 11 metri.

Ma è sulla ruota di Vaiano che si materializza l'atteso e temuto rischio, al termine di una partita-spettacolo, letteralmente pazza, e che finisce tra la feroce ira locale: nel super-derby tra i due campanili confinanti, il Monte Cremasco compie infatti il capolavoro e passa in modo straordinario nella tana dell'Excelsior con un folle 4-3, in mezzo ai furibondi veleni avanzati dai gialloblu. La gara, come detto, è ai limiti della realtà: all'intervallo infatti è proprio la squadra di De Angelis ad essere in vantaggio 2-1, ma nella ripresa l'ondata biancorossa travolge i padroni di casa ribaltando tutto e allungando addirittura al 65' con la doppietta di Bombelli sino alla quarta marcatura, quella che però fa esplodere di rabbia l'Excelsior. Già allontanato precedentemente mister De Angelis, il poker muccese, che sa tanto di condanna per il Vaiano, viene fortemente contestato da Bandirali, espulso per proteste: il match si incattivisce del tutto, portando Molaschi a fare un brutto e gratuito fallo su Comizzoli che reagisce, con l'arbitro che manda entrambi anticipatamente negli spogliatoi. La formazione di Leoni chiude in 10, i gialloblu in 9 ma riuscendo comunque ad accorciare lo stesso le distanze con Pozzi, anch'esso autore di una doppietta personale: rete che ovviamente non fa che rafforzare la collera della compagine di De Angelis, che si vede così sfilare da sotto il naso lo scettro della Coppa ma può ancora tornare al "Voltini" per difendere il titolo in campionato. Il Monte può invece gioire: campioni in carica out, eliminazione ad opera dell'Ac Crema al primo turno dell'anno scorso dimenticata, e adesso, avendo battuto i detentori, pronostico che inevitabilmente sorride proprio ai biancorossi.

Il team di Leoni se la vedrà ora con un galvanizzatissimo Quintano, la formazione uscita vincitrice dall'incerta sfida di pari categoria e stesso girone (almeno per quanto riguarda la prima fase) col Soncino, superandolo davvero per il rotto della cuffia: è beffa per i gialloblu, qualificati fino a due minuti dalla fine prima che Conte timbrasse il 2-2 che mandava le squadre ai rigori, completando poi il lavoro dagli 11 metri. La partita doveva essere equilibrata e così è stata, ma per la compagine di Ziglioli la delusione è enorme, essendo stati raggiunti a 120" dal 70': il team di Terranova vola ai quarti in extremis e adesso, sulle ali dell'entusiasmo dopo aver acciuffato questo eccezionale passaggio del turno nel finale, potrebbe anche ritrovarsi ulteriori inattese forze aggiuntive in vista del big-match col Monte, che si disputerà sul neutro di Crespiatica in quanto i biancorossi, che avrebbero dovuto giocare in casa, non dispongono dell'impianto di illuminazione.

Ci vuole tutta la bravura di un... Maestri per spedire ai quarti di finale anche il Cremosano, che si prende una rivincita dello "smacco" della non-qualificazione in campionato a differenza dello Sporting Chieve, neopromosso in Eccellenza, liquidando 3-1 i biancazzurri in Coppa: gerarchie sulla carta rispettate in questo caso, ma pure qui come a Quintano i locali la portano a casa per i capelli, dopo aver oltretutto appena subito il pareggio a metà ripresa, grazie anche qui alla doppietta appunto di Maestri al 64' e al 66'. Malgrado l'inerzia a favore degli ospiti quindi, i gialloblu rispondono egregiamente evitando il possibile arrembaggio chievese e centrando loro al contrario il successo, dopo esser stati "svegliati" dal pari dello Sporting: il bomber del Cremosano scaccia via tutte le paure a 6' dal triplice fischio infliggendo una mazzata psicologica sui biancazzurri, che due minuti dopo infatti, con i gialloblu leggeri ormai di testa, incassano anche il tris salutando la competizione.

Nessuna sorpresa come esito purtroppo da Romanengo dove passa il Graffignana, ma gli applausi sono tutti per i formidabili, grandiosi giallorossi, che sfiorano il miracolo sportivo arrendendosi esclusivamente ai rigori contro i lodigiani di categoria superiore, nettamente più quotati dei ragazzi di Bandera. Eroico il Romanengo, che ferma i dominatori indiscussi del girone C di Eccellenza sull'1-1 (tutto nel primo tempo) e va a soli 11 metri, ad un solo unico penalty da qualcosa di realmente inimmaginabile: ma la gara da oscar resta comunque naturalmente tutta. Il compito di tentare di concludere la missione iniziata dai giallorossi spetterà ora al Ticengo, avversario dei bianconeri nei quarti anche se nella loro temibilissima casa.

Pattuglia cremasca nel complesso sfortunata contro quella lodigiana, visto che, a parte il Real Casal, anche nell'ultimo "faccia-a-faccia" di questi ottavi è ancora un episodio a far cadere la nostra rappresentante: Izano escluso infatti solo per un autogol a Crespiatica, che decide l'1-0 in favore dei rosanero i quali ora saranno gli sfidanti del Cremosano.

Ecco nel dettaglio tutti i risultati e i marcatori degli Ottavi di Finale, e il calendario dei Quarti.

 

CSI CREMA - COPPA - MEMORIAL "PAULLI"

OTTAVI DI FINALE

Romanengo - Graffignana 1-4 d.r. (1-1)
Federico Assandri (R), Antemio Trinchi

Ticengo - Fidelis San Carlo 9-8 d.r. (1-1)
Vincent Tavazzi (F), Manuel Paolisso

Excelsior Vaiano - Monte Cremasco 3-4
Diego Pozzi (E), Domenico Vona (E), Diego Pozzi (E), Daniele Brughera, Nicolò Maiocco, Simone Bombelli, Simone Bombelli

Quintano - Soncino 9-8 d.r. (2-2)
17' Andrea Zuccotti (S), 27' Christian Zamper, 49' Roberto Gallarini (S), 68' Roberto Conte

Cremosano - Sporting Chieve 3-1
31' Eddy Bonetti, 52' Mattia Garbelli (S), 64' Massimo Maestri, 66' Massimo Maestri

Crespiatica - Izano 1-0
autogol

Spino - Real San Bernardino 2-3
Fabio Paternoster (S), Diego De Leva (S), Enrico Cipollaro, Enrico Cipollaro, Matteo Ernesto Ginelli

 

 

 

 

Tiramisù