PALLA IN RETE! Risultati, Marcatori e Cronache Flash

Ecco il racconto della domenica calcistica cremasca: tutto quello che c'è da sapere sui match disputati oggi!

Di Redazione | Domenica, 22 Aprile 2018 14:58

SERIE D - Girone B

Crema 1908 - Trento 2 - 0 (Capuano, Mantovani)
Dro - Pergolettese 0 - 4 (Dragoni, Rossi, Morello, Morello)

Vittorie nel secondo tempo per le cremasche!

Festa nerobianca al Voltini: mister Bressan guida verso la salvezza i cremini al primo anno in Serie D: manca pochissimo alla certezza matematica della permanenza nella categoria!
Matura tutta nella ripresa la vittoria sul Trento: dopo lo 0-0 dell'equilibrato primo tempo, il bel tiro rasoterra di Capuano vale l'1-0 al 75', mentre Mantovani chiude i conti con all'85' con la punizione del 2-0.

Il Pergo sbanca la tana del Dro con un gran poker, servito nel secondo tempo: tante le occasioni mancate prima dell'intervallo quante quelle finalizzate nella ripresa. Il gran gol di Dragoni dopo soli due minuti della ripresa spiana la strada al successo dei gialloblù, sostenuti dai tifosi al seguito: Rossi insacca lo 0-2 al 65' calciando al volo sul cross di Piras (super gol!); nel finale doppietta da applausi per il classe '99 Morello: al 72' insacca lo 0-3 dopo il suo primo tiro respinto dal portiere; al 76' ancora una rete da rapace per Morello, che ribadisce in rete il tiro di Ferrario, respinto dal palo.

 

ECCELLENZA - Girone C

*** OFFANENGHESE AI PLAYOFF ***

Orceana - Offanenghese 0 - 1 (Forbiti rig.)
Riposa: Luisiana

Domenica epica per le cremasche di Eccellenza!

L'Offanenghese vince a Orzinuovi e con questi tre punti si assicura la matematica certezza dei playoff: un risultato stratosferico per una matricola in Eccellenza!
Gara non facile sul campo di un'Orceana alla ricerca della certezza della salvezza: i giallorossi sbloccano il match al 44' del primo tempo con il penalty di Forbiti per lo 0-1, che si rivelerà il gol-partita.
Nella ripresa i ragazzi di mister Pelati alzano le barricate: si gioca in trincea, ma l'Offanenghese si porta a casa tre punti d'oro a coronamento di una stagione stellare.
Adesso il Breno e poi una post season per sognare in grande!

Nonostante lo 0-0 confermato tra Valcalepio e Brusaporto, la Luisiana dovrà aspettare ancora domenica per la certezza della la salvezza.
I risultati delle altre squadre potrebbero portare a diversi scenari di classifica avulsa e la Luisiana potrebbe essere agganciata dalle rivali playout a quota 33 punti.

In caso di arrivo a 33 punti di due squadre (Luisiana + un'altra) o tre squadre (Luisiana + altri due team), i nerazzurri sarebbero comunque salvi.
Nel caso invece di un arrivo in volata a 33 punti con quattro squadre, il quartetto Luisiana, Orceana, CazzagoBornato e Ghedi vedrebbe i nerazzurri ai playout.

Meglio però non pensare alla classifica e puntare ad almeno un punto domenica prossima!

 

PROMOZIONE - Girone E

*** CASTELLEONE RETROCESSO IN PRIMA CATEGORIA ***

* SORESINESE AI PLAYOUT *

* Romanengo fuori dai playoff *

Paullese - Soresinese 1 - 0 
Rivoltana - Acos Treviglio 3 - 2 (Divella, autorete, Gaimarri)
Romanengo - Sant'Angelo 1 - 1 (Parolini)
Union Basso Calcio Pavese - Castelleone 3 - 1 (Cipelletti)

Il Castelleone retrocede ufficialmente in Prima Categoria: i risultati dagli altri campi avrebbero riaperto clamorosamente la corsa ai playout, perché le sconfitte di Casalmaiocco e Real Melegnano avrebbero rilanciato le quotazioni salvezza dei gialloblù, che però mancano il risultato più importante, quello della propria partita.
Nonostante i pavesi, salvi da diverse giornate e con in campo elementi non titolari, il Castelleone cade 1-3 e vede incolmabile il gap dai playout, retrocedendo così in Prima Categoria.

Avvio frizzante, con il vantaggio dei pavesi pareggiato dai gialloblù già al 15': su un corner dalla sinistra, Cipelletti anticipa tutti di testa sul primo palo per l'1-0, con l'arbitra che assegna il gol, nonostante la spazzata in extremis di un difensore, avvenuta però oltre la linea. Viste le buone notizie dagli altri campi, ci si aspetterebbe il forcing gialloblù, che invece vede i locali avere più gamba e determinazione: il 2-1 e il definitivo 3-1 dei pavesi condannano il Castelleone alla Prima Categoria.

Il ko della Soresinese sul campo della Paullese costringe invece i rossoblù ai playout: incolmabile il gap di 4 punti dalla quota della salvezza diretta. Riusciranno i ragazzi di mister Tassiero a conquistare la permanenza nella categoria dopo le ambizioni estive?
Il rammarico più grande del match è il penalty che Lera stampa sul palo al 18': la partita cambia in senso favorevole alla Paullese al 38', quando Di Betta insacca sugli sviluppi di un corner l'1-0 che non cambierà più. A nulla serve il forcing rossoblù: sarà una salvezza da conquistare ai playout il 6 e il 13 maggio.

Romanengo fuori dai playoff al 90'!
I giallorossi passano in vantaggio al 10': sul corner di Pozzoli, Parolini incorna in rete l'1-0 lampo. I giallorossi sono ancora pericolosi con Pozzoli (due volte), Porcu, Parolini, ma la palla non entra. Nel secondo tempo il Romanengo è in controllo totale del match, ma al 90' una marcatura persa su un calcio piazzato porta al colpo di testa dell'1-1.

Una beffa atroce: i risultati concomitanti, con un successo giallorosso avrebbero messo i playoff nelle mani dei giallorossi all'ultimo turno sul campo della Settalese.
Lo scontro diretto tra Codogno e Tribiano di domenica prossima muoverà la classifica di almeno una delle due formazioni, impedendo al Romanengo di arrivare a -9 dal 2° posto, situazione che sarebbe stata possibile con i due punti persi oggi. 

Chi strappa applausi a scena aperta in Promozione è la Rivoltana di mister Bonomi, che con una squadra giovanissima e affamata, continua a lottare con le unghie per la salvezza: oggi un altro successo incredibile sull'Acos Treviglio!
Rivieraschi subito in vantaggio con Divella che ribadisce in rete una punizione non trattenuta dal portiere locale per l'1-0 già al 2'; immediata la risposta dei trevigliesi, che trovano l'1-1 ancora con un tap-in all'8'. Fino all'intervallo occasioni da entrambe le parti, ma nessun altro gol.
Nella ripresa il portiere ospite viene sorpreso da un tirocross al 60' e devia nella propria porta il pallone per il 2-1 gialloblù. La partita sembra in cassaforte quando il direttore di gara espelle un giocatore trevigliese per proteste al 73', ma al 75' l'Acos trova il pareggio in mischia da corner.
La Rivoltana non ci sta a farsi sfilare due punti da sotto il naso e trova il gol-partita allo scadere: all'85' gol capolavoro di Gaimarri, che stoppa un pallone pesantissimo e lo mette a giro sul secondo palo per il definitivo 3-2. Che vittoria!

 

PRIMA CATEGORIA - Girone I

*** SALVEZZA MATEMATICA PER LA SPINESE ORATORIO ***

Chieve - Montanaso 3 - 0 (Gallarini, Roscio, Dragoni)
Valera Fratta - Spinese Oratorio 2 - 2 (Bolzoni, Manclossi)
Locate - Montodinese 2 - 1 (Danzi)

La Spinese Oratorio gioca una gara da applausi sul campo del Valera Fratta, che pur aveva bisogno di punti per i playoff: i Blues ottengono la certezza della salvezza al di là di possibili ex aequo che avrebbero potuto aprire le logiche (comunque favorevoli) della classifica avulsa. Sarà ancora Prima Categoria con mister Barbieri!
La Spinese approccia bene al match e passa in vantaggio al 29': percussione di Longaretti che manda in rete Bolzoni, bravo a superare il portiere locale con tempismo con un pallonetto preciso ed elegante; prima dell'intervallo, però, arriva il pareggio locale, con Griffini che si ritrova fortunatamente il pallone tra i piedi dopo la traversa colpita dal bolide di Luppi.
Dopo l'1-1 del primo tempo, in avvio di ripresa protagonista ancora l'attaccante locale Griffini (bel centravanti), che dopo solo un minuto di gioco mette all'angolino basso il pallone del vantaggio locale. La Spinese non molla e dopo un tiro a fil di palo di Galimberti al 52', ecco il 2-2 al 73' della Spinese, che punge in ripartenza: Bolzoni vede partire sull'esterno Manclossi, servito per l'uno-contro-uno col portiere Dornetti, ancora una volta superato con un tocco di pregevole fattura, esterno chiccheria, per il pareggio. Nel finale arrembaggio del Valera Fratta, ma la Spinese regge e prova a pungere in contropiede: finisce in parità, con la Spinese che resta in Prima!

Bella e convincente vittoria del Chieve, che si morde le mani per gare spente come quelle di domenica scorsa: sarebbe bastato poco per i playoff.
Ottimo approccio dei gialloblù al match: palla per Dragoni, che salta il portiere in uscita, ma colpisce la traversa con un pallonetto che avrebbe meritato maggior fortuna; il giovane portiere chievese Variani sbarra la strada agli ospiti e sul ribaltamento di fronte il gol di Gallarini vale il meritato 1-0. Da segnalare al 22' la chiamata del Time-Out del direttore di gara per il caldo e l'alta temperatura. Si riprende a giocare e il Chieve trova il bis: alla mezz'ora il cross sul secondo palo di Gallarini pesca Roscio puntuale per l'anticipo sul difensore che vale il 2-0 all'intervallo. Nella ripresa i locali provano sterilmente e invano a riaprire il match, sempre nelle mani di un Chieve che può giocare di rimessa: palla sulla fascia per Dragoni, che resiste al contrasto prolungato di un difensore e pianta la stringa del 3-0 finale.

Partita specchio della stagione della Montodinese: biancorossi protagonisti di una buona gara col Locate, dove i ragazzi di mister Ferla chiudono in vantaggio il primo tempo in vantaggio 0-1 grazie al gol di Danzi. Il forcing locale porta all'1-1 in avvio di ripresa, ma la linea montodinese sembra reggere (nonostante i legni colpiti dai padroni di casa); il gol-partita del Locate arriva beffardamente a cinque minuti dal termine.

 

SECONDA CATEGORIA - Girone I

Bagnolo - San Paolo Soncino 0 - 1 (Paderno)
Doverese - Fontanella 1 - 1 (Bertolotti, Bianchessi)
CSO Offanengo - Monte Cremasco 1 - 0 (Stringhi)
Ombriano Aurora - Calcio Crema 1 - 3 (Inzoli, Torza, Somenzi, Rebucci)
Oratorio Sabbioni - Casaletto Ceredano 1 - 1 (Raimondi, Cotelli rig.)
Palazzo Pignano - Scannabuese 1 - 2 (Cappa, Rusconi, Piccolo rig.)
Pianenghese - Mozzanichese 2 - 2 (Pesenti, Pedrinelli)
Pieranica - Issese 0 - 2

Derby spettacolare tra Palazzo e Scannabue: dopo l'1-1 del primo tempo, i biancoverdi la spuntano grazie al penalty di Piccolo e alle parate super di Villa.
La gara si apre con la spinta dei tifosi biancoverdi e una miglior manovra dei ragazzi di mister Viganò: la verve di Marchesini e di Cappa porta presto al gol. Sulla punizione crossata al centro da Ferrari, Cappa incorna in rete da dentro l'area di potenza per lo 0-1. Il Palazzo cresce con il passare dei minuti e dopo un quarto d'ora di pressione trova un pareggio stellare con Rusconi: gol pazzesco del numero 7 biancoblù, che si libera al tiro dopo uno scambio dai venti metri e lascia partire un bolide terrificante col mancio. Golazo e 1-1! Prima dell'intervallo ancora tanto equilibrio, con il Palazzo che prova a sfruttare l'inerzia rovesciata, ma invano.
Nella ripresa al 55' la Scannabuese beneficia di un penalty per l'atterramento in area di Ferrari: dal dischetto si presenta Piccolo, che trasforma con freddezza il gol-partita. L'1-2, infatti, non cambierà più, nonostante il forcing palazzese: Barbieri colpisce una traversa clamorosa al 58', Cavalli viene fermato da Villa nell'uno-contro-uno al 60', ancora Cavalli involato a rete viene fermato da una parata mostruosa di Villa al 62'. La Scannabuese prova a cambiare dalla panchina e Colla sfiora il gol, ma allo scadere ancora Villa super protagonista, fermando una conclusione a botta sicura di Cavalli da distanza ravvicinata: il numero uno biancoverde regala i tre punti alla Scannabuese, che accorcia così a -8 dal secondo posto e rientra virtualmente nei playoff.

Stoica Doverese con la corazzata Fontanella: i gialloneri giocano una grande gara difensiva nonostante le moltissime assenze e squalifiche, ottenendo un ottimo punto.
In casa biancorossa, però, si festeggia alla grande: Bertolotti firma il 300° gol in carriera e viene celebrato da compagni e avversari. Il Re del Gol taglia un traguardo da applausi: giù il cappello!

Il colpo di testa del Berto sblocca al 25' una gara non facile per i bergamaschi, ma lo 0-1 viene rimontato al 65' dalla Doverese: ripartenza letale nata dall'asse Leone-Vigorelli, con Bianchessi a insaccare il cross dell'1-1. Nel finale Fontanella in avanti alla ricerca del gol-partita: Castelli sicuro in uscita sui palloni alti messi in mezzo dai biancorossi, ma allo scadere i gialloneri sfiorano il colpaccio, prima con una ripartenza, poi con la rovesciata di Robesti in area.

Del ko del Palazzo e del pareggio del Fontanella approfitta prontamente il San Paolo Soncino, che si impone di misura sul campo del Bagnolo. Nonostante la retrocessione, i gialloblù lottano al meglio, onorando il torneo: il gol-partita dei biancorossi arriva con Paderno al 20' del primo tempo. I biancorossi sfiorano il bis con Cattani di testa da corner e con Paderno e Kito Lanzi, ma il punteggio non cambierà più: i tre punti migliorano la posizione soncinese in vista della post season.

Il CSO Offanengo non molla il sogno playoff: bella vittoria 1-0 sul Monte! Il primo tempo si chiude sullo 0-0 in virtù della strepitosa parata di Cremonesi, che neutralizza il penalty calciato da Gorlani. Nella ripresa bomber Stringhi entra dalla panchina e risolve il match con un gran colpo di testa da calcio d'angolo per l'1-0 che non cambierà più. Il CSO si avvicina al bis più di quanto facciano i muccesi per arrivare al pareggio: successo meritato.

Brutta prova del Pieranica, che cade tra le mura amiche al cospetto di una più volitiva Issese, che con questi tre punti centra la matematica salvezza. Gli ospiti non lasciano sbocchi alla manovra biancoverde e puniscono la difesa locale per due volte su lanci lunghi: al 20' e al 30' i gol che sorprendono il Pieranica, poi non in grado di costruire nitide occasioni da rete per riaprire il match.

La Pianenghese impatta 2-2 con una motivata Mozzanichese: i bergamaschi approcciano meglio al match e mettono in difficoltà gli Orange con lanci lunghi e con una punizione ben disinnescata da Cattaneo; i ragazzi di mister Verdelli sono bravi però a resistere e crescere con il passare dei minuti, trovando il gol allo scadere del primo tempo con Pesenti, servito dall'assist di Pedrinelli, bravo a proteggere palla in area.
Nella ripresa la Pianenghese raddoppia subito: dopo pochi istanti ancora protagonista il mancino Pedrinelli, che colpisce da fuori area con il destro e sorprende il portiere mozzanichese per il 2-0. La gara sembra proseguire sui binari dell'equilibrio, ma i bergamaschi approfittano del calo Orange nel finale per riacciuffare il pareggio: Martinelli salta Denti e mette una gran palla per il 2-1 di Merisio. Gli ospiti spingono: Cattaneo mura Bombelli, ma non può nulla sul 2-2 ancora di Merisio, la cui conclusione contrastata da Molinari vede il pallone insaccarsi all'angolino; da segnalare il rosso nel finale per Arciero.

Il Calcio Crema non si rilassa dopo la conquista del titolo e onora il campionato con il successo sull'Ombriano Aurora: dopo due grandi parate di Nichetti, difensore con i guanti vista l'assenza di Poloni e di un 12° di ruolo, una punizione dalla trequarti rimbalza sul dischetto e permette il colpo di testa di Inzoli per lo 0-1. Prima dell'intervallo, però, l'Aurora reagisce e, dopo due occasioni, perviene al pareggio: lo scarico a rimorchio di Jacopo Bertoli trova puntuale la conclusione di Torza per l'1-1. Nella ripresa il caldo e i ritmi farebbero presagire alla parità finale, ma le sostituzioni di mister Bettinelli vedono entrare dalla panchina due giocatori che andranno entrambi a segno negli ultimi quindici minuti: Somenzi (in contropiede) e Rebucci firmano rispettivamente l'1-2 e il definitivo 1-3 che confermano la leadership nerobianca assoluta.

L'Oratorio Sabbioni guadagna così un punto sui cugini ombrianesi grazie al pareggio in extremis con il Casaletto Ceredano: finale incredibile con due rigori!
Partita subito in salita per i giallorossi, che subiscono il vantaggio ospite di Raimondi, a segno dopo una corta respinta di Benelli dopo soli 30 secondi di gioco. La manovra sabbionese vede la fretta e la frenesia consigliare male le scelte negli ultimi sedici metri; Casaletto nuovamente pericoloso con Merico, Tonani e Giavaldi, ma si rientra negli spogliatoi sul parziale di 0-1. Nella ripresa i Sabbioni cercano il gol con più convinzione e con alto indice di pericolosità, ma Carera viene fermato da una parata miracolosa di Silvestro. La partita sembra destinata allo 0-1, ma nel finale accade di tutto.
Il direttore di gara al 75' assegna un penalty al Casaletto tra le proteste giallorosse (che invocano il "gioco pericoloso" e non il fallo su Giavaldi, con la punizione a due in area): Benelli para il rigore calciato da Nichetti.
Sul suo rinvio, Mandelli si procura un altro calcio di rigore dalla parte opposta del campo (contestato invece per il punto del fallo, con Talwinder che sembra toccare l'avversario fuori area): dagli undici metri Cotelli non tradisce emozione e insacca il penalty che vale un punto importante.

 

TERZA CATEGORIA - Girone A

Excelsior Vaiano - Oratorio Frassati 4 - 0 (Polloni, Battaglia, Battaglia, Raimondi)
Gilbertina - Madignanese 1 - 1 (Paderno, Mussi)
Iuvenes Capergnanica - Ripaltese 0 - 2 (Cavallanti, Cavallanti)
Oratorio Castelleone - Casale Cremasco 4 - 1 (Fiori, Tarenghi, Mosconi, Fiori, Gusmaroli)
Paderno Calcio - San Carlo Crema 5 - 3 (Vigani, Dell'Acqua, Vigani)
Salvirola - Agnadello 3 - 2 (Bonizozni, Maraffino, Marelli, Stombelli, Hammar)
San Luigi Pizzighettone - Acquanegra 2 - 1
Trescore - Sergnanese 0 - 3 (Marco Borgonovo, Terzi, Cantamessa)

Nel match di cartello il Salvirola vince una bellissima partita con il punteggio di 3-2 sull'Agnadello e conferma il 2°, condannando i gialloneri all'aggancio della Ripaltese: sarà una volta incredibile!
I salvirolesi chiudono il primo tempo in vantaggio per 2-0 grazie al gol di Bonizzoni (pronti via, con velo e conclusione da schema da corner) e di Maraffino (gran gol su un traversone per il bis). In mezzo alle due reti, la gran parata di Stefano Facchinetti, che para un penalty. Nella ripresa grande reazione dei ragazzi di mister Ivo Sacchi, che rimontano fino al 2-2: dopo la traversa di Besozzi (che punizione dai 30 metri!), Marelli e Stombelli firmano una rimonta super e aprono al forcing dei gialloneri, che cercano la vittoria per rientrare nella lotta playoff. Allo scadere, però, ecco il gol-partita del Salvirola: l'azione nata in contropiede sull'asse Oldoni-Bergamaschini è finalizzata da Hammar nel definitivo 3-2.

Il capitano salvirolese Davide Parmigiani festeggia così al meglio le sue 500 presenze in gialloverde: una vera bandiera!

Netta vittoria dell'Excelsior sulla Frassati: i gialloblù mettono subito la strada in discesa con il gol di Polloni dopo solo due minuti di gioco, al termine di una bella manovra dei locali. Sale quindi in cattedra Battaglia, che chiude i conti con il 2-0 al 10' e il 3-0 al 30'. Nella ripresa Raimondi arrotonda il punteggio sul 4-0 nella ripresa, al 66', confermando il 2° posto dell'Excelsior.

Importante affermazione anche per la Sergnanese, che dopo il colpo con l'Excelsior, festeggia di fronte ad altri gialloblù, quelli del Trescore: i gol di Marco Borgonovo, Terzi e Cantamessa valgono tre punti e la conferma del 4° posto.

Riprende la corsa playoff la Ripaltese, che si impone sul campo della Iuvenes Capergnanica: i rossoverdi si accendono illuminati dalla verve di Cavallanti, che firma una fantastica doppietta nello 0-2. Dopo soli cinque minuti, saggio di bravura dell'offensivo rossoverde, che protegge palla e insacca uno 0-1 da applausi, raddoppiato dalla conclusione vincente al 35' per lo 0-2 che non cambierà più, nonostante i tentativi capergnanichesi di graffiare in contropiede e le molte occasioni ripaltesi per arrotondare il punteggio.

Il San Carlo non riesce a fermare il Paderno, che ancora ambisce a un posto ai playoff: il 5-3 per i cremonesi non rispecchia l'andamento del match, in realtà molto equilibrato, in cui i cremaschi hanno invocato invano due penalty e contestato il gol decisivo per una posizione di fuorigioco non segnalata. Resta la soddisfazione per la doppietta di Vigani, molto positivo in questa stagione, e per il gol di Dell'Acqua.

L'Oratorio Castelleone gioca un gran match al cospetto dei neo-campioni del Casale e approfitta del titolo già assegnato ai gialloverdi per centrare un grandissimo successo: i biancoblù si impongono addirittura per 4-1.
Fiori apre le danze con un bel diagonale mancino, la punizione di Tarenghi ristabilisce la parità, ma prima dell'intervallo la staffilata di Mosconi da fuori area vale il 2-1 castelleonese. Nella ripresa letale uno-due dei padroni di casa, che in pochi minuti prima trovano il 3-1 con Fiori e il 4-1 con Gusmaroli (sull'assist di Fiori), chiudendo definitivamente i conti. Per il Casale esordio positivo tra i pali del classe '98 Boschiroli.

Secondo pareggio consecutivo per una rediviva Madignanese: dopo il punto col Casale, i biancorossi escono dal Comunale di Soresina con un punto positivo. Primo tempo avaro di emozioni: lo 0-0 è specchio fedele del match all'intervallo. Nella ripresa i gialloverdi passano in vantaggio con Paderno, che scatta sul filo del fuorigioco, supera il portiere ospite Tambasco e insacca l'1-0. La Madignanese però non molla e trova il pareggio al 75': sugli sviluppi di un corner, Mussi raccoglie il pallone al limite dell'area e firma il definitivo 1-1 con un pregevole pallonetto. I gialloverdi recriminano per addirittura tre gol annullati, tutti per fuorigioco.

 

SERIE C FEMMINILE - Girone A

Montorfano Rovato - Doverese 2 - 0
Castelleone - Speranza Agrate 0 - 5

Sul sintetico della corazzata Montorfano, la Doverese cade 2-0 complice due episodi sfortunati: la gara è equilibrata, ma un rimpallo favorevole che propizia l'1-0 locale all'11' e un penalty dubbio trasformato nel 2-0 al 25' indirizzano il match verso la vittoria delle locali. Nella ripresa il caldo torrido non favorisce certamente i ritmi di gioco e la Doverese non riesce a riaprire il match.

Il Castelleone cade tra le mura amiche al cospetto dell'Agrate: dopo una buona occasione per Longhi sullo 0-0 (gran conclusione al volo), le ospiti sbloccano il match solo al 38', con gol da palla inattiva, forse viziato da off-side.
In avvio di ripresa ecco il bis dell'Agrate, stavolta in posizione più che sospetta di fuorigioco, per lo 0-2, seguito poi dal tris ospite. Le gialloblù non demordono e provano a riaprire il match con la rovesciata di Serrao (fuori di poco) e un'altra bella volée di Longhi. Nel finale, tuttavia, le gialloblù incassano lo 0-4 al 70' e lo 0-5 di al 75', che chiudono definitivamente i conti.

Prima dell'inizio della gara, uno speciale tributo per Valentina Spagnoli, celebrata per i suoi 20 anni di carriera con una maglia ricordo consegnata dai ragazzi del settore giovanile: complimenti!

La rincorsa alla salvezza per le gialloblù è complicata, ma ancora apertissima: domenica sarà decisiva per provare a mantenere il terzultimo posto (+3 sulla penultima posizione) o a conquistare il quartultimo posto (che varrebbero il playout), non scivolando al penultimo posto (che costerebbe la retrocessione diretta).

 

SERIE D FEMMINILE - Girone B

Feralpi Salò  Crema 1908 2 - 2 (Dossi, Zoppetti)

Nonostante la piena emergenza per infortuni e assenze, il Crema 1908 ottiene un ottimo pareggio in riva al lago. Le cremine si presentano in undici contate e l'infortunio occorso al 15' a Belloni costringe le nerobianche in inferiorità numerica per i restanti 75'. Pur con una giocatrice in meno, le cremasche non rinunciano ad attaccare e, dopo varie occasioni, trovano il meritato vantaggio con Dossi, che devia in rete il corner calciato da Panella allo scadere della frazione.
In avvio di ripresa arriva addirittura l'incredibile 0-2 del Crema 1908, a segno con Zoppetti al 52': ripartenza letale chiusa con un pallonetto da applausi per il raddoppio!
Con il passare dei minuti, però, la fatica e il caldo vedono le cremasche subire l'iniziativa delle locali, che dopo un legno colpito, trovano l'1-2 della speranza. Le cremine provano un ultimo sforzo, ma il tris non arriva per questione di centimetri sull'iniziativa di De Nardi. Il 2-2 locale arriva solo nel finale e da palla inattiva: ultimi minuti di apprensione, ma il Crema 1908 conquista un punto da incorniciare.
 

 

Tiramisù